Resta sintonizzato

Chiesa

Napoli. Padre Domenico Aiuto ricorda Santa Brigida: i consigli che dava alla Regina Giovanna sarebbero di grande utilità per i nostri politici

Pubblicato

il

“Santa Brigida di Svezia è una donna di grande attualità, in quanto alla fine del 1300 dava consigli alla Regina Giovanna al fine di poter governare seguendo gli insegnamenti del Signore e rifuggendo dagli atteggiamenti mondani; i suoi insegnamenti sarebbero senz’altro di aiuto agli attuali politici che si avviano a formare il nuovo Parlamento e il futuro Governo”. Sono alcune delle riflessioni nell’omelia di Padre Domenico Aiuto, parroco di Santa Brigida in occasione della commemorazione della santa alla quale è dedicata la Chiesa Barocca Napoletana che custodisce i dipinti di Luca Giordano.

La celebrazione del 23 luglio ha visto la partecipazione di cavalieri e dame dell’Ordine Militare del Santissimo Salvatore e di Santa Brigida di Svezia con mantello ed insegne (nella foto); erano presenti: in rappresentanza del Principe Gran Maestro, il Luogotenente Generale Biagio Abbate, il Cavaliere di Gran Croce Pierluigi Scarpa, storico dell’ordine, il Cavaliere Raffaele Menzione, l’Architetto, Cavaliere Ufficiale Rocco Paiano, l’Avvocato, Dama Antonella Carriero, nonché le delegazioni provenienti dal Piemonte, dalla Campania e dalla Puglia.

Il Luogotenente Generale è intervenuto dopo l’omelia del sacerdote, formulando innanzitutto a nome dell’Ordine gli auguri al neo eletto Rettore Generale della Madre di Dio, Padre Luigi Piccolo e aggiungendo: “i Cavalieri e le Dame dell’Ordine Militare di S. Brigida sono chiamati a custodire la ricchezza dell’eredità della loro fondatrice in modo durevole, quale portatrice della parola di Dio nei suoi lunghi viaggi di penitente-pellegrina che seppe integrare la periferia con il centro; la rivista internazionale Birgittiana sulla vita di Santa Brigida, unitamente al sostegno ai più bisognosi sono solo alcuni esempi di custodia della memoria brigidina da parte del cavalleresco sodalizio”. Successivamente si è svolta la cerimonia cavalleresca che ha salutato l’ingresso di nuovi confratelli e consorelle.

L’onore di consegnare le patenti di nomina ai neo Cavalieri e Dame dell’Ordine è stato affidato proprio a Padre Domenico Aiuto, Cavaliere Ufficiale dell’Ordine Militare di Santa Brigida. I neo insigniti cavalieri sono stati Serafino Coretti, ricercatore universitario e funzionario della Provincia di Foggia, Mario Passaro, medico, cardiochirurgo di Salerno, Vittorio Menzione, docente ad Alessandria ed infine la neo Dama Anna Maria Petrucci, imprenditrice di Lucera. Il cerimoniale si è poi concluso con un sobrio momento conviviale e con la consegna da parte del Luogotenente Generale al parroco della rassegna stampa 2022 contenente la raccolta dei principali articoli che nel corso dell’anno hanno visto l’Ordine Militare di Santa Brigida, l’Ordine della Madre di Dio e la comunità Brigidina oggetto di attenzione da parte di diverse testate giornalistiche.

Chiesa

Via Crucis, ambasciatore ucraino Andrii Yuras: “Stiamo lavorando sulla questione”

Pubblicato

il

ROMA – In vista della Pasqua vi sarà il consueto appuntamento del Papa con l’Angelus. La volontà di Bergoglio è quella di assicurare una “tregua pasquale” attraverso cui giungere dalla pace e ad un vero e proprio negoziato. Secondo quanto dichiarato dal Pontefice l’intenzione sarebbe quella di unire i due popoli in conflitto tramite il trasporto della croce da due famiglie provenienti una dall’Ucraina e l’altra dalla Russia.

Non poche sono state le critiche a tale decisione. Il primo ad esprimersi contrariamente è stato il patriarca russo Kirill, stretto amico di Putin, che, poco dopo le dichiarazioni del Santo Padre, ha chiamato i fedeli ad unirsi alla guerra contro il nemico Ucraina.

Di poche ore fa, invece, le dichiarazioni dell’ambasciatore ucraino presso la Santa Sede Andrii Yuras: “Stiamo lavorando sulla questione cercando di spiegare le difficoltà e le possibili conseguenze”. Questo quanto espresso in un post su Twitter.

“L’Ambasciata ucraina presso la Santa Sede – twitta l’ambasciatore – capisce e condivide la preoccupazione generale in Ucraina e in molte altre comunità sull’idea di mettere insieme le donne ucraine e russe nel portare la Croce durante la Via Crucis di venerdì al Colosseo. Ora stiamo lavorando sulla questione cercando di spiegare le difficoltà della sua realizzazione e le possibili conseguenze”, aggiunge.

Continua a leggere

Chiesa

Papa Francesco: in arrivo la docu-serie su Netflix

Pubblicato

il

NAPOLI – Una serie. Quattro episodi. Le parole di Papa Francesco riempiranno d’amore le nostre dimore. Di cosa stiamo parlando? Della serie Netflix il sui protagonista sarà nulla di meno che il Pontefice di San Pietro.

La serie di Simona Ercolan,i con la consulenza editoriale di Antonio Spadaro, è prodotta da Stand By Me, partner di Asacha Media Group ed è ispirata al libro di Bergoglio dal titolo Sharing the wisdom of time (La saggezza del tempo).

Oltre gli interventi del pontefice, la docu-serie propone le testimonianze di tante donne e uomini over 70 provenienti da ogni parte del mondo per un totale di un anno di riprese e diciotto storie provenienti dai cinque continenti.

Tra gli interventi anche quelli di tra cui Martin Scorsese, Jane Goodall ed Estela Barnes de Carlotto

Continua a leggere

Chiesa

Afragola. L’ultimo saluto a Eduardo Palato

Pubblicato

il

AFRAGOLA – Una folla commossa nella basilica di Sant’Antonio ad Afragola (provincia di Napoli) congeda padre Eduardo Parlato, morto ieri morto ieri all’età di 78 anni dopo aver combattuto contro una lunga malattia.

Molti fedeli, amici e parenti hanno salutato per l’ultima volta il prete. Le esequie sono state presiedute dall’arcivescovo di Napoli, Mimmo Battaglia, che ha avuto parole di profondo apprezzamento e affettuoso ricordo per il religioso scomparso, direttore dell’Ufficio beni culturali della diocesi partenopea.

Dal 1986 al 2001 padre Eduardo è stato parroco di Sant’Antonio ad Afragola e per buona parte di quegli anni ha ricoperto anche il ruolo di Guardiano della locale fraternità dei Frati minori. In curia si era fatto apprezzare per la cultura, la spiritualità e il profondo senso di umanità nei rapporti con il clero e con i dipendenti laici. 

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante