Resta sintonizzato

Cronaca

Minacciò il compagno con una finta accusa di abusi sulla figlia: 24enne condannata

Pubblicato

il

La storia che vi stiamo per raccontare, riguarda una 24enne residente a Casal di Principe, condannata dalla Corte d’Appello di Napoli a due anni e otto mesi.

In particolare, la ragazza si sarebbe inventata una storia di abusi perpetrati dal compagno ai danni della figlia minore, al fine di minacciare la denuncia se non le avesse consegnato una somma di denaro.

Pertanto, l’uomo pagò ma denunciò l’estorsione subita, facendo partire il processo. Tuttavia, la 24enne è riuscita a evitare il carcere, accedendo ad alcune misure alternative, quali la detenzione domiciliare e l’affidamento lavorativo in prova.

Cronaca

Rapina a mano armata fuori l’Università di Napoli, scena ripresa in un video da una studentessa

Pubblicato

il

Rapina a mano armata nei pressi dell’Università di Monte Sant’Angelo a Napoli. E’ successo questo pomeriggio, intorno all’ora di pranzo.

E’ stata una studentessa dello stesso ateneo a documentare con un video l’accaduto. Il rapinatore ferma un’automobilista, sottraendogli cellulare e orologio. Gli altri studenti – ivi presenti – si sono allontanati prontamente una volta vista la pistola tenuta in mano dal rapinatore.

Continua a leggere

Avellino

Aggredita, minacciata, rapinata coppia avellinese sull’Altopiano del Laceno: arrestato 30enne napoletano

Pubblicato

il

Una coppia di coniugi avellinesi, in gita sull’Altopiano del Laceno, è stata vittima di una rapina messa in atto da un 30enne, originario di Napoli, già noto alle forze dell’ordine. La coppia è stata dapprima aggredita e poi minacciata con un coltello.

Il marito della donna è rimasto lievemente ferito ad un braccio.
Sua moglie ha allertato le forze dell’ordine; i militari hanno rintracciato il rapinatore che nel frattempo si era dato alla fuga. Il coltello è stato sequestrato e l’uomo trasferito in carcere ad Avellino.
   

Continua a leggere

Cronaca

“Spegni la sigaretta”, 47enne aggredisce guardie giurate al Cardarelli di Napoli: arrestata

Pubblicato

il

Nella scorsa notte, all’ospedale Cardarelli di Napoli, è stata segnalata un’aggressione nei confronti di due guardie giurate. Sul posto sono giunti gli agenti del Commissariato Vomero.

Gli agenti hanno potuto accertare che una donna, dopo essere stata invitata dagli operatori alla sicurezza a spegnere la sigaretta, che stava fumando all’interno del Pronto Soccorso, aveva iniziato dapprima ad inveire contro di loro per poi aggredirli fisicamente finché non è stata bloccata.
La donna, identificata per una 47enne napoletana, era già sottoposta agli arresti domiciliari; per tali motivi, è stata tratta in arresto per evasione, lesioni personali e resistenza ad un incaricato di pubblico servizio.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy