Resta sintonizzato

Cronaca

Lutto nella moda, è morta Vivienne Westwood: era la regina dello stile punk

Pubblicato

il

Lutto nel mondo della moda per la scomparsa di Vivienne Westwood, morta ieri a Clapham, nel sud di Londra, all’età di 81 anni. Ad annunciarlo, ci ha pensato uno dei profili social ufficiali della stilista britannica, considerata la regina dello stile punk.

Ecco le parole del marito e partner creativo della stilista Andreas Kronthaler:

“Continuerò con Vivienne nel mio cuore. Abbiamo lavorato fino alla fine e lei mi ha dato un sacco di cose con cui andare avanti. Grazie tesoro”.

Ecco invece il comunicato che ne annuncia la morte:

Il mondo ha bisogno di persone come Vivienne per cambiare in meglio. Lei che era stata la regina incontrastata dell’estetica del punk, gli ultimi tempi, si considerava una taoista”. Ella infatti aveva scritto: ‘Sistema spirituale del Tao. Non c’è mai stato più bisogno del Tao oggi. Il Tao ti dà la sensazione di appartenere al cosmo e dà uno scopo alla tua vita. Ti dà un tale senso d’identità e forza, sapere che stai vivendo la vita che puoi vivere e quindi dovresti vivere: fai pieno uso del tuo carattere e pieno uso della tua vita sulla Terra’.

Poi, ricorda ancora la nota:

“La Vivienne Foundation è una società senza scopo di lucro, fondata da Westwood alla fine del 2022, con i suoi figli e il nipote, sarà lanciata ufficialmente il prossimo anno per onorare, proteggere e continuare l’eredità della vita, del design e dell’attivismo di Vivienne. L’obiettivo della Fondazione è quello di aumentare la consapevolezza e creare un cambiamento tangibile lavorando con le Ong, basandosi su quattro pilastri: cambiamento climatico, stop alla guerra, difesa dei diritti umani e protesta contro il capitalismo. La Fondazione Vivienne esiste per creare un mondo migliore e attuare i piani di Vivienne”. Il suo ultimo monito: ‘Fermare il cambiamento climatico. Questa è una guerra per l’esistenza stessa della razza umana. E quella del pianeta. L’arma più importante che abbiamo è l’opinione pubblica. Diventa un combattente per la libertà’.

Cronaca

Napoli, ruba un’auto in sosta e si allontana: il proprietario lo insegue e recupera il veicolo

Pubblicato

il

Siamo a Fuorigrotta, nel Napoletano, dove nel pomeriggio di ieri un malvivente si è introdotto nel parcheggio del cinema ‘The Space’, portando via un’auto in sosta.

Tuttavia, il proprietario della vettura, che si trovava all’interno di un bar, ha visto il bandito dileguarsi a bordo della sua auto, e così ha chiesto aiuto ad un amico e si è messo sulle sue tracce. Pertanto, dopo diversi chilometri i due sono riusciti a raggiungere l’auto, con il rapinatore che ha tentato la fuga tamponando i suoi inseguitori.

A quel punto i tre, dopo essere scesi dalle rispettive auto, sono venuti alle mani sotto gli occhi increduli degli altri automobilisti. Per fortuna, il ladro è scappato poco dopo a bordo di una Jeep, prelevato da due suoi amici.

Continua a leggere

Cronaca

Turchia, bambino tratto in salvo dai soccorritori dopo 80 ore sotto le macerie

Pubblicato

il

Cresce sempre di più il numero delle vittime del terremoto che ha colpito Turchia e Siria, che secondo le ultime stime ufficiali ha superato quota 17mila morti, con almeno 62.914 persone rimaste ferite.

Tuttavia, le ricerche continuano senza sosta, nonostante siano state superate le 72 ore. In particolare, un bambino è stato trovato vivo dopo essere rimasto per 80 ore sotto le macerie di un palazzo di 4 piani crollatogli addosso. Inoltre, anche una donna e il figlio sono stati tratti in salvo dalle macerie dopo 70 ore.

Ecco quanto condiviso sui social dal vicesindaco di Yalova Mustafa Tutuk:

“E’ un miracolo, come si possono spiegare questi sentimenti. Dopo le voci da sotto le macerie, ci siamo subito diretti lì con la nostra squadra e, per fortuna, li abbiamo tirati fuori”.

Continua a leggere

Cronaca

Choc a Napoli, impatto fatale tra auto e scooter: morto un 19enne

Pubblicato

il

Tragico incidente avvenuto questa notte a Soccavo, nel Napoletano, nel quale ha perso la vita il 19enne Mattia B..

Stando ad una prima ricostruzione, il giovane stava viaggiando sul suo scooter, quando per scansare un’auto intenta ad effettuare un’inversione, ha perso il controllo del mezzo e si è schiantato contro un’altra vettura ferma lungo il bordo della carreggiata. Il 19enne è morto sul colpo.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy