Resta sintonizzato

Napoli

Controlli Movida e aree costiere: decine di violazioni

Pubblicato

il

Ieri, nell’ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”, gli agenti dei Commissariati Decumani e Montecalvario, i finanzieri del Comando Provinciale di Napoli e personale del servizio autonomo della Polizia Locale del Comune di Napoli, con il supporto del Reparto Mobile, del Reparto Prevenzione Crimine e dei Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, hanno effettuato controlli al centro storico e in zona Toledo.
Nel corso dell’attività gli agenti del Commissariato Decumani nel centro storico ed in particolare nelle piazze San Domenico Maggiore e Bellini, in piazzetta Nilo, nelle vie Mezzocannone, Costantinopoli e dei Tribunali, in vico Carrozzieri e in largo Banchi Nuovi, hanno identificato 190 persone, controllato 5 esercizi commerciali e contestato 2 violazioni del Codice della Strada per mancata copertura assicurativa.
Ancora, in via Toledo e zone limitrofe gli operatori hanno identificato 38 persone, contestato 17 violazioni del Codice della Strada per guida senza casco e per divieto di sosta e fermata ed altresì rimosso 6 veicoli in divieto di sosta.
Infine, gli agenti del Commissariato San Ferdinando e i militari dell’Arma dei Carabinieri hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nella zona delle spiagge e degli scogli di Mergellina, in particolare nell’area che va da largo Sermoneta fino a Borgo dei Marinari, dove sono state identificate 21 persone, mentre i poliziotti del Commissariato Posillipo e i finanzieri del Comando provinciale di Napoli e del Reparto Operativo Aeronavale hanno controllato la zona di Marechiaro dove hanno identificato 61 persone di cui una denunciata per guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti, e contestato 5 violazioni del Codice della Strada per mancato fermo all’alt, per velocità non commisurata e per mancata presentazione dei documenti di circolazione.

Continua a leggere
Pubblicità

Napoli

Mergellina: contrasto agli ormeggi abusivi Controlli della Polizia di Stato e della Guardia Costiera

Pubblicato

il

Ieri mattina gli agenti del Commissariato San Ferdinando, personale della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Napoli e della Polizia Locale, con il supporto degli operatori della Polizia Scientifica e del Nucleo Sommozzatori dell’Ufficio Prevenzione Generale, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio e della verifica sulla regolarità degli ormeggi, finalizzato al contrasto dei fenomeni di abusivismo sul demanio marittimo nello specchio d’acqua antistante la zona di Mergellina ed in particolare della rotonda Diaz.
Nel corso dell’attività è stato accertato che un uomo, un 41enne napoletano con precedenti di polizia, aveva allestito un’area ristoro completamente abusiva con vendita di bevande e generi alimenti ed annesso noleggio di attrezzatura balneare e, pertanto, è stato denunciato per abusivo utilizzo della autorizzazione alla navigazione temporanea, abusiva occupazione di spazio demaniale e inosservanza di limiti alla proprietà privata ed è stato altresì sanzionato per 5000 euro, mentre tutta l’attrezzatura rivenuta (sedie, ombrelloni, tavolini un congelatore) è stata sequestrata.
Inoltre, gli operatori hanno rimosso un sistema di ancoraggio, costituito da cime e longheroni, posto nello specchio d’acqua adiacente il molo ubicato presso la rotonda Diaz, che è stato smaltito da personale della ASIA del Comune di Napoli.

Continua a leggere

Napoli

Napoli, due ventenni aggrediti dopo il Pride: insultati e presi a cinghiate

Pubblicato

il

Sono stati fermati gli aggressori di due giovani romani che la scorsa notte erano stati accerchiati e colpiti con delle cinghiate solo per essere gay.

Alle 4 di notte, mentre percorrevano via Santa Brigida, erano stati avvicinati da due giovani in auto: un diciottenne di Marano ed un sedicenne di Villaricca, entrambi incensurati, che hanno iniziato a rivolgere loro alcuni insulti omofobi. Uno dei ventenni ha reagito alle offese scatenando l’ira degli aggressori che sono scesi dall’auto e hanno colpito i due con spintoni, schiaffi e persino con la cinghia dei pantaloni. Immediatamente è scattata la denuncia ai Carabinieri.

I due romani aggrediti dopo il Napoli Pride sono stati invece trasportati all’ospedale San Paolo e medicati con una prognosi di cinque giorni.

Continua a leggere

Napoli

Napoli: Movida del centro storico, 1 arresto e 3 denunce dei Carabinieri

Pubblicato

il

Controlli nella movida del cuore storico di Napoli. Carabinieri della compagnia Centro in campo, insieme a quelli del Reggimento campania.
Arrestato un incensurato 18enne napoletano per resistenza a pubblico ufficiale. Insieme ad un complice momentaneamente sfuggito, non ha rispettato l’alt imposto ed è fuggito con il suo scooter. Per la fretta ha investito alcuni passanti, ha perso l’equilibrio ed è finito a terra. I pedoni colpiti non hanno riportato ferite, il 18enne è stato ammanettato. E’ ora in attesa di giudizio.
Due i parcheggiatori denunciati perché sorpresi in strada a chiedere denaro agli automobilisti in cerca di parcheggio. Erano in Via Cesare Battisti e per uno dei due era già scattato il daspo urbano.
Un 19enne dovrà invece rispondere di porto abusivo di armi. In tasca un coltello a serramanico.
In vico lungo a montecalvario rinvenuto un motociclo rubato qualche giorno fa. Nel sottosella una pistola a salve senza tappo rosso, alcuni indumenti e una mascherina ffp2.
Lo scooter è stato restituito al legittimo proprietario e sono in corso accertamenti per rintracciare eventuali impronte digitali.
Insieme a personale della sezione veicoli abbandonati della polizia municipale di Napoli sono state rimosse 20 moto e 1 un’auto perché abbandonate in strada senza autorizzazione.
I controlli continueranno anche nei prossimi giorni.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante