Resta sintonizzato

campania

CERCOLA: fingono rapina per giustificare lo smarrimento di un macchinario aziendale. 2 persone denunciate dai carabinieri

Pubblicato

il

Una denuncia per risolvere un problema con il capo, una denuncia ai carabinieri per evitare richiami dall’azienda. Sono in molti a pensare che presentare ufficialmente denuncia rappresenti un atto fine a se stesso, che finisce in un archivio polveroso subito dopo aver firmato e ricevuto copia. Non è così, specie quando nel racconto si parla di una rapina a mano armata. Questa è la storia. Due impiegati di una società di telecomunicazioni non trovano più una “giuntatrice per fibra ottica”, uno strumento piuttosto costoso che serve per fondere insieme i cavi in fibra durante le installazioni delle reti internet domestiche. Temendo ritorsioni dal proprio responsabile si accordano e chiamano i Carabinieri della Tenenza di Cercola per denunciare una rapina in Piazza Dei Martiri, a Napoli.

Non una strada o una piazza qualunque ma la centralissima Piazza Dei Martiri dove sono installate decine di telecamere. I carabinieri recuperano immediatamente le immagini e scoprono che nel giorno indicato dalle “vittime” (e in quelli precedenti) nessuna rapina era mai stata perpetrata. La verità emerge poco dopo. Era tutto inventato e serviva per giustificare la “scomparsa” di un macchinario del valore di circa mille euro e che sarebbe costato altrettanto a caro prezzo allo scattare dei provvedimenti aziendali.
I due sono stati denunciati per simulazione di reato.

Attualità

Festa Nonni. Pro Vita Famiglia: serve Sottosegretario per anziani poveri e soli

Pubblicato

il

«In Italia vi sono oltre 12 milioni di nonni che hanno un valore socio-economico enorme. Essi rappresentano le nostre radici e la spina dorsale del nostro Paese, ma vengono spesso dimenticati dalle autorità. Di questi, infatti, più di un milione – secondo l’Istat – sono soli, indigenti, con difficoltà motorie, privi di aiuti adeguati per affrontare anche le più normali attività quotidiane come la cura della persona o della casa. Non solo, come se non bastasse quasi mezzo milione di loro rischia di finire in case di riposo o RSA per l’assenza di sostegni sociali domiciliari.

Chiediamo al nuovo Governo di farsi carico di queste situazioni delegando un Sottosegretario al Ministero delle Politiche Sociali alla cura di tutti gli anziani, soprattutto quelli soli, poveri e portatori di disabilità», lo dichiara Antonio Brandi, Presidente di Pro Vita & Famiglia Onlus, presentando la campagna “Grazie a Dio ci sono i nonni” che, in occasione della Festa dei Nonni di domani 2 ottobre, vuole sensibilizzare sull’importanza della cura sociale e della valorizzazione culturale dei cittadini anziani.

«La campagna – spiega Brandi – è già partita con una serie di affissioni a Roma, Milano, Napoli e provincia e proseguirà nei prossimi giorni con una petizione popolare. Oltre alla richiesta di delegare un Sottosegretario alla cura degli anziani, chiediamo anche altri interventi di prossimità, come il potenziamento di servizi di assistenza pratica a livello nazionale e locale ed iniziative a livello culturale ed istituzionale insieme ad eventi celebrativi sul ruolo sociale degli anziani, che coinvolgano le scuole e la cittadinanza. Presenteremo l’intera campagna il prossimo 12 ottobre con una conferenza stampa presso l’Hotel Cristallo in piazza Montecitorio insieme al presidente dell’Istat Gian Carlo Blangiardo, che offrirà una panoramica sulla situazione della “terza età” in Italia, con un particolare focus sull’apporto degli anziani alla società», conclude Brandi.

Continua a leggere

campania

Con la gara di Coppa Campania inizia ufficialmente la stagione degli impegni dell’AA&S Centro Ester.

Pubblicato

il

La partita è in programma domenica 2 ottobre alle ore 19 nella palestra interna del Centro in via G.B. Vela n.91 a Barra. Una gara che servirà a ricevere le prime indicazioni in vista dell’inizio del campionato di serie D.

AA&S Centro Ester Basket in campo: domani sfida in coppa contro Casapulla
“La Sorgeko Casapulla -spiega il referente del settore basket Agostino Romano del Centro Ester- è composta da giovani volenterosi, classe 2005 e 2006 che proveranno a mettere a dura prova i nostri ragazzi allenati da coach Monteleone. Nel turno preliminare hanno superato il Giugliano e adesso vogliono fare bella figura anche contro di noi”.

Un impegno da non sottovalutare i ragazzi di Barra: “Dobbiamo affrontarla con la giusta determinazione. Torna in campo Guarino dopo l’infortunio così come Barone. C’è attesa anche per vedere l’esordio di: Conforto, Paradiso e Fiore”.

Continua a leggere

campania

Napoli. Ex canile alimentato con elettricità rubata, trasformato in una serra per la coltivazione di cannabis.

Pubblicato

il

Nel titolo la parte più succosa di un servizio alto impatto svolto dai Carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna nei comuni di Sant’Anastasia, Casalnuovo di Napoli, Castello di Cisterna e Somma Vesuviana. Tutto inizia in strada, nel comune di Sant’Anastasia. Due uomini parlottano in modo sommesso, sono guardinghi. Il loro comportamento viene notato da alcuni militari della locale stazione. Vogliono vederci chiaro e chiedono loro di mostrare il contenuto delle tasche. Il primo estrae una bustina di marijuana, l’altro esita poi cede. Addosso nascondeva 20 grammi di “erba”. I carabinieri estendono la perquisizione nell’abitazione di quest’ultimo, un ex canile ora dismesso.

In una porzione della struttura un vero e proprio vivaio nel quale erano piantati 14 fusti di cannabis indica, illuminati e ventilati artificialmente. L’impianto – hanno rilevato tecnici dell’ENEL – era collegato abusivamente alla rete elettrica nazionale, senza il filtro di un contatore. Non solo piante: nella serra anche 30 chili di infiorescenze di canapa, 2 chili e 200 grammi di marijuana già essiccata e 60 grammi di hashish. Attorno allo stabile anche un sistema di videosorveglianza per scongiurare controlli improvvisi delle forze dell’ordine.
Il proprietario di casa, insieme alla moglie 37enne incensurata, è finito in manette.
Sono entrambi ai domiciliari, in attesa di raccontare la loro versione al giudice.

C’è anche dell’altro. In un vano ascensore di una palazzina residenziale di Casalnuovo i militari hanno rivenuto una Colt semiautomatica cal. 45 e 134 cartucce dello stesso calibro. Poi droga: cocaina, hashish e marijuana per un totale di 1 chilo e 240 grammi di stupefacenti. Ancora droga, questa volta in Via De Curtis, nella “219” di Castello di Cisterna. I carabinieri della sezione operativa hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio un incensurato di 21 anni. Addosso 4 dosi di cocaina, 85 di crack, 10 stecchette di hashish e 1 panetto da 80 grammi della stessa sostanza. Poi contanti: 175 euro ritenuto provento illecito.
Il giovane è stato sottoposto ai domiciliari, in attesa di giudizio.

Denunciato per ricettazione un 61enne. Nel garage della sua abitazione di Somma Vesuviana i carabinieri hanno rinvenuto 7 moto di dubbia provenienza. Sono state sequestrate. Durante il servizio sono state identificate 121 persone e ispezionati 59 veicoli. Numerose le sanzioni al codice della strada notificate. Molte per mancanza di assicurazione e guida con cellulare.
I controlli continueranno anche nei prossimi giorni.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante