Resta sintonizzato

Avellino

Avellino, turbativa d’asta, abuso d’ufficio e corruzione le indagini, affidate ai carabinieri del Nucleo operativo del Comando provinciale

Pubblicato

il

Turbativa d’asta, abuso di ufficio e corruzione nell’esercizio delle funzioni: sono queste le ipotesi di reato contestate dalla Procura di Avellino alla dirigente del comune, Filomena Smiraglia, al consigliere comunale di maggioranza, Diego Guerriero, e al fratello di quest’ultimo, l’architetto Fabio Guerriero.

Le indagini, affidate ai carabinieri del Nucleo operativo del Comando provinciale, fanno riferimento all’appalto per l’abbattimento e la ricostruzione di un istituto scolastico del capoluogo irpino, la scuola media “Dante Alighieri”. I militari hanno perquisito e acquisito materiale informatico presso gli uffici della dirigente, che sono all’attenzione del Pm, Vincenzo Toscano, che coordina le indagini.

La dirigente è già indagata nell’inchiesta sul presunto concorso truccato bandito dal comune di Avellino per assumere dieci vigili urbani: in questo filone le vengono contestati i reati di rivelazione del segreto d’ufficio, abuso e falso. Il difensore di Filomena Smiraglia, l’avvocato Mario Acampora, ha annunciato che impugnerà il decreto di sequestro davanti al Tribunale del Riesame.

Il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, in una nota, si dice “pienamente fiducioso dell’operato della magistratura”. “La Procura – aggiunge – approfondisca i fatti e faccia la doverosa chiarezza. Fino ad oggi verifiche e contestazioni rivolte all’operato della amministrazione comunale non hanno rilevato irregolarità e tanto meno reati. Sono certo che questo accadrà anche per questa indagine”.

Avellino

Aggredita, minacciata, rapinata coppia avellinese sull’Altopiano del Laceno: arrestato 30enne napoletano

Pubblicato

il

Una coppia di coniugi avellinesi, in gita sull’Altopiano del Laceno, è stata vittima di una rapina messa in atto da un 30enne, originario di Napoli, già noto alle forze dell’ordine. La coppia è stata dapprima aggredita e poi minacciata con un coltello.

Il marito della donna è rimasto lievemente ferito ad un braccio.
Sua moglie ha allertato le forze dell’ordine; i militari hanno rintracciato il rapinatore che nel frattempo si era dato alla fuga. Il coltello è stato sequestrato e l’uomo trasferito in carcere ad Avellino.
   

Continua a leggere

Avellino

Avellino, inchiesta “Dolce Vita”: lunedì interrogatorio di garanzia per l’ex sindaco Festa

Pubblicato

il

Lunedì prossimo, 15 luglio, si terrà l’interrogatorio di garanzia per l’ex sindaco di Avellino, Gianluca Festa, e l’architetto Fabio Guerriero, raggiunti ieri da una nuova ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta “Dolce Vita”, coordinata dalla Procura del capoluogo irpino.
Festa e Guerriero sono indagati rispettivamente per asservimento delle funzioni e, insieme, per corruzione in concorso.

Coinvolti anche quattro imprenditori che, a più riprese, avrebbero versato dazioni in denaro a Festa attraverso Guerriero. L’udienza sarà presieduta dal Gip del Tribunale di Avellino, Giulio Argenio.

Festa dovrebbe presentarsi in Piazza De Marsico insieme ai difensori, Luigi Petrillo e Concetta Mari. Guerriero comparirà difeso dagli avvocati Nicola Quadrano e Marino Capone.
 All’udienza potrebbe partecipare il Procuratore capo di Avellino, Domenico Airoma, per affiancare i pm che coordinano le indagini, Vincenzo Russo e Fabio Massimo Del Mauro.
Nei confronti degli indagati, è stato anche disposto un sequestro di beni per equivalente di complessivi 115 mila euro.

La difesa dell’ex sindaco sta valutando la corrispondenza degli indizi di reato addebitati al suo assistito col materiale probatorio raccolto dagli inquirenti. Petrillo ha fatto già sapere che intende contestare le intercettazioni ambientali e telefoniche, perché sarebbero frutto di “elaborazioni interpretative” la cui congruenza sarebbe tutta da valutare. Lo stesso difensore sottolinea che sui conti e nelle disponibilità di Festa, le indagini patrimoniali svolte, anche sui suoi familiari, “non hanno rintracciato alcuna liquidità chiaramente incoerente con le entrate”.

Continua a leggere

Avellino

Il prefetto di Avellino incontra i 42 nuovi sindaci

Pubblicato

il

Il prefetto di Avellino, Rosanna Riflesso, ha incontrato i 42 sindaci eletti in provincia di Avellino nelle elezioni del 9 e 10 giugno scorsi.

Il rappresentante di Governo ha rivolto agli amministratori l’augurio di un proficuo lavoro al servizio delle comunità ricordando che ai sindaci “spetta la funzione strategica di interpretare i bisogni e la capacità di intercettare i disagi”.

Il Prefetto ha anche sottolineato l’esigenza di una comunicazione con gli enti locali “costante e correlata non soltanto per la condivisione degli interventi di emergenza, ma anche nella fase ordinaria”.

Affrontati anche i temi della sicurezza pubblica, da incrementare anche “attraverso il rafforzamento delle sinergie, a cominciare dai protocolli di sicurezza urbana integrata e il potenziamento dei sistemi di videosorveglianza”.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy