Resta sintonizzato

Eventi

Procida 2022, MARetica: apre domani la prima giornata con l’atteso benvenuto di Baricco

Pubblicato

il

PROCIDA – Giovedì 8 settembre si apre la tre giorni della rassegna: protagonista la cultura con Claudio Fogu e “Storia della marineria mercantile italiana”, poi con l’università Orientale poesie da Svezia, Albania, Giappone e Somalia

Il benvenuto di Alessandro Baricco apre giovedì 8 settembre il programma di MARetica, la manifestazione che ogni anno porta sull’isola tre giornate di sport e cultura dedicate al mare e che è inserita nell’ambito del programma di Procida Capitale Italiana della Cultura.

Sul belvedere di Terra Murata prende il via alle 19 una serata culturalmente meticcia ideata da Claudio Fogu ed inserita anche nel calendario degli European Maritime Days. Una serata che inizierà con la presentazione dei quattro volumi di “Storia della marineria mercantile italiana”, pubblicati da Mareeditore/Sagep da un’idea di Paolo Clerici Presidente della Fondazione Paolo Clerici e scritti da Pierangelo Campodonico, direttore dell’Istituzione Mu.MA e del Galata Museo del Mare, vincitore del premio MARetica 2021.
Nel corso della serata si alterneranno numerosi ospiti, tra i quali lo stesso Pierangelo Campodonico, Umberto Masucci (Presidente Nazionale The International Propeller Clubs), Luigi Nappa (Capitano di lungo corso procidano), Mario Mattioli (Presidente della Confederazione Italiana Armatori) e Umberto D’Amato (Vice Presidente del Propeller Club di Napoli). Nella seconda parte della serata docenti dell’Università Orientale di Napoli dei dipartimenti di Studi letterari, Linguistici e Comparati  e dei dipartimenti di Asia, Africa e Mediterraneo coordineranno una lettura di testi poetici con l’intervento di quattro poetesse rappresentanti di altrettante aree linguistiche e culturali che caratterizzano la vocazione trasversale dell’ateneo partenopeo: la svedese Eva Ström, l’albanese Jonida Prifti, la giapponese Ryoko Sekiguchi e la somala Caasha Luul Maxmuud Yuusuf. La selezione dei testi poetici risponderà al tema dell’isola come realtà geografica e come metafora amplificatrice di emozioni e sentimenti, di contraddizioni e sintesi.

Venerdì 9 settembre Alessandro Baricco condividerà il palcoscenico architettonico di Terra Murata con Paolo Giulierini, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli con un reading/lezione dal titolo: “Tucidide. Atene contro Melo”.

E cresce l’attesa per la serata di sabato, quando la giuria – presieduta da Baricco e composta dalle scrittrici Daria Bignardi, Valeria Parrella ed Elisabetta Montaldo, dallo storico Claudio Fogu e dal montatore Giogiò Franchini – assegnerà il Premio all’opera e all’autore che abbia meglio saputo raccontare il mare e le storie umane che lo abitano.
Finalisti di questa edizione del Premio MARetica sono: Nicola Crocetti, per la traduzione in italiano di Odissea di Nikos Kazantzakis, Jovanotti per l’idea dei “Jova Beach Party” Mediterraneo di Caterina Bonvicini e Valerio Nicolosi (Einaudi).

“Un progetto – spiega il direttore di Procida 2022, Agostino Riitano – perfettamente in linea con il nostro dossier, che intorno alla cultura del mare ha sviluppato performance, spettacoli e riflessioni che hanno animato e animeranno il programma culturale, ponendo l’accento su sostenibilità ed inclusione”.

Eventi

Napoli; Affabulazinone: più di 200 appuntamenti di musica, danza e teatro nei prossimi 4 mesi

Pubblicato

il

NAPOLI Più di 200 appuntamenti, realizzati dal Comune di Napoli con il contributo del Fondo Unico per lo Spettacolo della Direzione Generale Spettacolo del Ministero della Cultura, porteranno in scena – da settembre a dicembre – tutte le arti: teatro, musica e danza, nell’ambito del progetto culturale “Affabulazione” che è stato presentato dal Sindaco Gaetano Manfredi e dal Direttore Generale del Teatro San Carlo Emmanuela Spedaliere presso le Officine di Vigliena.  

La scelta dei Laboratori Artistici della Fondazione Teatro di San Carlo come luogo di presentazione è la concreta espressione di una Napoli sempre più policentrica. Ed infatti  il progetto si avvale di un sostegno economico importante destinato alla realizzazione, nelle aree periferiche delle città metropolitane, di progetti di inclusione sociale, riequilibrio territoriale, tutela occupazionale e valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale.   

”Le officine di Vigliena del Teatro San Carlo rappresentano un seme importante nella zona est di Napoli, area a cui l’Amministrazione tiene molto e su cui stiamo facendo e faremo grandi investimenti. E’ un luogo di rinascita  e di ripartenza che simbolicamente insieme a Bagnoli e a Scampia rappresenta il grande rilancio della città – ha spiegato il Sindaco Manfredi – ‘Affabulazione’, che da settembre a dicembre propone oltre 200 spettacoli, rassegne e laboratori in varie location della città, è un progetto che costituisce un’occasione importante per continuare ad animare con spettacoli qualificati tutti i luoghi di Napoli e dare tanto spazio e sostegno a tutta la comunità degli artisti che ha sofferto nel periodo pandemico e finalmente tornano protagonisti della città. Il progetto è realizzato con un ingente contributo del Fondo unico per lo spettacolo della Direzione generale del ministero della Cultura e si svolge con la collaborazione del Teatro San Carlo con cui – ha sottolineato Manfredi – abbiamo una partnership forte. Il San Carlo ha una tradizione centenaria ed è un grande brand internazionale ma ha anche la capacità di immergersi nelle periferie e di aiutare tanti giovani a trovare la loro strada”.  

Fino a dicembre, nelle Municipalità 4 (relativamente al quartiere Poggioreale e Area Industriale), 6 (Ponticelli, San Giovanni, Barra), 7 (Secondigliano, Miano, San Pietro a Patierno), 8 (Scampia, Piscinola, Marianella, Chiaiano), 9 (Soccavo Pianura) e 10 (Fuorigrotta, Bagnoli), sono in programma più di 200 spettacoli, rassegne e laboratori che si svolgeranno in teatri che da anni animano il territorio con una programmazione d’eccellenza, come il NEST, il Teatro Area Nord e il Cinema Teatro Pierrot, ma anche in luoghi insoliti, comunemente deputati allo svolgimento di altre attività, come chiese, biblioteche o la Casa del Popolo di Ponticelli, e luoghi di grande fascino, tra cui la Masseria Luce, la Chiesa dei Santi Cosmo e Damiano, il Museo di Pietrarsa.

Continua a leggere

Eventi

Seminario “Θάλαττα θάλαττα: Napoli e la sua lunga storia con il Mare – Opportunità di crescita per le giovani generazioni”

Pubblicato

il

Si svolgerà mercoledì, 28 settembre dalle ore 15:30 presso la Sala dei Baroni del Maschio Angioino, il Seminario “Θάλαττα θάλαττα: Napoli e la sua lunga storia con il Mare – Opportunità di crescita per le giovani generazioni”.

Inserito nella programmazione della Naples Shipping Week 2022, il Seminario rappresenta un momento di incontro con i giovani che porrà al centro della discussione le possibilità lavorative che essi possono avere nell’economia del mare. Questa offre molteplici occasioni lavorative per le nuove generazioni ed è uno dei pochi settori in cui è cospicua l’offerta di posti di lavoro. Professioni che però richiedono una adeguata competenza e professionalità. Lo shipping è, difatti, uno di quei settori che richiede elevata specializzazione e competenza ma anche uno di quelli in cui ci sono molteplici opportunità, spesso non conosciute da chi cerca occupazione. All’incontro interverranno il prof. Antonio Garofalo, Rettore Eletto dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, il dottor Fabrizio Monticelli CEO di “Formare- Polo Nazionale per lo Shipping”, il dott.  Nicola Principe, Direttore del personale “Grimaldi Group” e la dott.ssa Giulia Divulsi – Fleet Hotel HR Pre-boarding Training Specialist “Costa Crociere”.

Nel corso del pomeriggio sarà, inoltre, allestita, la Mostra “La sirena Parthenope” di Felice Meo. Il programma dell’evento prevede, tra l’altro, l’esibizione della Banda della NATO -laddove possibile presso il Cortile del Maschio Angioino- e una performance artistica di Slobodanka Ciric dal titolo “La Sirena Parthenope: Cosmogonie – Terra, Mare, Natura. L’evoluzione è nel cambiamento”.

Continua a leggere

Eventi

Capri, Trapanese presenta il volume “Le nostre imperfezioni” il 4 ottobre al Teatro Quisisana

Pubblicato

il

CAPRI (NA) – Nella splendida cornice del Teatro Quisisana del Grand Hotel Quisisana, martedì 4 ottobre ore 18.30 vi sarà la presentazione del libro “ Le nostre imperfezioni “ scritto da Luca Trapanese – assessore al Welfare per la città di Napoli – edizione Salani le Stanze.

Il romanzo ci racconta che “ la vita non è una favola e ti colpisce sempre alle spalle, ma che lo stesso fa anche la felicità, arriva sempre da dove meno te l’aspetti”.

La manifestazione è stata fortemente voluta ed organizzata dall’associazione Capri Senza Barriere nelle persone del presidente Michele Lembo e del vice presidente Marisa Zanichelli. Converseranno con l’autore la professoressa Anna Maria Cataldi Palombi e la dottoressa Maria Simeoli.

Con il patrocino della Città Metropolitana di Napoli, Città di Capri, Comune di Anacapri. Con la gentile ospitalità del Grand Hotel Quisisana, Libreria La Conchiglia, Agenzia Promediacom diretta da Luigi Louis Molino.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante