Resta sintonizzato

Coronavirus

Campania, De Luca firma una nuova ordinanza: test antiCovid-19 obbligatori per chi arriva dalla Cina

Pubblicato

il

Torna la paura Covid-19 in Campania, almeno per i provvedimenti presi in tal senso dal governatore Vincenzo De Luca, il quale ha firmato una nuova ordinanza, grazie alla quale saranno effettuati test anti-Covid obbligatori presso l’aeroporto di Capodichino per i passeggeri provenienti dalla Cina, anche attraverso scali nazionali e internazionali.

Ecco quanto dispone l’ordinanza:

“In caso di positività bisognerà osservare l’isolamento fiduciario prescritto dalla normativa vigente, e sottoporsi a tampone molecolare per ulteriori approfondimenti ed eventuale genotipizzazione”.

Inoltre, De Luca raccomanda ai cittadini d’indossare “mascherine negli aeroporti e in tutti i luoghi al chiuso”.

Coronavirus

Test Covid-19 ai viaggiatori cinesi, divampa la protesta a Pechino: “È inaccettabile, prenderemo delle contromisure”

Pubblicato

il

Divampa la protesta a Pechino, dopo l’imposizione del test Covid-19 da parte di una dozzina di Paesi ai viaggiatori provenienti dalla Cina, avvertendo che potrebbe prendere contromisure come ritorsione.

Ecco quanto dichiarato dal Ministero degli Esteri Mao Ning:

“Alcuni Paesi hanno messo in atto restrizioni all’ingresso, rivolte esclusivamente ai viaggiatori cinesi. Questo non ha basi scientifiche e alcune pratiche sono inaccettabili. La Cina potrebbe prendere contromisure, sulla base del principio di reciprocità”.

Intanto, il primo Ministro francese Elisabeth Borne, ha così aggiunto:

“Penso che stiamo compiendo il nostro dovere nel chiedere test. Continueremo a farlo”.

Tuttavia, secondo quanto riferisce il Financial Times, l’Ue avrebbe offerto gratuitamente alla Cina vaccini contro il Covid-19, per aiutare Pechino a contenere il diffondersi dell’epidemia nel Paese, dopo la fine delle restrizioni.

Pertanto, l’ECDC, ha così affermato in una nota:

“Non si prevede che l’ondata di casi Covid-19 in Cina, influirà sulla situazione epidemiologica del Covid-19 nell’Unione Europea e nello Spazio Economico Europeo. Le varianti che circolano in Cina sono già in circolazione nell’UE e, in quanto tali, non rappresentano un pericolo per la risposta immunitaria dei cittadini UE/SEE. Inoltre, i cittadini dell’UE/SEE hanno livelli di immunità e vaccinazione relativamente elevati. Nelle ultime tre settimane l’incidenza è diminuita, probabilmente anche a causa di un minor numero di test effettuati. Mancano inoltre dati affidabili sui casi di Covid-19, sui ricoveri ospedalieri, sui decessi, nonché sulla capacità e sull’occupazione delle unità di terapia intensiva in Cina”.

Continua a leggere

Coronavirus

Covid-19, quattro persone indagate per epidemia colposa in una casa di cura

Pubblicato

il

Era il marzo 2020, quando nella casa di cura ‘Villa Margherita s.r.l.’ di Benevento, esplose una vera e propria epidemia da Covid-19. Pertanto, le successive indagini hanno consentito di accertare la responsabilità di quattro persone: l’amministratore delegato della società, il direttore sanitario, il direttore della sede e di un primario, ai quali vengono contestate le ipotesi di epidemia colposa, omicidio colposo e lesioni colpose.

Ecco il comunicato:

“Dalle indagini emerge la presunta violazione delle disposizioni vigenti all’epoca e la mancata adozione di provvedimenti contro il propagarsi e la diffusione del contagio, che avrebbero provocato l’infezione di 17 pazienti, tre dei quali deceduti, all’interno della struttura, nella quale, tra il 24 e il 27 marzo 2020, ottanta persone, tra pazienti e personale dipendente, risultarono essere positive al Covid-19”.

Continua a leggere

Coronavirus

Vaccini, Gemmato accende la polemica: “L’Italia è stata la prima per mortalità, quindi non vedo questi grandi risultati”

Pubblicato

il

Divampa la polemica in Parlamento, per quanto concerne l’efficacia dei vaccini sul Covid-19, soprattutto dopo le affermazioni del sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato. Pertanto, il segretario Pd Enrico Letta ha chiesto le sue dimissioni, e auspica che la stessa Giorgia Meloni prenda le distanze.

Rincara la dose Aldo Cazzullo, vicedirettore del Corriere della Sera, il quale ha sottolineato come “senza vaccini sarebbe stato magari peggio”. Pronta la replica di Gemmato:

“Questo lo dice lei, non abbiamo l’onere della prova inversa. Ma io non cado nella trappola di schierarmi a favore o contro i vaccini. Per larga parte della pandemia, l’Italia è stata prima per mortalità e terza per letalità, quindi questi grandi risultati non li vedo raggiunti”.

Tuttavia, da qui si è scatenata una vera e propria bufera sul sottosegretario, con vari esponenti politici pronti ad attaccarlo. Ecco alcuni dei messaggi al suo indirizzo:

Letta: “Un sottosegretario alla Salute che nega i vaccini, non può rimanere in carica”.

Calenda: “Gemmato si deve dimettere. Un sottosegretario alla Salute che non prende le distanze dai no-vax, è decisamente nel posto sbagliato”.

Fratoianni: “Immagino e spero che nei prossimi minuti il prof. Schillaci, Ministro della Salute, prenderà le distanze dal suo sottosegretario per le sciocchezze che va dicendo in tv. Se così non fosse, sarebbe uno schiaffo in faccia alla comunità scientifica del nostro Paese, uno schiaffo in faccia alle migliaia di medici e personale sanitario che per due anni, hanno combattuto duramente contro la pandemia. Un sottosegretario così, l’Italia non se lo merita di certo”.

A tal proposito, Marcello Gemmato ha così replicato:

“I vaccini sono armi preziose contro il Covid-19, le mie parole decontestualizzate e oggetto di facili strumentalizzazioni. Sono stupefatto dalle strumentalizzazioni che l’opposizione sta montando in queste ultime ore, in merito ad alcune mie dichiarazioni rilasciate ieri alla trasmissione Re Start di Rai 2. Ho sempre sostenuto la validità dei vaccini e la capacità che hanno di proteggere soprattutto i più fragili”.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy