Resta sintonizzato

Attualità

Dichiarazioni choc su La7, la De Girolamo nella bufera: “A Scampia le donne spaccerebbero l’utero al posto dell’hashish”

Pubblicato

il

L’ex deputata di Forza Italia Nunzia De Girolamo è finita al centro delle polemiche, per alcune dichiarazioni rilasciate durante il programma ‘Piazza Pulita’ su La7, lo scorso 15 settembre. In particolare, il dibattito della trasmissione era incentrato sul caso di Christian De Florio e Carlo Tumino, papà di due gemelli di 4 anni, che hanno avuto grazie alla maternità surrogata.

A quel punto, quando il conduttore Corrado Formigli le ha chiesto se in caso di vittoria della destra alle elezioni, passerà una legge che permetta l’adozione di un bambino da parte di coppie omosessuali, lei ha così risposto:

“No. Così la destra commette un errore, perché penso che un bambino abbia il diritto di crescere in amore. È molto meglio che cresca in una famiglia piuttosto che in un orfanotrofio, qualsiasi sia il tipo di famiglia. Sono assolutamente contraria alla gestazione per altri, ma sono contraria sia per gli etero sia per gli omosessuali, perché vengo da una regione dove già mi immagino Scampia: le donne smetteranno di spacciare hashish e cominceranno a spacciare l’utero. Sono terrorizzata dalle storture di questo Paese e mi attengo alla Costituzione”.

Tuttavia, mentre gli stessi De Florio e Tumino cercano di sdrammatizzare: “Va bene, ne parleremo davanti a una birra insieme. C’è tanta disinformazione purtroppo“, sui social si è scatenata una vera e propria bufera, che ha raggiunto il suo apice con le dichiarazioni dell’assessore Welfare del comune di Napoli Luca Trapanese, sul suo profilo Facebook:

“Alle sue parole, ho sentito il dolore di Scampia bruciarmi nelle vene. Scampia è uno dei quartieri di Napoli che ha pagato il prezzo più caro, a causa dell’abbandono delle periferie da parte delle Istituzioni. Nunzia De Girolamo, che delle Istituzioni ha fatto parte nel corso della sua esperienza politica da Ministra, questo dovrebbe saperlo e molto bene. Negli ultimi anni è cambiato molto, e le donne sono il cuore, l’anima e il coraggio di questo cambiamento, alla continua ricerca di alternative per i propri figli, per tenerli lontani da strade sbagliate, offrire loro una possibilità di futuro. E Nunzia De Girolamo si permette di sostenere in televisione, con una naturalezza da brividi, che le donne a Scampia trascorrono le giornate a spacciare droga, e passerebbero volentieri a spacciare l’utero”. 

Poi, conclude: “Parole gravissime, dette innanzitutto da una donna, che poi evidentemente ha una conoscenza molto limitata di Scampia e non abbastanza sensibilità da capire che quelle donne, sono dei veri e propri giganti. Donne coraggiose, che vivono una vita ben diversa da quella delle parlamentari e delle opinioniste televisive. Chiedo a Nunzia De Girolamo di scusarsi pubblicamente con le donne di Scampia, che non meritano di certo le sue parole di disprezzo, semmai sostegno e incoraggiamento a non mollare e resistere. Aggiungo, che sono disposto ad accompagnarla nelle realtà sociali della zona”.

Attualità

Bimbo di 8 mesi positivo al Covid-19 va in arresto cardiaco: i particolari

Pubblicato

il

Attimi di paura ad Avellino, dove un bimbo di soli otto mesi, positivo al Covid-19, ha avuto un arresto cardiaco. In particolare, pare che il piccolo fosse affetto da pregresse comorbidità respiratorie, che l’hanno costretto al ricovero nel reparto di pediatria, laddove è stato colto dal malore. Per fortuna, i medici sono riusciti a prenderlo in tempo, scongiurando guai peggiori.+

Al momento, il piccolo si trova ricoverato presso l’ospedale Santobono di Napoli, dove continua ad essere monitorato.

Continua a leggere

Attualità

Ritardo da record di 15 ore per i voli Venezia Napoli e ritorno, ai viaggiatori 250 euro

Pubblicato

il

Domenica da incubo per i passeggeri aerei dei voli Venezia Napoli e Napoli Venezia, che, nella giornata di ieri, domenica 2 ottobre, hanno riportato dei ritardi consistenti, oltre 15 ore, da parte della compagnia aerea Wizzair. I viaggiatori, secondo quanto analizzato da ItaliaRimborso, potrebbero richiedere la compensazione pecuniaria di 250 euro, prevista dal Regolamento Comunitario 261/2004.

Nella fattispecie, il volo Venezia Napoli W65431 doveva partire alle 06:10 ed è atterrato solamente alle 23:05. Un pesante ritardo che ha comportato anche disagi con altrettanto successivo ritardo del volo Napoli Venezia W65432 con partenza prevista alle 8 e atterrato alle 00:47 dell’indomani. Per attivare l’assistenza di ItaliaRimborso e quindi procedere con la richiesta di compensazione, senza alcuna spesa, i passeggeri dei voli in ritardo Wizzair Venezia Napoli e ritorno possono farlo attraverso la compilazione del form online presente nell’homepage del sito web italiarimborso.it.

Continua a leggere

Attualità

Napoli. Percettori di reddito impegnati nella vigilanza esterna alle scuole

Pubblicato

il

Parte oggi a Mugnano, nel napoletano, il progetto utile alla collettività che vede coinvolti 32 percettori di reddito di cittadinanza nella vigilanza esterna alle scuole del territorio negli orari di entrata e di uscita. “Stiamo continuando ad intercettare i diversi beneficiari del reddito in modo tale da attivare ulteriori progetti utili per la collettività. Ringrazio gli uffici per il lavoro svolto”, è il commento dell’assessore comunale alle politiche sociali Vincenzo Massarelli.

Il progetto ha la durata di 12 mesi, durante i quali saranno coinvolte due tranche di cittadini che percepiscono il beneficio: “Il reddito di cittadinanza è sicuramente una forma di sostegno che ha ridato dignità a tante famiglie. Allo stesso tempo è giusto che chi lo percepisce, se è ovviamente nelle condizioni fisiche per farlo, dedichi una parte del suo tempo in lavori utili a tutta la comunità”, afferma il sindaco di Mugnano Luigi Sarnataro.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante