Resta sintonizzato

Calcio

Napoli-Juventus: verso la chiusura del settore ospiti

Pubblicato

il

Napoli-Juventus del 13 gennaio è connotata da “elevati profili di rischio”. E’ quanto emerge dalla riunione dello scorso 4 gennaio dell’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive. Una situazione che non ha comportato la decisione di chiudere del tutto il settore ospiti e vietare la vendita dei biglietti ai non residenti in Campania, ma che potrebbe cambiare.

La riunione si è svolta infatti il 4 gennaio, ma dopo gli scontri in autostrada avvenuti ieri tra tifosi del Napoli e della Roma potrebbe verificarsi una virata verso misure più severe, seguendo così la linea dettata dal Ministro Matteo Piantedosi. La decisione definitiva dovrebbe giungere dopodomani, 11 gennaio.

Si va dunque verso un probabile divieto per i tifosi torinesi di recarsi al Maradona in occasione del match di cartello tra le prime due forze del campionato.

Calcio

Napoli. Caso Osimhen, il procuratore federale chiederà alla Procura di Napoli le carte dell’attaccante nigeriano

Pubblicato

il

La Napoli sportiva è in fibrillazione dopo che Repubblica ha fatto sapere che Giuseppe Chinè, il procuratore federale, chiederà alla Procura di Napoli le carte relative alla vicenda Osimhen. E secondo il Mattino la procura avrebbe inviato a tutti i protagonisti un avviso di proroga delle indagini. Innanzitutto c’è da dire che ad oggi sul caso Osimhen mancano intercettazioni e mail dalle quali emergerebbe qualcosa di simile al presunto metodo usato dalla Juventus per costruire bilanci falsi, una differenza sostanziale.

La Juve viene punita per un sistema truffaldino, mentre le altre, per le plusvalenze, sono state assolte in passato. Insomma, chi parla di plusvalenze e dice ‘perché la Juve sì e gli altri no?’ non capisce nulla“, spiega Umberto Chiariello di Canale 21 ai microfoni di Campania Sport. Per il giornalista. I 5 milioni di valutazione per Karnezis non possono essere messi in discussione perché, come detto, il valore di un giocatore non è quantificabile prima. Per quel che concerne i giovani passati dal Napoli al Lille, sui quali qualcuno sostiene che la cosa puzzi, c’è da dire che i soldi per prendere Osimhen ci sono, sono stati dati concretamente ed il calciatore ora vale 100 milioni. 

Un conto è usare la plusvalenza, che di per sé è legittima, un altro è abusarne utilizzandola per calciatori che ormai non valgono più nulla. Sul fatto che il Napoli avrebbe fatto un falso in bilancio nell’operazione Osimhen dico che il solo pensiero rende ridicoli. Soldi e non fuffa. Gli altri 20mln sono stati calcolati per tre giovani della Primavera e il portiere Karnezis, che è stato anche un nazionale greco”. E ancora: “Il calciatore per le quali sono state fatte queste plusvalenze non fittizie si chiama Victor Osimhen, sapete oggi quanto vale? La base d’asta che ci sarà quest’estate per il nigeriano sarà di 130mln di euro, si può arrivare facilmente a 150. Parliamo del terzo miglior attaccante d’Europa, che sta stracciando tutti i record e vale il doppio di quando il Napoli l’ha preso. Quindi vi sentite un po’ ridicoli a trascinare il Napoli in questa storia delle plusvalenze”.

Continua a leggere

Calcio

Napoli corsaro a Salerno nel segno di Di Lorenzo e Osihmen: azzurri chiudono l’andata a 50 punti

Pubblicato

il

Non si ferma più la corsa del Napoli, che conclude il suo straordinario girone d’andata con l’ennesima vittoria, raggiungendo al giro di boa 50 punti in classifica. Un risultato storico per la compagine azzurra, che ora dovrà solo gestire l’enorme vantaggio accumulato in questi mesi sulle inseguitrici.

La partita di ieri allo stadio Arechi di Salerno, più che un derby è sembrata una passeggiata di salute per gli uomini di Spalletti, mai in difficoltà contro la squadra granata, limitatasi a difendere il risultato fin quando ha potuto, per poi cadere alle reti di Di Lorenzo sul gong del primo tempo e di Osihmen, bravo a sfruttare la carambola sul palo al tiro di Elmas in apertura di ripresa. Per i padroni da casa, è da registrare solo un palo di Piatek sul finire del match, occasione nella quale si è esaltato anche il portiere Meret, fin lì inoperoso.

Adesso la testa va al prossimo impegno, quando al Maradona l’ospite sarà la Roma di Mourinho, col dente avvelenato dopo la bruciante sconfitta dell’andata. Tuttavia, questo Napoli, sembra non avere più paura di nessuno.

Continua a leggere

Calcio

Napoli a Salerno, vincendo il derby gli azzurri terminerebbero il girone di andata con 50 punti

Pubblicato

il

Ultima partita del girone di andata e il Napoli è a tanto così dal raggiungere un record storico. Vincendo il derby con la Salernitana, la squadra di Spalletti arriverebbe al giro di boa con 50 punti, un traguardo mai toccato nella storia quasi centeneria della società. Non ci riuscì neanche il Napoli di Sarri che nel 2018 terminò l’andata con 48 punti. Ci sono le scorie della sconfitta in Coppa Italia che è costata l’eliminazione, ma soprattutto ci sarà l’assenza dell’uomo simbolo di questa prima parte di Campaniato: Kvicha kvaratskhelia. Il georgiano non è tra i convocati perché sta smaltendo un attacco influenzale. Il terzo ostacolo è rappresentato dalle motivazioni della Salernitana, che dopo aver beccato 8 reti dall’Atalanta, sarà animata dal sacro fuoco del riscatto. 

Fu l’occasione per ammirare un Elmas in grande spolvero. E toccherà ancora al macedene sistemarsi sull’out sinistro. L’allenatore lo ha caricato a pallettoni in conferenza. Per il resto l’11 di partenza non dovrebbe presentare sorprese, con le incognite rappresentate da Lozano, non al meglio, e Mario Rui, sempre in ballottaggio con Olivera. 

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy