Resta sintonizzato

Afragola

AFRAGOLA. Nespoli fa asso pigliatutto e i consiglieri giocano a fare gli “statisti”

Pubblicato

il

AFRAGOLA – Un Consiglio Comunale per far contenta l’opposizione che in assenza di vere idee per contrastare l’azione solista e solitaria del vero dominus afragolese si diverte a protocollare interrogazioni consiliari che non portano nessun risultato e che non ostacolano la corsa sfrenata alla lottizzazione politica delle ultime poltrone in quel di piazza Municipio. Esempio lampante quella di Gennaro Giustino inerente le delucidazioni richieste, in maniera strumentale, circa il mancato rispetto del capitolato del PRU Salicelle, visto che, fino a prima delle elezioni, il consigliere di “A Viso Aperto” è stato un buon compagno di merenda del gestore dell’appalto, con tanto di cene e pranzi luculliani in quel di via Lautrec.

Dal punto di vista gestionale invece è innegabile quanto l’ex senatore Nespoli, colui che autonomamente e illegittimamente si è dichiarato unico e reale vincitore delle ultime elezioni, stia facendo asso pigliatutto nella casa comunale, lottizzando e gestendo tutto quello che c’è da gestire, a partire dal PUC delegato nelle mani della nipote consigliera, passando per lo staff monopolizzato, come da indiscrezioni raccolte da Minformo, con le figure della dott.ssa Picardi e il Dott. Crocetto, anche quest’ultimo già capo staff ai tempi del Sindaco Enzo Nespoli, per poi finire col bilancio commissariando totalmente l’assessore dimissionario dott. Michele Sibilio.

Cosa rimane al resto del legislativo? Briciole, solo briciole. Le stesse che mantengono in piedi la maggioranza di un primo cittadino che assume sempre più le sembianze di un sindaco di rappresentanza, uno yes man con la fascia privo di potere decisionale, un uomo che fornisce risposte per interposta persona e che ai propri interlocutori dona tempi di risposte in ordini di settimane se tutto va bene e nella peggiore delle ipotesi lascia anche appesi discorsi e progetti utili per la comunità e meno utili per chi muove le fila del gioco volendo mantenere gli equilibri immutati.

E tra una monopolizzazione e l’altra i consiglieri comunali, per lo più alla loro prima esperienza, giocano a fare gli statisti muovendo le proprie pedine da un gruppo politico ad un altro come i consiglieri Sara Tralice e Francesco Castaldo che passano a Fratelli d’Italia dopo aver sfaldato la lista del Sindaco buttando fuori Giuseppe Migliore, quest’ultimo passato a “Pensiero Comune” insieme a Benito Zanfardino. Insomma il quadro è chiaro. I formanti la lista del Sindaco erano destinati ad essere gli emarginati della maggioranza raccogliendo zero e impossibilitati a dare risposte al proprio elettorato, così ognuno di loro, pur di non mettersi contro il deus ex machina, tenta di muovere le proprie pedine da alfierino cercando di incutere timore, un po’ come il topo gioca a fare il gradasso con l’elefante.

I primi due, a dire il vero, scelgono la strada più ostica per mettere in difficoltà la fascia tricolore che, è bene ricordarlo, non avrà lui l’incombenza di sbrogliare la matassa legata alla nomina dell’assessore che dovrà sostituire il Sibilio. Infatti Tralice e Castaldo aggregandosi a Fratelli d’Italia non si sono resi conto di essere finiti in un gruppo politico già in accredito di posizioni, conservandone due in rappresentanza di tre consiglieri e quindi molto probabilmente le nuove due adesioni cadranno nel vuoto rispetto ad eventuali pretese che potrà accampare “Pensiero Comune” che si va a rinforzare con la presenza di Giuseppe Migliore.

Ovviamente questo è un nodo da sciogliere per l’ex Senatore Nespoli che ancora una volta è chiamato a mantenere intatti gli equilibri, ovviamente siamo sicuri che la migliore tattica è quella di sempre: non muoversi per non guastarli e chi sta zitto, ovviamente, ha sempre qualche interesse da tutelare. Ecco perché allo stato attuale nel comune normanno è facile fare politica, perché la maggior parte del legislativo si accontenta di poco, anche delle briciole che cadono dal tavolo di chi comanda.

Continua a leggere
Pubblicità

Afragola

Afragola. Solennità di S. Gennaro 2022 patrono di Afragola, di Napoli e della Campania.  

Pubblicato

il

Oggi, 19 settembre, alle ore 9.30, in occasione della solennità di San Gennaro, patrono di Afragola, di Napoli e della Campania, Il Sindaco prof. Antonio Pannone parteciperà alla solenne Concelebrazione Eucaristica nella Cattedrale di Napoli, presieduta da Sua Ecc.za Mons. Domenico Battaglia, Arcivesvovo metropolita della diocesi Napoli.

Alle 9.15, con l’abate mons. Vincenzo De Gregorio e il Sindaco di Napoli, prof. Gaetano Manfredi, l’arcivescovo Battaglia provvederà all’apertura della cassaforte dove sono custodite le ampolle con il sangue di San Gennaro, che saranno portate sull’altare maggiore della Cattedrale. È la prima volta che il Sindaco di Afragola sarà presente ufficialmente alle celebrazioni  in Cattedrale in onore del Santo patrono.

Continua a leggere

Afragola

L’enfant prodige afragolese cova il sogno Americano del calcio

Pubblicato

il

Crescenzo Christian Difficile cittadino afragolese nato il 18 Luglio del 2001 inizia il suo percorso alla “Scuola Calcio fratelli Vives” di Afragola il suo più grande sogno è quello di essere uno studente-atleta negli Stati Uniti. Crescenzo è stato successivamente inserito nel mondo del calcio firmando un contratto con la Pro Vercelli al epoca in Serie B, ha disputato il campionato nazionale under 17, sfidando le tante squadre come Juventus, Fiorentina e tante altre. Spinto dalla volontà di essere calciatore continua a studiare e decide di prendere questa offerta dagli States, inclusa anche una borsa di studio che oggi giorno gli permette di essere uno studente atleta negli Stati Uniti. Attualmente vive in un College con ragazzi che arrivano da tutte le parti del mondo. La sua esperienza in America ha inizio al “Indian Hills Community College”, e proprio pochi giorni fa ha siglato il primo goal in Campionato. Il giovane Afragolese dichiara inoltre: non dimentico le mie radici e ne vado fiero facendo da ambasciatore della Bellezza che distingue i nostri territori.

Continua a leggere

Afragola

Afragola: la droga quasi tutta venduta, in tasca i “guadagni” di una giornata di lavoro. Carabinieri arrestano 33enne

Pubblicato

il

In tasca solo poche dosi di eroina e cocaina e 1500 euro in contante. Segnale di un’attività di rivendita quasi conclusa. E con ottimi risultati sul lato economico. Nonostante i guadagni rilevanti, Ivan Gusev, 33enne lituano già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio dai Carabinieri della stazione di Afragola.

Lo hanno notato in strada, a tradirlo il suo atteggiamento guardingo. Quando lo hanno perquisito addosso aveva quasi un grammo di eroina e un grammo di cocaina. Poi molto denaro, in piccoli tagli. Gusev è finito in manette e poi ristretto in camera di sicurezza, in attesa di giudizio.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante