Resta sintonizzato

Napoli

Poggioreale, detenuto aggredisce agente e gli rompe il setto nasale

Pubblicato

il

Ennesima aggressione ai danni di un poliziotto penitenziario all’interno del carcere napoletano di Poggioreale: il fatto è avvenuto stamani nel reparto di alta sicurezza denominato «Avellino» dove un detenuto, figlio di un elemento di spicco della criminalità organizzata del Napoletano, si è scagliato contro un poliziotto penitenziario colpendolo al volto con una testata e poi un pugno. A darne notizia è il segretario regionale del sindacato Asppe della Campania, Luigi Castaldo. Secondo il sindacato, l’agente ha riportato la rottura del setto nasale e per questo motivo è stato ricoverato in ospedale, dove ora si trova in attesa di un intervento chirurgico.

«Purtroppo parlare di trattamento e rieducazione in un contesto come Poggioreale — è il commento di Castaldo — è pura utopia. La mancanza di personale mette in seria discussione l’operatività della polizia penitenziaria e anche la sicurezza di tutti». Per Claudio Marcangeli, segretario generale dell’Asppe «il personale di polizia penitenziaria è abbandonato a se stesso, non ha punti di riferimento: oggi manca il rispetto delle istituzioni. Urge un segnale forte di presenza dello Stato affinché si ripristino i valori fondamentali di legalità e giustizia».

campania

Napoli. Incidente stradale, a pochi passi dal casello dell’autostrada mentre attraversava la strada

Pubblicato

il

Un uomo è morto ieri sera a Torre del Greco in via Scappi, a pochi passi dal casello autostradale. F.S. sarebbe stato investito da un motociclo elettrico mentre tentava di attraversare la strada. L’impatto è stato fortissimo e per l’ottantasettenne non c’è stato niente da fare. I soccorsi giunti sul posto sono stati vani. In gravi condizioni il motociclista, ma non verserebbe in pericolo di vita, secondo quanto trapela dall’ospedale del Mare. Ipotesi omicidio stradale. La salma dell’anziano è stata sequestrata in attesa dell’autopsia.

Continua a leggere

campania

Melito. Tinge i capelli e si sottopone a trattamenti estetici per sfuggire alla cattura.

Pubblicato

il

Dovrà scontare circa 6 anni, 3 mesi e 28 giorni di reclusione Franca D’Urzo, 43enne di Giugliano irreperibile dallo scorso novembre. Destinataria di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Roma, la donna si sarebbe data alla macchia per non finire dietro le sbarre. I Carabinieri della sezione operativa di Giugliano in Campania l’hanno rintracciata a Melito, dopo 3 mesi di indagini che non hanno trascurato il monitoraggio dei social.

La donna è stata individuata in un’abitazione popolare del complesso COPEC di Melito. Probabilmente per sfuggire al riconoscimento, si sarebbe sottoposta a trattamenti estetici del viso e alla tintura dei capelli. La 43enne è stata tradotta al carcere di Pozzuoli. Risponderà di truffa in concorso, ricettazione e sostituzione di persona.

Continua a leggere

campania

Portici. Carabinieri eseguono misura cautelare per atti persecutori, in carcere 43enne

Pubblicato

il

I carabinieri della stazione di Portici hanno arrestato Davide Netti*, 43enne del posto già noto alle forze dell’ordine, in esecuzione della misura cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Napoli su richiesta della procura partenopea. Netti è gravemente indiziato di atti persecutori, commessi ai danni di alcuni familiari. Alla base delle reiterate minacce e molestie la presunta lesione di un diritto ereditario sulla casa di proprietà della sorella.

Le indagini furono avviate il 26 dicembre dello scorso anno, quando in un parco privato di Portici alcune auto furono distrutte in un incendio: tra le vetture colpite anche quella del cognato. Le fiamme annerirono anche la facciata di un palazzo. Tra le condotte documentate dai carabinieri e compendiate nell’odierno provvedimento, alcuni messaggi trasmessi dal 43enne alla sorella nei quali si alludeva ad un suo possibile coinvolgimento nell’appiccare l’incendio. Netti è ora nel carcere di Poggioreale.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy