Resta sintonizzato

Scuola

Ponticelli, il sindaco Manfredi e l’assessora Striano inaugurano il nuovo anno scolastico

Pubblicato

il

Riparte l’anno scolastico a Ponticelli, alla presenza stamane del sindaco di Napoli Gaetano Manfredi e dell’assessora all’Istruzione Maura Striano, che hanno inaugurato la stagione scolastica 2023/24 presso l’asilo nido ‘De Meis’.

Pertanto, proprio l’asilo nido in questione, subirà un intervento di riqualificazione che partirà a novembre grazie ai fondi del PNRR, come sottolineato dal sindaco Manfredi:

“Abbiamo operato un grande investimento sulle scuole dell’infanzia. Abbiamo fatto assunzioni importanti, 55 maestre, 70 educatori, e abbiamo riorganizzato tutti i servizi. C’è stato anche un incremento delle iscrizioni, limitatamente alle possibilità che avevamo di accogliere i bambini. Sono previsti importanti investimenti con il PNRR: con questi fondi ristruttureremo tutte le scuole dell’infanzia, anche se la città ha bisogno di ulteriori investimenti, perché le domande d’iscrizione sono nettamente superiori all’offerta che possiamo garantire”.

Poi, aggiunge: “Progressivamente, nei prossimi anni, miglioreremo l’offerta con nuove risorse per fare in modo che ci siano sempre più bambini di Napoli nelle scuole materne pubbliche, in modo da dare una risposta ai bisogni di educazione dei nostri bambini”.

Rincara la dose anche l’assessora comunale Maura Striano:

“Abbiamo anticipato l’avvio delle attività dei nidi e delle scuole d’infanzia comunali al primo di settembre. Cercheremo di partire a settembre anche con la refezione scolastica, e stiamo cercando di completare l’organico del personale. Stiamo facendo in modo di recuperare il tempo perduto e di utilizzare tutte le risorse possibili per dare le risposte alle famiglie”.

Caivano

Caivano, fondi di solidarietà comunale: l’asilo nido resterà aperto fino ad agosto

Pubblicato

il

La Commissione Straordinaria di Caivano, composta da Filippo Dispenza, Simonetta Calcaterra e Maurizio Alicandro, ha accolto le istanze partite da Minformo: l’asilo nido “A piccoli passi” di via Palmieri, 1 in località Casolla potrà restare aperto per tutto il mese di luglio e fino al 3 agosto, per poi riprendere le attività dal 26 agosto prossimo.

Il direttore responsabile di Minformo, Mario Abenante, a più riprese, ha suggerito di avviare un percorso nuovo nel servizio pubblico ai minori caivanesi attraverso le risorse del Fondo di Solidarietà Comunale, per intervenire in maniera capillare sull’educazione scolastica del territorio.

Questo provvedimento riveste non solo una forte valenza educativa e pedagogica, ma realizza anche un fondamentale supporto ai genitori lavoratori, spesso in difficoltà per l’interruzione estiva del servizio che avveniva nel passato.

L’orario di frequenza dell’asilo nido è assicurato dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore 19.00 ed il sabato dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Minformo – tutta – si augura che tali misure vengano adottate, al più presto, anche per le scuole elementari e le scuole medie del caivanese.

Continua a leggere

Attualità

E’ emergenza matematica per i quindicenni al Sud: solo il 44% ha competenze di base

Pubblicato

il

Emergenza matematica per i quindicenni al Sud, ma preoccupa anche il calo in italiano al Nord e al Centro: a rilevarlo i dati del report Invalsi 2024.

Alla primaria, invece, i bambini ‘crescono’ in matematica. Migliorano le prove dei maturandi, anche se non tornano ancora ai livelli pre-Covid. Gli studenti, inoltre, sembrano conoscere meglio l’inglese. La dispersione scolastica implicita – di chi non raggiunge i livelli minimi accettabili di apprendimento – tocca il valore più basso da quando viene fatta la rilevazione, il 6,6%.

Solo il 44% dei 15enni al Sud ha competenze di base di Matematica: c’è in questi territori una vera e propria emergenza nell’apprendimento della materia. In particolare, l’Istituto ricorda che in II secondaria di secondo grado nel 2020 e nel 2021 le prove non si sono svolte a causa della pandemia.

Le differenze tra l’Italia centro-settentrionale e quella meridionale rimangono consistenti, anche se si osserva un preoccupante calo nel Nord Ovest e nel Centro. In Matematica il 55% degli studenti e delle studentesse raggiunge almeno il livello base.

Solo il 48% in terza media al Sud raggiunge almeno il livello di base in Matematica.

“Un dato allarmante”, lo ha giudicato il presidente Invalsi, Roberto Ricci.

Continua a leggere

Attualità

Il ministro Valditara annuncia: “Stop all’utilizzo dei cellulari dal prossimo anno scolastico”

Pubblicato

il

“Ho firmato una circolare che vieta dal prossimo anno scolastico l’utilizzo del cellulare a qualsiasi scopo, anche didattico, perché io non credo che si faccia buona didattica con un cellulare fino alle scuole medie. E questo ovviamente non significa l’uso del tablet o del computer che devono essere però utilizzati sotto la guida del docente”.

Così il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, al convegno “La scuola artificiale – Età evolutiva ed evoluzione tecnologica”, a Palazzo San Macuto, a Roma. 

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy