Resta sintonizzato

Cronaca

Amalfi, turista straniero ubriaco si lancia in mare da una banchina e rischia la vita

Pubblicato

il

AMALFI (SA) – Nella tarda sera ad Amalfi, un turista straniero in stato di ubriachezza ha rischiato la vita annegando nello specchio di mare compreso tra la Darsena e il modo Pennello ad Amalfi, in provincia di Salerno. L’uomo si è improvvisamente lanciato in mare dalla banchina adibita all’attracco del traffico privato con l’intento, verosimilmente, di raggiungere a nuoto il molo di fronte.

Tuttavia, lo straniero ha iniziato ad annaspare dopo poco sotto lo sguardo atterrito di diversi curiosi che hanno immediatamente lanciato l’allarme. Sul posto è giunto un agente della polizia municipale che senza perdere tempo si è spogliato della divisa e si è lanciato in mare per portargli aiuto.

Nel frattempo sul posto è giunta un’ambulanza del 118 a cui sanitari è stato poi affidato l’uomo trasferito per le cure del caso presso il presidio ospedaliero di Castiglione di Ravello. Una serata movimentata, dunque, con un finale a lieto fine che senza la prontezza dell’agente avrebbe potuto avere un epilogo differente.

Cronaca

Quartieri Spagnoli: occupa abusivamente la strada con tavoli e sedie. Sanzionato titolare dell’esercizio commerciale

Pubblicato

il

NAPOLI – Stamattina gli agenti del Commissariato Montecalvario hanno effettuato un controllo presso un esercizio commerciale di vico Lungo Trinità degli Spagnoli dove hanno accertato che il titolare aveva occupato abusivamente con tavoli, sedie e sgabelli il suolo stradale ed aveva utilizzato un impianto caratterizzato da cordoniera luminosa sovrastante l’area interessata dal locale senza essere in possesso della prescritta concessione.

Per tali motivi, i poliziotti lo hanno sanzionato per l’esercizio di impianto di attraversamento stradale senza concessione e per l’occupazione abusiva di strada urbana elevando due sanzioni amministrative di 868 e 173 euro.

Continua a leggere

Cronaca

Centro storico: sorpreso con smartphone di dubbia provenienza. Denunciato 35enne ivoriano

Pubblicato

il

NAPOLI – Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in corso Garibaldi hanno notato un uomo che, alla vista degli operatori, si è dato alla fuga.

Ne è nato un breve inseguimento terminato in via Postica Maddalena dove, con il supporto dei Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, è stato bloccato e trovato in possesso di 5 smartphone e 805 euro di cui non ha saputo giustificare la provenienza.

Un 36enne ivoriano, con precedenti di polizia, è stato denunciato per ricettazione e per non aver ottemperato all’ordine di esibizione del permesso di soggiorno o di altro documento di identificazione.

Continua a leggere

Cronaca

Chiaiano: evade dai domiciliari e viene sorpreso con dei ponteggi. Arrestato 38enne

Pubblicato

il

NAPOLI – Ieri pomeriggio un agente del Commissariato Arenella, mentre si stava recando a lavoro, ha notato, all’incrocio tra via De Amicis e via Cavone delle Noci allo Scudillo, un’autovettura che transitava a forte velocità contromano, con il portellone del bagagliaio aperto dal quale fuoriuscivano diverse pedane in ferro utilizzate per la costruzione dei ponteggi.

Il poliziotto, insospettito, ha segnalato la vettura e la direzione di fuga ai colleghi del Commissariato; gli operatori, poco dopo, hanno intercettato l’auto in via Nuova Toscanella, con una tavola da ponteggi in ferro sul portapacchi e con le portiere aperte, ed hanno visto un uomo uscire da un ballatoio di pertinenza di un’abitazione e dirigersi verso la vettura per scaricare la pedana.

Gli agenti, pertanto, lo hanno controllato ed hanno accertato che era sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per rapina impropria; inoltre, hanno visto nel ballatoio diverse tavole da ponteggi, uguali a quella posizionata sull’auto, di cui l’uomo non ha saputo giustificare la provenienza.

Infine, i poliziotti hanno identificato il proprietario dell’immobile per un 44enne napoletano ed anche quest’ultimo non ha saputo giustificare la provenienza di quanto rinvenuto nella sua proprietà.

L’uomo, un 38enne napoletano, è stato arrestato per evasione nonché denunciato per ricettazione insieme al proprietario dell’immobile.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante