Resta sintonizzato

Attualità

Caserta. Mercoledì 7 Villa Fiorita di Capua ospita l’unità mobile dell’Asl di Caserta.

Pubblicato

il

Terza giornata straordinaria di raccolta del sangue dopodomani, mercoledì 7, alla Casa di Cura Villa Fiorita di Capua. Dalle 8 alle 12, l’unità mobile dell’Asl Caserta, in sinergia con l’Avis Campania, sosterrà nel piazzale antistante la clinica capuana per raccogliere le donazioni di sangue di coloro che aderiranno all’invito del management e della direzione sanitaria di Villa Fiorita, da settimane impegnati in prima linea nel coadiuvare l’azienda sanitaria locale di Terra di Lavoro e fare proprio l’appello lanciato di recente dal Servizio Trasfusionale (Sit) di Aversa a donare il sangue durante questa fase di emergenza. Il caldo record di questi mesi e l’impennata di contagi da Covid-19 che, finora, non aveva mai raggiunto numeri così alti nei mesi più caldi dell’anno, hanno di fatto determinato una carenza di sangue sull’intero territorio provinciale, ed anche oltre, che l’Asl sta fronteggiando con la presenza dell’unità mobile in diverse località strategiche del casertano.

“La trasfusione di sangue, in molte patologie, rappresenta l’unica opportunità terapeutica che il medico ha a disposizione. Purtroppo questo prezioso presidio terapeutico non si puó ottenere in laboratorio, bensì solo grazie alla donazione da parte di persone che, stando in buona salute, si mettono a disposizione degli ammalati. In questo periodo stiamo vivendo una preoccupante carenza di sangue e, per questo motivo, al fine di non far mai mancare agli ammalati questo indispensabile aiuto, invitiamo tutti ad effettuare la donazione di sangue presso la Casa di Cura “Villa Fiorita” di Capua, o presso il Centro trasfusionale dell’ospedale Moscati di Aversa”, è l’appello del dirigente responsabile del Servizio Trasfusionale dell’Asl Caserta, Saverio Misso, cui si uniscono la presidente del CdA di Villa Fiorita, Raffaella Sibillo, la Direttrice Sanitaria della clinica, Daniela Percesepe, e Leonardo De Rosa, direttore sanitario Regionale di Avis Campania.

Un’autoemoteca sosterrà nel piazzale antistante l’ingresso di Villa Fiorita, dalle ore 8 alle ore 12, dove personale medico e paramedico dell’Avis accoglieranno i cittadini che vorranno donare sangue, garantendo loro le analisi di laboratorio ed il ristoro offerto presso il bar della clinica.

Attualità

Premio Nobel 2022 per Medicina e Fisiologia, Svante Pääbo vince con la scoperta sui genomi degli ominidi estinti

Pubblicato

il

Il premio Nobel 2022 per la Medicina e la Fisiologia è stato assegnato allo scienziato svedese Svante Pääbo. Il riconoscimento è stato consegnato al ricercatore con riguardo alle illuminanti scoperte sui genomi degli ominidi estinti e l’evoluzione umana. L’annuncio, trasmesso in diretta streaming sul canale Youtube del sito ufficiale nobelprize.org e successivamente su tutti i canali social dell’evento, è il primo della settimana dei Nobel.

La scoperta ha fornito le basi per l’esplorazione di un nuovo campo di ricerca, la paleogenomica. Pääbo ha scoperto il trasferimento genico dagli ominidi estinti all’Homo sapiens, dunque l’antico flusso di geni che oggi ha rilevanza fisiologica negli esseri umani. La ricerca in tale campo è fondamentale ai fini di una maggiore consapevolezza in moltissime materie riguardanti la medicina umana, un esempio tra i tanti è la reazione del nostro sistema immunitario alle infezioni.

“Attraverso la sua ricerca pionieristica, Svante Pääbo ha realizzato qualcosa di apparentemente impossibile: sequenziare il genoma del Neanderthal, un parente estinto degli esseri umani di oggi. E ha anche fatto la sensazionale scoperta di un ominide precedentemente sconosciuto, Denisova – si legge nella nota che accompagna l’assegnazione del Premio -. È importante sottolineare che Pääbo ha anche scoperto che il trasferimento genico era avvenuto da questi ominidi ora estinti all’Homo sapiens in seguito alla migrazione dall’Africa circa 70.000 anni fa”.

Continua a leggere

Attualità

Bimbo di 8 mesi positivo al Covid-19 va in arresto cardiaco: i particolari

Pubblicato

il

Attimi di paura ad Avellino, dove un bimbo di soli otto mesi, positivo al Covid-19, ha avuto un arresto cardiaco. In particolare, pare che il piccolo fosse affetto da pregresse comorbidità respiratorie, che l’hanno costretto al ricovero nel reparto di pediatria, laddove è stato colto dal malore. Per fortuna, i medici sono riusciti a prenderlo in tempo, scongiurando guai peggiori.+

Al momento, il piccolo si trova ricoverato presso l’ospedale Santobono di Napoli, dove continua ad essere monitorato.

Continua a leggere

Attualità

Ritardo da record di 15 ore per i voli Venezia Napoli e ritorno, ai viaggiatori 250 euro

Pubblicato

il

Domenica da incubo per i passeggeri aerei dei voli Venezia Napoli e Napoli Venezia, che, nella giornata di ieri, domenica 2 ottobre, hanno riportato dei ritardi consistenti, oltre 15 ore, da parte della compagnia aerea Wizzair. I viaggiatori, secondo quanto analizzato da ItaliaRimborso, potrebbero richiedere la compensazione pecuniaria di 250 euro, prevista dal Regolamento Comunitario 261/2004.

Nella fattispecie, il volo Venezia Napoli W65431 doveva partire alle 06:10 ed è atterrato solamente alle 23:05. Un pesante ritardo che ha comportato anche disagi con altrettanto successivo ritardo del volo Napoli Venezia W65432 con partenza prevista alle 8 e atterrato alle 00:47 dell’indomani. Per attivare l’assistenza di ItaliaRimborso e quindi procedere con la richiesta di compensazione, senza alcuna spesa, i passeggeri dei voli in ritardo Wizzair Venezia Napoli e ritorno possono farlo attraverso la compilazione del form online presente nell’homepage del sito web italiarimborso.it.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante