Resta sintonizzato

POLITICA

Movida pericolosa in centro a Napoli, riunito il Comitato per l’Ordine e la sicurezza

Pubblicato

il

NAPOLI – A seguito dei gravi incidenti verificatisi nel centro di Napoli, si è disposta la riunione del Comitato per l’Ordine e la sicurezza. L’incontro, svolto nel pomeriggio di oggi, ha seguito alla comunicazione di una nota della Prefettura nella quale si legge: “Il tema della situazione della sicurezza, in particolare presso il capoluogo, a seguito dei recenti episodi delittuosi che hanno interessato il centro cittadino nel fine settimana, tra cui il ferimento di una persona nella piazza Trieste e Trento”.

Proprio in ragione della necessità di un città più sicura è stato disposto un ulteriore incremento dei servizi di controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine ed il prolungamento notturno del presidio fisso dell’Esercito italiano e comunque ad una rimodulazione dei servizi svolti dal contingente “Strade Sicure”. Inoltre, si procederà ad una revisione del Piano coordinato di controllo del territorio, riservando priorità al presidio di alcune aree cittadine particolarmente sensibili, in particolar modo nei week end.

E’ stato anche previsto, nella prossima settimana, un ulteriore incontro con le associazioni di categoria per definire moduli condivisi finalizzati ad incrementare la videosorveglianza e a contribuire al progetto “Mille occhi sulla Città” volto a migliorare la dotazione tecnologica delle sale operative degli istituti di vigilanza privata e, dunque, a rafforzare la collaborazione fornita alle forze dell’ordine”.

Infine, nell’ambito delle attività di contrasto alla somministrazione della vendita di bevande alcoliche ai minori, il Comune di Napoli sta procedendo ad inviare comunicazioni di avvio del procedimento finalizzate alla sospensione/revoca delle licenze commerciali ai sensi dell’art.10 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza agli esercenti che hanno violato tale divieto.

POLITICA

Asse mediano, malviventi tentano la rapina di auto

Pubblicato

il

CASERTA –  Tentata rapina sull’asse mediano. Durante la giornata di ieri, in piena sera, due uomini a bordo di una Volskwagen Golf di colore blu hanno tentato il furto di un auto. Fortunatamente, la vittima è riuscita a evitare il malfatto seminando i banditi dirigendosi verso Napoli.

Il tentato furto è avvenuto vicino l’uscita Trentola Ducenta, intorno alle ore 19.00. Secondo una prima ricostruzione, i due malviventi hanno tentato di appropriarsi della vettura osteggiando l’automobilista cercando di costringerlo a fermarsi nei pressi di una piazzola di sosta per poi sottrargli la vettura. Solo pochi giorni i due prima avevano tentato lo stesso furto in prossimità del corso di San Marcellino, con un inseguimento tra malviventi e un giovane del posto.

Continua a leggere

Politica

Viminale, Francesco Emilio Borelli eletto alla Camera dei deputati

Pubblicato

il

NAPOLI – Francesco Emilio Borrelli è stato eletto alla Camera dei Deputati. A confermatlo sono i dati di Eligendo, sito del Ministero dell’Interno che si occupa della diffusione dei dati ufficiali delle Elezioni Politiche 2022. Il sito ha corretto l’elenco dei politici che faranno parte del Parlamento. Borrelli ieri non figurava, si pensava in virtù di un meccanismo flipper che consentiva a chi aveva avuto meno voti di essere eletto al posto di chi aveva avuto più preferenze.

Francesco Emilio Borrelli ora compare al posto di Guido Milanese di Forza Italia nel collegio plurinominale di Campania 1. Nel caso in cui gli elenchi non subiscano ulteriori modifiche, in Campania gli eletti del centro sinistra salirebbero da 7 a 8, quelli di centro destra invece scenderebbero da 22 a 21.

Continua a leggere

Politica

Viminale conferma: Bossi eletto in Lombardia

Pubblicato

il

MILANO – Umberto Bossi rientra nell’elenco degli eletti. A darne la conferma è il sito Eligendo del ministero dell’Interno che ha aggiornato la ripartizione dei seggi proporzionali della Camera dei deputati in alcuni collegi uninominali.

L’assenza di Bossi al Parlamento aveva lasciato tutti senza parole. Il fondatore della Lega Nord, già ministro, deputato ed europarlamentare, e senatore della Repubblica era stato tra le prime pagine a causa della sua non elezione. Tra i primi a esprimersi al riguardo era stato l’attuale segretario del partito Lega, Matteo Salvini. “Proporrò che sia nominato senatore a vita”, così si era espresso al riguardo.

Il Viminale precisa che “resta invariato il dato relativo al totale dei seggi attribuiti, a livello nazionale, a tutte le coalizioni e alle liste della Camera dei deputati, anche per i collegi uninominali, nonché la ripartizione dei seggi relativa al Senato della Repubblica”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante