Resta sintonizzato

Scuola

Comune di Napoli, cedole librerie per la scuola primaria a.s. 2022/2023

Pubblicato

il

NAPOLI – Il Comune di Napoli garantisce la distribuzione gratuita dei libri di testo a tutti gli alunni delle scuole primarie (statali e paritarie) cittadine mediante il ricorso a cedole librarie in formato elettronico. E’ importante che tutti gli alunni delle scuole primarie ne possano disporre già dai primi giorni di scuola.

Invitiamo i genitori a recarsi presso una delle librerie accreditate (consulta elenco librerie accreditate in fondo alla pagina) per ritirare i libri di testo. L’esercente procederà all’identificazione del destinatario della fornitura gratuita attraverso il codice fiscale riportato sulla tessera sanitaria dell’alunno, il documento identificativo del genitore e l’eventuale documento del soggetto delegato al ritiro.

Gli esercenti accreditati sono tenuti ad accettare le richieste di fornitura avanzate dagli aventi diritto e provvederanno con la massima sollecitudine all’ordine ed alla consegna dei libri. Non è consentita la richiesta ai cittadini di anticipazioni, compensi o rimborsi spese ad alcun titolo pretesi.

Gli esercenti, in modo singolo o associato, potranno adottare soluzioni per rafforzare e semplificare le diverse fasi della procedura ed, in particolare, per agevolare i contatti con gli aventi diritto: prenotazioni on-line, invio di sms, ricorso a strumenti di comunicazione digitale.

Elenco librerie accreditate cedole librarie scuola primaria (60.34 KB)

Libri di testo previsti dalla dotazione libraria – D.M. n. 91 del 13/04/2022  

Le cedole librarie consentono il ritiro gratuito dei libri di testo adottati dai Collegi dei Docenti della scuola. La dotazione libraria varia al variare dell’anno di frequenza. Ad esempio, il libro di religione sarà fornito esclusivamente agli alunni di prima e di quarta, mentre il libro di lingua straniera è previsto per ognuno degli anni di frequenza.

In sintesi, al variare della classe si ha diritto alla fornitura gratuita dei testi di seguito elencati:
– classe prima: Libro della prima classe; Religione – voi. I; Lingua straniera
– classe seconda: Sussidiario; Lingua straniera
– classe terza: Sussidiario; Lingua straniera
– classe quarta: Sussidiario dei linguaggi; Sussidiario delle discipline; Religione – voi. II; Lingua straniera 
– classe quinta: Sussidiario dei linguaggi; Sussidiario delle discipline; Lingua straniera

Attualità

Napoli, scuole chiuse su tutto il territorio per allerta meteo arancione ed elezioni politiche

Pubblicato

il

NAPOLI – In considerazione della proroga dell’allerta meteo e sulla base del monitoraggio delle potenzialità di rischio esistenti, il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi per la giornata di lunedì 26 settembre è in procinto di emanare un’ordinanza di chiusura delle scuole che non erano già destinate a seggio elettorale. Ciò allo scopo di tutelare la sicurezza degli studenti e del personale educativo e scolastico. 

Le scuole destinate a seggio elettorale, sulla base di un programma di sanificazione da svolgere congiuntamente tra Comune e ASL Napoli 1 Centro, riapriranno da mercoledì 28 settembre. A comunicarne la riapertura sarà il dirigente del singolo istituto scolastico.

Continua a leggere

Attualità

Napoli, bambini costretti a fare lezioni in chiesa per mancanza di aule disponibili

Pubblicato

il

NAPOLI – Mancano le aule ed i bambini sono costretti a fare lezione in chiesa. Succede a Santa Maria la Carità, in provincia di Napoli. Dopo anni di assenza dagli istituti scolastici a causa dell’epidemia da Covid-19, i alcuni bambini non possono ancora tornare in classe. La ragione? Non ci sono classi disponibili.

All’istituto Eduardo De Filippo, infatti, mancano le aule a cause di lavori in corso. Di questa organizzazione si trova traccia anche nei documenti pubblicati sul sito della scuola: nel file che si può consultare all’avviso “Organizzazione attività didattiche Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria dal 12/09/2022” si legge infatti che per la Classe V la lezione si svolge presso l’Aula Consiliare e della “Accoglienza nel piazzale antistante il municipio”.

Continua a leggere

Attualità

Napoli, in arrivo 46 milioni dal PNRR: ecco come verranno utilizzati

Pubblicato

il

I tanto attesi fondi del PNRR sono in arrivo a Napoli. Essi, riguarderanno gli asili nido, le scuole e i servizi educativi per l’infanzia, con la pubblicazione delle graduatorie degli Avvisi Pubblici. 

In particolare, l’azione promossa dall’Assessorato all’Istruzione e alla Famiglia del comune di Napoli, a partire dal gennaio 2022, ha consentito l’ammissione a finanziamento di sedici progetti dal valore di circa 46 milioni. Pertanto, tale somma consentirà la ristrutturazione di 5 asili nido, 6 scuole per l’infanzia e 2 palestre, oltre alla costruzione di una nuova scuola. Inoltre, altri 8 progetti tra nidi e scuole dell’infanzia, sono stati ammessi con riserva per un totale di quasi 19 milioni.

A tal proposito, l’assessore all’Istruzione Maura Striano, ha così dichiarato:

“Si tratta di un ottimo punto di partenza, per garantire a tutti gli studenti un ambiente scolastico idoneo a favorire un processo educativo di qualità, restituendo spazi funzionali ed efficaci per raggiungere gli obiettivi educativi che la scuola si propone”.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante