Resta sintonizzato

Cronaca

Bologna, uccide l’amante della moglie e poi scappa: arrestato 38enne

Pubblicato

il

Tragico ritrovamento avvenuto venerdì scorso a Bologna, dove è stato rinvenuto il corpo esanime di un 40enne ucraino all’interno della propria abitazione in via Ferrarese.

Secondo una prima ricostruzione l’uomo sarebbe stato raggiunto a casa sua da un 38enne poi fermato per l’omicidio, il quale l’ha prima aggredito e poi lasciato riverso su una sedia in una pozza di sangue. Il motivo sarebbe passionale, poiché la vittima era l’amante di sua moglie.

Pertanto, una volta fermato, sarebbe stato egli stesso a raccontare quanto accaduto alla Polizia, confessando di aver compiuto il delitto per gelosia. A quel punto è stato arrestato e associato al carcere della Dozza.

Ecco il commento della presidente del quartiere Navile, Federica Mazzoni:

“Esprimo il mio cordoglio alla famiglia e agli amici di Roman Matvieiev, tragicamente ucciso in casa sua venerdì sera, in via Ferrarese. Un atto così violento colpisce la nostra comunità. In questo momento desidero ribadire la nostra piena fiducia nel lavoro delle forze dell’ordine e delle autorità investigative che stanno lavorando per ricostruire la vicenda. La sicurezza e la serenità dei nostri cittadini sono priorità fondamentali per il nostro quartiere. Continueremo a collaborare strettamente con le autorità competenti e per quanto ci compete per garantire vivibilità e coesione sociale”.

Cronaca

Napoli, arrestato latitante georgiano: era destinatario di un mandato di cattura internazionale

Pubblicato

il

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, sono intervenuti in una struttura ricettiva del centro storico a seguito di una segnalazione per un allert alloggiati.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno accertato che presso la struttura ricettiva era sopraggiunto un uomo, un 36enne georgiano, destinatario di mandato di arresto internazionale, emesso dalle autorità tedesche lo scorso 13 maggio per furto in abitazione, reato commesso a Berlino nel marzo 2023; pertanto, gli agenti, hanno proceduto all’arresto provvisorio ai fini di consegna.


(fonte: ilmattino.it)

Continua a leggere

Cronaca

Pozzuoli, scontro tra due navi traghetto al porto

Pubblicato

il

Questa mattina, nel porto di Pozzuoli, si è verificato un incidente tra due navi traghetto, la Medmar Giulia e il Don Peppino. La Medmar Giulia, in manovra di attracco proveniente da Ischia, è stata spinta da una forte raffica di vento contro il Don Peppino, fermo in banchina. Le ancore delle due navi si sono incagliate, bloccandole per oltre due ore.

Sono stati necessari diversi interventi per liberare le imbarcazioni e permettere lo sbarco dei circa 270 passeggeri e numerosi veicoli a bordo della Medmar Giulia. Non si registrano danni ai passeggeri o agli equipaggi.

L’autorità marittima di Pozzuoli ha avviato un’indagine per determinare le cause esatte dell’incidente, interrogando i comandanti delle due navi. La sicurezza e l’efficienza delle operazioni portuali restano una priorità, e ulteriori misure potrebbero essere implementate per evitare incidenti simili in futuro.


(fonte: ilmattino.it)

Continua a leggere

Cronaca

Altro ferimento a Napoli, il terzo in poche ore: 19enne colpito da arma da fuoco all’addome

Pubblicato

il

Un giovane di 19 anni è rimasto ferito in un agguato sul quale sta indagando la Polizia.

Il fatto, secondo quanto ha riferito agli agenti, si è verificato nella notte a Napoli, in via Casanova.

Si trovava a bordo di uno scooter quando è stato avvicinato da uno sconosciuto, anch’egli a bordo di una moto che ha sparato un colpo d’arma da fuoco che lo ha raggiunto all’addome prima di allontanarsi. Il giovane si è poi recato all’ospedale di Frattammaggiore.

Sottoposto a un intervento chirurgico, è ricoverato ma le sue condizioni non sarebbero gravi.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy