Resta sintonizzato

Politica

Grumo Nevano, finisce l’era Di Bernardo: si dimettono il sindaco e 9 consiglieri

Pubblicato

il

Caos a Grumo Nevano, dove ben nove consiglieri e il sindaco Gaetano Di Bernardo hanno annunciato le proprie dimissioni dai rispettivi incarichi.

Ecco le dichiarazioni dell’ormai ex primo cittadino:

“Purtroppo da tempo, ormai, la situazione politica comunale e la lunga spirale di litigi interni e di egoismi personali sta minando la quotidiana corretta amministrazione della città, facendo venir meno, ormai definitivamente, le condizioni politiche per continuare un progetto sottoscritto e portato al voto degli elettori”.

Poi, ha concluso dicendo:

“Concludo questa esperienza nella convinzione che, con un impegno superiore e con una visione meno personalistica e più consapevole dei reali bisogni della nostra comunità, si sarebbero potuti raggiungere importanti risultati. Rivolgo un ringraziamento ai tanti cittadini di Grumo Nevano, che mi hanno permesso di vivere quest’esperienza straordinaria. Ed infine, rivolgo un grazie a tutte quelle persone che nell’ambito dei rispettivi ruoli (politici, istituzionali, dirigenziali e di collaborazione amministrativa e volontaria), mi hanno sostenuto in questi anni”.

campania

M5S Campania. “Superbonus regionale, la nostra legge per salvare imprese e occupazione”

Pubblicato

il

La nostra proposta di legge mira a superare le difficoltà con cui deve fare i conti il finanziamento del Superbonus in seguito alle modifiche del governo Meloni. La riqualificazione del patrimonio edilizio deve andare avanti e la Regione ha la possibilità di protrarre gli innegabili effetti positivi che la misura ha generato. La provincia di Treviso e la Sardegna stanno già acquistando crediti fiscali che utilizzeranno per la compensazione dei propri debiti nei limiti della relativa capienza fiscale e contributiva”. Dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello a margine della conferenza di presentazione della Proposta di legge a sua prima firma. Con lui i consiglieri regionali Michele Cammarano e Vincenzo Ciampi, la Vice Presidente del Senato Mariolina Castellone e il Vice Presidente del Movimento 5 Stelle alla Camera Agostino Santillo.

Il provvedimento, che segue un modello già avanzato dal M5S in Sardegna e Umbria – continua Saiello – prevede l’intervento della Regione nell’acquisto dei crediti d’imposta legati al Superbonus, la costruzione di una piattaforma informatica per monitorare i crediti fiscali e mettere in contatto domanda e offerta dei crediti stessi e l’istituzione di un Fondo di garanzia per favorire credito bancario alle aziende che hanno crediti fiscali bloccati”.

Il Superbonus è una misura che ha risollevato la nostra economia generando 900mila nuovi posti di lavoro e contribuendo alla crescita del PIL nel 2021 e 2022 per almeno il 20%. In questi mesi abbiamo lavorato per favorire lo sblocco dei crediti d’imposta perché ci sono 25mila imprese a rischio di fallimento ma non abbiamo trovato accoglienza e condivisione da parte delle altre forze politiche in Parlamento. Oggi facciamo questa proposta alla Regione Campania: interveniamo a livello locale per salvare le nostre imprese, i nostri posti di lavoro e le nostre famiglie. Non possiamo fare passi indietro proprio nel momento in cui servono misure coraggiose che diano slancio al nostro sistema produttivo”. Dichiara la Vice Presidente del Senato Mariolina Castellone.

Mi auguro che l’esecutivo regionale accolga la proposta del M5S per salvare il comparto dell’edilizia. Una situazione così drammatica deve necessariamente superare gli steccati politici. Dopo il voltafaccia del governo Meloni, che ha distrutto il Superbonus a livello nazionale, l’intervento regionale può essere una strada percorribile”. Conclude il Vice Presidente del Movimento 5 Stelle alla Camera Agostino Santillo

Continua a leggere

Politica

Regionali Lazio, Meloni a sostegno del candidato cdx Francesco Rocca: “Nella vita serve coraggio, da sempre la nostra parola d’ordine”

Pubblicato

il

Il suo ingresso è stato accolto da una standing ovation, da parte dei presenti alla kermesse del centrodestra presso l’auditorium di Santa Cecilia, a sostegno del candidato del Lazio per le regioni Francesco Rocca. Tuttavia, il premier Giorgia Meloni ha così dichiarato:

“Nella vita serve coraggio, e quella fu 10 anni fa la nostra parola d’ordine. Senza paura di sfidare qualcosa che è più grande di noi. E’ esattamente quello che dobbiamo fare oggi. Abbiamo mantenuto gli impegni, facendo una destra moderna, rafforzare il centrodestra, senza mai abbassare la testa, o diventare una cosa diversa da quello che eri. Abbiamo il coraggio, sapendo che dobbiamo affrontare le menzogne e i colpi bassi”. 

Poi, aggiunge: “Grazie a voi che ci date forza, come avete fatto per anni, portandoci dove siamo. Questo posto non è come tanti: in questa sala, il 16 dicembre di oltre 10 anni fa nasceva Fratelli d’Italia. Quel giorno, nasceva un’esperienza che fu raccontata sin dall’inizio come spacciata, per tutti saremmo dovuti rimanere ai margini o scomparire, ma non siamo rimasti ai margini, né siamo scomparsi. Quello che gli altri pensano sia il tuo ruolo, non è il tuo ruolo, vale quello che tu sai di essere. Non vale solo in politica, è un insegnamento per tutti”.

Poi, prosegue dicendo: “C’è chi dice che l’Italia è isolata, è isolatissima, una tragedia…Ma non è possibile isolare l’Italia, è fondatrice dell’Ue, della Nato, nel G7, una delle nazioni più ricche nel mondo. Ma ora, siamo consapevoli della sua centralità. Il 2023 sarà governo delle grandi riforme, daremo all’Italia riforma per far governare chi è eletto, una riforma della giustizia, perché se hai una pena te la devi scontare tutta, vale per tutti. Lo Stato non deve trattare con la Mafia e nemmeno con chi lo minaccia”.

Infine, ha così concluso: “Se salvi qualcuno lo salvi subito, se lo tieni dieci giorni a bordo in attesa di un porto, fai il traghetto, non salvi le persone. Non ci sono italiani che vogliono lavorare la posa della fibra ottica: lo capisco, ma se non lo vuoi fare, se non vuoi lavorare, non puoi prendere i soldi dello Stato”.

Continua a leggere

Afragola

Afragola. Consiglio Comunale convocato per lunedì 6 febbraio presso la Casa Comunale di Piazza Municipio

Pubblicato

il

Il Consiglio Comunale è stato convocato, dal Presidente del Consiglio geom. Biagio Castaldo, presso l’Aula Consiliare del Palazzo Comunale di Piazza Municipio per lunedì 6 febbraio 2023 alle ore 10.00 per la trattazione dei seguenti argomenti: Lettura e approvazione delibere verbali sedute precedenti; Interrogazione a firma del Consigliere Comunale Gennaro Giustino inerente “il non corretto funzionamento delle procedure di cui allo sportello SUED;

Interrogazione a firma dei Consiglieri Comunali Gennaro Giustino e altri, avente ad oggetto “ Interventi di ristrutturazione, riqualificazione e rifunzionalizzazione…; Interrogazione a firma del Consigliere Comunale Crescenzo Russo, inerente il Centro Lumo”; Interrogazione a firma dei Consiglieri Comunali Antonio Iazzetta e altri, inerente la “ Villa Comunale Salicelle”; Interrogazione a firma dei Consiglieri Comunali Antonio Iazzetta e altri inerente, i “Ritrovamenti archeologici”; Interrogazione a firma dei Consiglieri Comunali Antonio Iazzetta e altri inerente “ Intitolazione Piazza D’Arminio”; Interrogazione a firma dei Consiglieri Comunali Antonio Iazzetta e altri inerente “ Telecamere di videosorveglianza”;

Interrogazione a firma dei Consiglieri Comunali Antonio Iazzetta e altri, inerente“ Masseria Antonio Esposito Ferraioli”; Interrogazione a firma dei Consiglieri Comunali Antonio Iazzetta e altri, inerente“ Rimozione straordinaria rifiuti, diserbo, verifica, penali”; Interrogazione a firma dei Consiglieri Comunali Marianna Salierno e altri, inerente “ Redazione piano Industriale – Gara di Appalto Raccolta Rifiuti”; Interrogazione a firma dei Consiglieri Comunali Marianna Salierno e altri, inerente “Misure urgenti di solidarietà e di sostegno alle famiglie. Ex L. 23 luglio 2021, n. 106, conv. D.L. 25 05 2021 , 53. Somme residue”. La seduta del Consiglio Comunale si terrà come previsto dalle vigenti disposizioni governative e potrà essere seguita in diretta streaming collegandosi al sito del Comune di Afragola www.comune.afragola.it

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy