Resta sintonizzato

Politica

Manovra, parla il relatore Pella: “Ipotesi Reddito per 7 mesi”

Pubblicato

il

Il deputato di Fi nonché uno dei relatori della Manovra Roberto Pella, ha così parlato ai microfoni di 24 Mattino su Radio 24:

“L’ipotesi del Reddito per gli occupabili per 7 mesi anziché 8, è tema di cui si è parlato ieri nella riunione di maggioranza, è un tema che non abbiamo ancora definito e che potrebbe essere molto probabile, perché questo consentirebbe di liberare ulteriori risorse per circa 200 milioni che, ovviamente, andrebbero ad aggiungersi a quelle della Manovra e a quelle che sono anche disposizione del Parlamento. Tra le proposte in cerca di fondi, anche quella arrivata dalla Cisl, della rivalutazione piena delle pensioni da 4 a 5 volte il minimo”.

Poi, ha aggiunto: “L’abbassamento della soglia a 30 euro per l’utilizzo del Pos è un’ipotesi allo studio, la stessa presidente Meloni aveva parlato a noi relatori e ai capigruppo di questa trattativa, che lei stessa ha portato avanti con l’Europa. La possibilità di scendere ci è stata richiesta. Dovrà arrivare questo maxiemendamento del Governo entro venerdì, io penso non oltre le ore 18, sarà poi firmato da noi relatori. Quindi, diciamo che il maxiemendamento si trasformerà in un emendamento dei relatori; a quel punto apriremo alla possibilità dei subemendamenti dell’opposizione per dare modo entro la giornata, entro le 14 di sabato, per poi iniziare quelle che saranno le votazioni vere e proprie. Questi sono più o meno i tempi. Dopodiché, sicuramente domenica pomeriggio, domenica notte e lunedì mattina dovremmo ultimare il lavoro nella Commissione, perché comunque non più tardi del primissimo pomeriggio tra le 12 e le 14, il presidente della Commissione Bilancio dovrà dare mandato ai relatori per concludere, anche perché altrimenti diventa impossibile andare in Aula il giorno successivo”.

campania

Napoli. Possibile candidatura del Governatore della Campania Vincenzo De Luca: “Mi ricandiderò in eterno”

Pubblicato

il

Nessun tetto ai mandati, o mettiamo tetti a tutti quanti, sarebbe demenziale ma coerente, oppure non si capisce il tetto“, ha spiegato ieri a Venezia il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, a margine dell’incontro di Confindustria, sulla possibile abolizione del tetto alla rielezione negli Enti locali. Per De Luca “la parola sia dei cittadini, poi possano decidere per un mandato o sostenere qualcuno che risolva qualche problema. Bisogna valutare nel merito l’azione di Governo, c’è solo demagogia. Io mi ricandiderò in eterno, dipende dalla salute”, ha concluso il Governatore.

Continua a leggere

campania

27 Gennaio, Giornata della Memoria: le bandiere del Palazzo Municipale esposte a mezz’asta

Pubblicato

il

Oggi 27 gennaio in occasione della “Giornata della Memoria”, su disposizione del Sindaco prof. Antonio Pannone, saranno esposte a mezz’asta le bandiere nazionale, europea e civica del Municipio

Continua a leggere

campania

Napoli. L’allarme di Manfredi: “Servono più impiegati e meno burocrazia”

Pubblicato

il

Serve più personale ma servono anche meno adempimenti. È la posizione espressa nel corso della trasmissione Radio anch’io, su RadioUno Rai, dal sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi. Alla luce anche dei progetti legati al Pnrr, l’esigenza di avere personale qualificato “più numeroso rispetto a quello che abbiamo oggi” è l’esigenza più volte sottolineata dal primo cittadino di Napoli “perché abbiamo avuto tanti finanziamenti, perché siamo riusciti a fare i progetti, ma adesso c’è un problema di realizzazione delle opere”.

Ora stiamo facendo dei concorsi per reclutare personale qualificato e giovane ma ci vuole un po’ di tempo, questi profili non si trovano in strada – ha sottolineato – e poi ci vogliono anche regole più semplici perché noi da un lato riduciamo il personale e dall’altro aumentiamo la burocrazia, andiamo nella direzione che ci vogliono così tanti adempimenti che anche il personale che abbiamo non serve”. “Per dirla con Totò è la somma che fa il totale – ha concluso – da un lato togliamo le persone e dall’altro mettiamo più adempimenti. Dovremmo invertire, avere più personale e diminuire gli adempimenti, sburocratizzare al massimo e mantenere le regole che davvero servono”.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy