Resta sintonizzato

Cronaca

Napoli, operazione di contrasto agli ormeggi abusivi in zona Mergellina

Pubblicato

il

NAPOLI – Questa mattina gli agenti del Commissariato San Ferdinando con personale della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Napoli – Nucleo PG e della Polizia Locale hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio e della verifica sulla regolarità degli ormeggi, finalizzato al contrasto dei fenomeni di abusivismo sul demanio marittimo nello specchio d’acqua antistante la zona di Mergellina, della rotonda Diaz e presso il molo sottostante la “colonna spezzata”.

Nel corso dell’attività è stato accertato che presso la  Rotonda Diaz un uomo, un 41enne napoletano con precedenti di polizia, aveva allestito un’area ristoro completamente abusiva, caratterizzata dalla vendita di bevande e generi alimentari; pertanto, nei suoi confronti è stata elevata una sanzione amministrativa pari a 5000 euro mentre un consistente quantitativo di generi alimentari e bevande è stato sequestrato.

Inoltre, presso il molo sottostante la “colonna spezzata”, in zona piazza Vittoria,  gli operatori hanno denunciato un 46enne napoletano per deturpamento e imbrattamento di cose altrui, invasione di terreni o edifici e abusiva occupazione di spazio demaniale secondo quanto previsto dal Codice della Navigazione, in quanto aveva realizzato uno stabilimento balneare abusivo, noleggiando sedie ed ombrelloni senza alcun titolo autorizzativo; infine, l’attrezzatura, costituita da 118 sedie e 21 ombrelloni, è stata sequestrata.

Cronaca

Choc a Cuba, un fulmine colpisce un deposito petrolifero: un morto

Pubblicato

il

Choc a Cuba, dove un deposito petrolifero è stato avvolto dalle fiamme dopo essere stato colpito da un fulmine. Sono circa 1900 le persone evacuate dall’area del disastro, situata nel sobborgo di Mantanzas, a 100 km dall’Avana, dove almeno una persona è rimasta uccisa e altre 121 rimaste ferite. Inoltre, sarebbero 7 i dispersi. Tra i feriti, sono 5 quelli gravi e 28 gravemente feriti, tra cui anche il Ministro dell’Energia Livan Arronte.

Continua a leggere

Cronaca

Tragedia in strada: bimbo di 11 anni travolto e ucciso sotto gli occhi della madre

Pubblicato

il

Tragedia avvenuta nella tarda serata di venerdì a Terracina, sulla via Appia, dove Romeo Golia, bimbo di 11 anni originario di Napoli, è stato travolto e ucciso da un’auto in corsa sotto gli occhi della madre. In particolare, il ragazzino era già orfano di padre.

Secondo una prima ricostruzione, Romeo aveva appena finito di cenare al ristorante ‘La Capannina’, quando all’uscita è stato investito da una Peugeot guidata da un ragazzo, mentre stava attraversando sulle strisce. Inutili i soccorsi, visto che all’arrivo dei medici era già in coma e aveva traumi alla colonna, rendendo anche vano il trasferimento all’ospedale Bambin Gesù di Roma, dato che è morto poco dopo.

Continua a leggere

Cronaca

Aggressione al Pronto Soccorso: dottoressa presa a bastonate da una paziente

Pubblicato

il

Episodio di violenza avvenuto sabato scorso a Mantova, presso l’ospedale Carlo Poma, dove una paziente ha preso a bastonate la dottoressa del Pronto Soccorso, che si era rifiutata di ricoverarla in psichiatria. Pertanto, il medico ha riportato un trauma al braccio, mentre la paziente è stata denunciata per interruzione di pubblico servizio.

Secondo una prima ricostruzione, la donna è giunta al Pronto Soccorso dicendo di aver litigato con il marito, pretendendo il ricovero nel reparto di psichiatria per non tornare a casa. Tuttavia, una volta esclusa la necessità di un ricovero, la donna ha dato in escandescenze iniziando ad insultare i due medici. Inoltre, mentre la dottoressa la stava accompagnando in sala d’attesa su una carrozzina, lei ha tentato di colpirla alla testa con il suo bastone, cogliendo però solo il braccio. In seguito, la paziente è stata calmata da altri medici e infermieri, ed è stata denunciata.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante