Resta sintonizzato

Cronaca

Napoli, controlli a Mergellina: denunciati due parcheggiatori abusivi

Pubblicato

il

NAPOLI – Stamattina gli agenti del Commissariato San Ferdinando e i militari dell’Arma dei Carabinieri, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio a Mergellina dove hanno identificato 173 persone, di cui 38 con precedenti di polizia, e controllato 61 veicoli.

Inoltre gli operatori hanno denunciato due napoletani di 55 e 60 anni, con precedenti di polizia, poiché sorpresi nuovamente ad esercitare l’attività di parcheggiatori abusivi nella zona del lungomare Caracciolo e in particolare nelle vie Chiatamone e Generale Orsini, e hanno altresì notificato loro un ordine di allontanamento.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Bambina di 9 mesi malmenata dal patrigno: non è più in pericolo di vita, condizioni stabili

Pubblicato

il

MILANO – Aggiornamenti sul caso della bambina di appena 9 mesi malmenata dal patrigno a Casarile, in provincia di Milano. L’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove la piccola è ricoverata, rende noto che la piccola non è più in pericolo di vita. La bimba non è più ricoverata in terapia intensiva e le sue condizioni di salute vengono giudicate stabili.

La neonata era stata trasportata al nosocomio in condizioni giudicate disperate: la bimba presentava una frattura dell’omero, del radio e soprattutto una frattura del cranio, con conseguente emorragia cerebrale. La bimba è stata sottoposta a coma farmacologico ma, per fortuna, come ha reso noto pochi minuti fa il nosocomio bergamasco, le sue condizioni destano meno preoccupazione.

Continua a leggere

Cronaca

Ospedale del Mare: rifiuta di sottoporsi al tampone e aggredisce l’operatore sanitario

Pubblicato

il

NAPOLI – Ancora violenze nelle strutture sanitarie nel napoletano. A denunciare la nuova aggressione ai danni di un operatorio sanitario è il gruppo ‘Nessuno Tocchi Ippocrate’ sulle proprie pagine social.

All’Ospedale del Mare di Napoli un operatore sanitario è stato preso a pugni e gomitate dai parenti di un paziente poiché questi ultimi non volevano che l’uomo fosse sottoposto ad un tampone prima della visita. L’accettazione di Villa dei Fiori ad Acerra è stata invece distrutta da alcuni utenti. “Non tolleriamo più di lavorare in trincea”, dice Manuel Ruggiero, a nome di ‘Nessuno Tocchi Ippocrate.

Continua a leggere

Cronaca

Caserta, battuta di caccia si trasforma in tragedia: 57enne muore colpito da una pallottola di fucile

Pubblicato

il

CASERTA – Una battuta di caccia si è trasformata in una tragedia. E’ successo a Teano, in provincia di Caserta, dove un uomo di 57enne è deceduto a causa di un colpo di fucile sparato da uno dei cacciatori appartenenti al gruppo.

L’accadimento si è verificato nella tarda mattinata di oggi, domenica 2 ottobre, intorno alle 13.30. Un gruppetto di cacciatori, una decina in tutto , si era recata un un’area boschiva nel casertano al fine di radunarsi nella caccia al cinghiale. Uno sei componenti, tuttavia, un 76enne residente a Carinola, non si era reso conto della presenza, davanti a sé, di un uomo e ha sparato nella sua direzione con il suo fucile a pallettoni, centrandolo in pieno alla schiena.

Immediate le richieste di soccorso ai sanitari del 118: l’uomo è stato trasportato tempestivamente all’ospedale San Rocco di Sessa Aurunca, dove purtroppo è deceduto poco dopo a causa delle gravi ferite riportate.

Il 76enne che ha sparato, in stato di choc, si è presentato ai carabinieri, ai quali ha raccontato l’accaduto. I militari dell’Arma si sono recati anche sul luogo della tragedia, dove hanno effettuato tutti i rilievi del caso e ascoltato le testimonianze degli altri cacciatori presenti al fine di ricostruire con precisione la dinamica del tragico avvenimento. La salma del 57enne è stata posta sotto sequestro e gli inquirenti hanno disposto l’autopsia.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante