Resta sintonizzato

campania

Napoli. Aggressioni ai sanitari, La proposta dell’associazione che tutela i diritti dei camici bianchi

Pubblicato

il

Prevedere uomini dell’esercito negli ospedali e nei pronto soccorso per arginare il fenomeno delle violenze contro medici e infermieri può essere una soluzione, perché la legge approvata due anni fa non basta. Da inizio 2023 siamo già a 4 aggressioni solo a Napoli e purtroppo non abbiamo il conto di quelle verbali, incluse le minacce, che possono alla lunga mandare in burnout. Solo a Napoli – precisa Ruggiero, medico del 118 – nel 2019, abbiamo contato 105 aggressioni a medici e personale sanitario, nell’anno dell’esplosione della pandemia Covid si sono dimezzate (54), nel 2021 sono risalite a 66 e nel 2022 sono state 68, di cui l’ultima ha visto un medico del 118 minacciato con un’arma da fuoco”.

Per questo, “abbiamo già chiesto negli anni passati il ripristino dei drappelli di Polizia nei pronto soccorso ma la risposta è stata negativa, perché implicherebbe togliere una volante dal territorio. L’esercito sarebbe una valida scelta anche per il numero di risorse disponibili”. Al di là delle forze dell’ordine però, il problema va affrontato a 360 gradi, “riducendo le liste d’attesa per ottenere prestazioni sanitarie, che le persone cercano di ottenere andando al pronto soccorso e aumentando così gli accessi inappropriati. Spetta al Governo centrale occuparsi prioritariamente del problema che evidenziamo con la nostra associazione dal 2017”

campania

Napoli. Esplode ordigno davanti ad un negozio, danneggiate serrande e porta di ingresso

Pubblicato

il

Intervento dei carabinieri in via Plinio il Vecchio 37 a Castellammare di Stabia per l’esplosione di un ordigno rudimentale. Danneggiate serrande e porta del negozio “Express Service”. Il danno è ancora da quantificare. Sul posto anche gli artificieri del comando provinciale di Napoli. Non ci sono feriti. Indagini in corso per chiarire dinamica e matrice evento.

Continua a leggere

campania

Casoria. kit del pusher in un ballatoio condominiale. Sequestro dei Carabinieri

Pubblicato

il

Droga, coltelli e un proiettile. Questo e altro in un sequestro eseguito dai carabinieri della stazione di Casoria. Durante una perquisizione in una palazzina in via Padre Ludovico Ariosto, i militari hanno rinvenuto 50 grammi di hashish, suddivisi in 37 dosi. Poi 5 bilancini di precisione, 1 proiettile cal. 38 GFL, 5 coltelli con tracce di stupefacente sulle lame. E ancora materiale per il confezionamento delle dosi, 2 quaderni dove era riportata la contabilità dello spaccio. Due tessere sanitarie e una targa di un motorino. E’ finito tutto sotto sequestro. Continuano le indagini dei carabinieri per risalire al “proprietario” del kit, considerato che fosse tutto occultato in un ballatoio condominiali

Continua a leggere

campania

Sant’Anastasia. Carabinieri arrestano due pusher, sequestrati oltre 3 chili di droga

Pubblicato

il

I carabinieri della stazione di Sant’Anastasia hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Angelo Casillo, 27enne di Terzigno già noto alle forze dell’ordine. Casillo è alla fui dadi un furgone e quando la paletta dei militari si solleva per lui non c’è altra scelta che mantenere la calma.

Il suo atteggiamento, però, suggerisce altro e i carabinieri non si lasciano abbindolare. Perquisiscono il veicolo e nel vano motore trovano ben 1 chilo e cento grammi di marijuana. Nella sua abitazione, invece, una piccola quantità di hashish. Gli stessi militari, per lo stesso reato, hanno arrestato Luigi Borrelli, 45enne di Sant’Anastasia, anche lui già noto alle forze dell’ordine.

Durante una perquisizione nella sua cantina sono stati recuperati 2 chili e mezzo di “erba” e in casa 2 bustine della stessa sostanza. Con la droga sequestrati anche 8300 euro circa, materiale per il confezionamento delle dosi e un dispositivo per il sottovuoto. Entrambi gli arrestati sono stati portati in carcere, in attesa di giudizio.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy