Resta sintonizzato

Attualità

Covid, Pregliasco: “Plausibile che il picco dell’ondata possa essere registrato a fine luglio”

Pubblicato

il

NAZIONALE – “E’ plausibile che il picco dell’ondata estiva di contagi Covid possa essere registrato a fine luglio“. Lo ha affermato. al giornale “Adnkronos”, il Ministro della Salute Walter Ricciardi, docente di Igiene all’Università Cattolica e consigliere del ministro della Salute, commentando le previsioni del virologo Fabrizio Pregliasco.

“E’ sempre difficile fare previsioni – continua Ricciardi – in particolare con questo virus che non ci ha mai dato certezze. Ma ragioniamo con la variante attuale. E con questa contagiosità la previsione fatta da Pregliasco è ragionevole”.

Anche perché, chi pensa che il Covid sia meno cattivo d’estate sbaglia. “Non illudiamoci. Non è così. Ormai abbiamo capito che non c’è un condizionamento ambientale tale da rallentare o modificare l’andamento dell’epidemia. Le evidenze ci dicono solo che il freddo facilita i contagi perché si sta di più negli ambienti chiusi”.

Che il caldo sia in sé deleterio per il virus “è un elemento smentito da tempo. Lo dimostra il caso dell’India dove, in alcune Regioni, le temperature sono molto elevate ma l’epidemia ha colpito duro. Non possiamo parlare di un ‘effetto caldo’ positivo o negativo, mentre con il freddo sappiamo di sicuro che passare molto tempo in spazi chiusi facilita la corsa del virus. Con Omicron 5, però, che è contagiosissima, anche assembramenti all’aperto, se si sta troppo vicini senza mascherina, sono rischiosi“.

Attualità

Napoli, torna il corteo del Pride ed colora le strade della città

Pubblicato

il

NAPOLI – Torna il corteo del Pride a colorare le strade di Napoli. Uguali diritti, pari dignità è la forte rivendicazione delle associazioni lgbt+, anche alla luce di alcuni fatti internazionali di stampo fortemente reazionario più volte denunciati dal palco di piazza Municipio.

Alla testa del corteo anche il sindaco Manfredi e gli assessori Ferrante e Trapanese. Dopo la marcia, una serata di musica e balli sul lungomare di via Nazario Sauro.

Continua a leggere

Attualità

Furti di champagne nel Casertano: in manette due albanesi

Pubblicato

il

Sono stati fermati a Santa Maria Capua Vetere i due malviventi che, nei giorni scorsi, si sono resi protagonisti di numerosi furti di costose bottiglie di champagne, altre bevande e contanti, per un valore complessivo di quasi 200 mila euro. Si tratta di due albanesi di 24 e 28 anni, finti in manette per rapina e furto pluriaggravati.

In particolare, le indagini hanno portato all’arresto dei due, a seguito di un furto avvenuto la notte dello scorso 26 giugno a Capodrise, ai danni dell’attività ‘Distribuzioni Siciliano’. Infatti, i ladri avrebbero aggredito con calci e pugni il custode e si sono impossessati di bottiglie di champagne, dal valore di quasi 70 mila euro.

Inoltre, dagli accertamenti effettuati, sono emerse analogie con altri due furti, avvenuti sempre a giugno in attività di vendita di bevande, con un furto consumato nella stessa azienda, quando i ladri si sono introdotti nel magazzino e hanno rubato bottiglie di champagne per 30 mila euro e contanti per 20 mila. Infine, un altro furto di champagne, avvenne qualche giorno più tardi presso l’azienda ‘Special Drinks’, quando ignoti hanno portato via 58 mila euro in bottiglie di champagne e 6 mila euro in contanti.

Continua a leggere

Attualità

Frode fiscale e fatture false, arrestato un imprenditore: le ultime

Pubblicato

il

Blitz della Guardia di Finanza avvenuto questa mattina tra le province di Salerno e Avellino, nel quale è stato tratto agli arresti domiciliari Vincenzo Cirillo, accusato di frode fiscale.

Stando ad una prima ricostruzione, l’indagato residente in Bulgaria ma nei fatti a Scafati, è ritenuto l’ideatore di un sistema illegale che ha consentito, attraverso l’emissione di fatture per operazioni inesistenti, un’evasione fiscale di circa 6,5 milioni di euro.

In particolare, la frode sarebbe stata realizzata sfruttando delle società di missing trader, per l’acquisto di merce non imponibile ai fini dell’IVA, che poteva essere poi rivenduta sul territorio nazionale applicando tariffe molto più vantaggiose della media, ottenendo un corposo guadagno. Il GIP ha dunque emesso un provvedimento di sequestro preventivo, finalizzato alla confisca di beni.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante