Resta sintonizzato

Cronaca

Lutto a Giugliano, è morto Alfonso Guardascione: era un punto di riferimento per la politica locale

Pubblicato

il

Dolore e lacrime a Giugliano per la scomparsa di Alfonso Guardascione, molto noto in città per il suo impegno politico e riferimento costante della destra locale e nazionale. Lascia due figlie.

Numerosi i messaggi di cordoglio sui social, tra cui quello del giornalista Marcello Curzio, che ha così scritto:

“Ciao Alfonso, ci sono momenti nella vita che non vorremmo mai vivere. Uno di questi me lo hai consegnato tu, caro Alfonso, amico fraterno. Ricordo i nostri incontri, le giornate e le serate consumate nel raccontarci più volte i problemi di Giugliano. Il nostro rapporto viscerale con questo territorio: tu volevi che cambiasse, e ti sei battuto tanto per farlo, come faccio anche io da sempre. Per ora, non ce l’abbiamo fatta. E tutto avrei immaginato, tranne che all’alba sarei stato accolto da una così tragica notizia, da una Giugliano privata di te, del tuo luminoso sorriso. Gli amici quando s’incontrano, non hanno bisogno di parlare”.

Poi, continua: “Gli amici quando s’incontrano fanno parlare i loro occhi, il loro cuore e tu hai avuto un cuore enorme, immenso, un cuore solidale. Ti hanno voluto bene e ti hanno rispettato tutti, sei stato un riferimento importante per la politica locale, per quella nazionale e, soprattutto, per la tua Giugliano, che hai amato oltre ogni altra cosa. Ricordo le nostre lunghe chiacchierate nella redazione giuglianese del giornale Roma e poi alle Colonne, nei locali che ospitavano il nostro settimanale Provincia Oggi. Tu venivi da me, mi guardavi, non parlavi, io ti guardavo e non parlavo, quegli occhi nostri s’incontravano e venivano fuori delle pagine stupende, che conserverò tra le migliori inchieste mai realizzate in questa provincia”.

Infine, conclude: “Caro Alfonso, sai che è difficile scrivere in questo momento di te e di noi, ma non potevo sottrarmi, non dovevo sottrarmi. Ti ho voluto bene veramente, come si vuole bene ai fratelli. Resti con me, nella mente e nel cuore. Una persona squisita che con grande umiltà, maturità e saggezza ha cercato di dare il suo meglio per la rinascita della sua Giugliano. Che Dio ti abbia in gloria”.

campania

San Giuseppe Vesuviano. 49enne arrestato per rapina in tabaccheria, impegnati nell’indagine

Pubblicato

il

A San Giuseppe Vesuviano i Carabinieri della locale stazione hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Nola su richiesta della locale Procura nei confronti di Luigi Langella*, 49enne del posto già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è gravemente indiziato di aver rapinato lo scorso 18 ottobre, armato di pistola, una tabaccheria a via Croce Rossa della cittadina di San Giuseppe Vesuviano per la somma di circa 2.500 euro.

Le indagini dei militari, effettuate con informazioni raccolte dai testimoni presenti e le analisi dei sistemi di videosorveglianza, hanno permesso di individuare il 49enne e di perquisire la sua abitazione dove sono stati rinvenuti e sequestrati gli abiti verosimilmente utilizzati per compiere la rapina. Prezioso il contributo nelle indagini da parte dei Carabinieri della sezione fonica, audio-video e informatica del Ris di Roma per la comparazione dei tratti somatici del 49enne. L’arrestato è stato trasferito nel carcere di Poggioreale.

Continua a leggere

campania

Scampia. Sequestri di armi e munizioni durante un servizio di controllo

Pubblicato

il

Stanotte gli agenti del Commissariato Scampia, durante il servizio di controllo del territorio, hanno effettuato un controllo in uno stabile di via Francesco Bacone dove hanno rinvenuto, in un’intercapedine tra il muro e il vano ascensore, una pistola semiautomatica modello 315 con matricola abrasa e 5 cartucce cal. 6.35 nonché altre 9 cartucce dello stesso calibro che sono state sequestrate.

Continua a leggere

campania

Porta Nolana. Sorpreso con un pc rubato, viene denunciato.

Pubblicato

il

Ieri sera gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Raffaele Conforti hanno notato alcune persone confabulare tra loro; queste ultime, alla vista degli operatori, si sono date alla fuga. I poliziotti hanno raggiunto e bloccato uno dei fuggitivi trovandolo in possesso di un pc portatile risultato rubato.

L’uomo, un 21enne marocchino con precedenti di polizia e irregolare sul territorio nazionale, è stato denunciato per ricettazione, resistenza a Pubblico Ufficiale, ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato e per inottemperanza al divieto di dimora nel Comune di Napoli cui è sottoposto; infine, il pc è stato restituito al proprietario.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy