Resta sintonizzato

Cronaca

Armenia, divampa l’incendio in una caserma: almeno 15 morti

Pubblicato

il

Un vero e proprio dramma quello avvenuto in Armenia, dove almeno 15 persone hanno perso la vita e tre versano in gravi condizioni, a seguito di un incendio divampato presso una caserma militare.

Ecco la nota del Ministro:

“Secondo le prime informazioni, quindici militari sono morti a causa del rogo divampato nella caserma, che ospita un’unità militare di ingegneri e cecchini. Le condizioni di altri tre militari sono valutate come gravi”.

Cronaca

Violenza di genere nel Napoletano, 54enne picchia la convivente facendole perdere i sensi: arrestato

Pubblicato

il

Siamo a Bacoli, nel Napoletano, dove questa notte i carabinieri della stazione locale sono intervenuti per la segnalazione di una lite familiare. In particolare, gli agenti hanno fatto irruzione nell’appartamento segnalato, trovandovi un uomo di 54 anni che stava picchiando la convivente di 42 anni.

Pertanto, la successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire e sequestrare una carabina ad aria compressa con un mirino, che sarà sottoposta ad accertamenti. A quel punto, la donna è stata trasportata all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, dove le hanno diagnosticato un trauma cranico e contusioni al volto.

Invece, l’arrestato è ora in carcere per lesioni personali aggravate.

Continua a leggere

campania

Napoli. Lutto in città addio al parroco don Michele, tanti messaggi per lui anche sui social

Pubblicato

il

Lutto a Frattamaggiore per la morte di don Michele Costanzo. Don Michele, 85 anni, è stato parroco della parrocchia di San Ciro. Conosciuto anche come ex insegnante di religione, in tanti lo piangono e lo ricordano anche sui social. I funerali si sono tenuti ieri presso la chiesa di San Sossio.

“È andato alla casa del Padre il caro don Michele Costanzo, zelante parroco emerito della comunità M. Ss. del Carmine e, successivamente, cappellano delle Suore di Casaluce. La comunità affida la sua anima alla Mamma celeste e si stringe intorno ai familiari per la grave perdita, nel raccoglimento e nella preghiera”, recita un messaggio comparso sulla pagina dell’oratorio San Filippo Neri. 

Continua a leggere

campania

Proponeva “offerte” per l’energia elettrica, le indagini sono partite dopo la querela di un gestore

Pubblicato

il

Questa mattina la Guardia di Finanza di Napoli ha posto agli arresti domiciliari un 50enne di Calvizzano accusato di truffa in danno di un fornitore nazionale di energia elettrica. Le indagini, avviate dopo una querela, hanno consentito di ricostruire il modus operandi dell’indagato ed, in particolare, di accertare come lo stesso, presentandosi ai titolari di diverse attività commerciali in qualità di agente di commercio appartenente a società di fornitura di energia, proponeva contratti a tariffe più vantaggiose rispetto ad altre.

L’indagato, dopo aver concluso il contratto con i clienti, richiedeva anche all’originario erogatore di energia l’attivazione di rapporti di fornitura, indicando come contraente le società a lui riferibili, direttamente o per interposta persona, e fornendo come POD gli indirizzi deii locali ai quali aveva proposto tariffe più vantaggiose .L’uomo, inoltre, per non concentrare i nuovi contratti con l’Ente erogatore su poche società, ne aveva costituito circa 15, stipulando oltre 400 contratti a prezzi convenienti per 182 punti di fornitura e che, per evitare le azioni di dunning o di distacco dell’energia elettrica che sarebbero state avviate dalla società di fornitura a causa delle morosità maturate dagli ignari contraenti, aveva inviato tempestivamente all’Ente erogatore richieste di volture di contratto e/o distinte di pagamento contraffatte, attestanti il versamento degli insoluti.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy