Resta sintonizzato

Cava de' Tirreni

Cava de’ Tirreni, muore dopo 14 anni di coma

Pubblicato

il

Annabella Benincasa, 49enne di Cava de’ Tirreni, non ce l’ha fatta: è morta dopo 14 anni di coma, in seguito ad un intervento malriuscito di mastoplastica additiva al seno. Era il lontano 13 maggio 2010, nella clinica Iatropolis a Caserta. 
Ieri i funerali. Una fiumara di gente commossa ha accompagnato l’uscita del feretro.
La famiglia, in questi lunghi 14 anni di sofferenza, non hanno mai cercato di accendere i riflettori su questa beffarda storia di malasanità.

Cava de' Tirreni

Calciatore 18enne salvato dopo arresto cardiaco dall’infermiere della squadra di casa

Pubblicato

il

Leonardo Rusciano, calciatore 18enne, ha subìto un arresto cardiaco, a seguito di un violento colpo alla testa dopo uno scontro aereo con il portiere avversario. È accaduto durante la finale del Campionato Juniores Nazionale tra Cavese e Paganese.

La situazione è subito apparsa critica quando il cuore del giocatore ha smesso di battere.
Decisivo è stato l’intervento di Gioacchino Cafaro, infermiere rianimatore della Cavese, che si trovava in panchina. Grazie alla sua prontezza, Cafaro ha eseguito le manovre di rianimazione riuscendo a far riprendere il battito al giovane calciatore, salvandogli così la vita.

Rusciano è stato poi trasportato in ospedale per ulteriori accertamenti che hanno dato esito negativo.

La Cavese Calcio ha ringraziato pubblicamente l’infermiere con un post su facebook, scrivendo: “Grazie Gioacchino, animo nobile, cuore grande e professionista esemplare”.

Il giovane ha voluto rassicurare tutti facendo sapere di stare bene e di aver superato il trauma della caduta. Per lui: un po’ di riposo e una TAC di controllo.

Continua a leggere

Cava de' Tirreni

Ragazzo trovato sgozzato in casa: potrebbe trattarsi di suicidio

Pubblicato

il

Sono ancora in corso gli accertamenti sulla morte del 26enne, il cui corpo è stato ritrovato sgozzato nell’abitazione della fidanzata domenica mattina a Cava de’ Tirreni.

L’ipotesi privilegiata dagli investigatori è che il ragazzo, originario della frazione Dragonea di Vietri sul Mare, colto da un improvviso raptus si sia tolto la vita.

Nonostante questo proseguono gli accertamenti e, al momento, la salma è ancora a disposizione dell’autorità giudiziaria.

La tragedia ha scosso le comunità di Cava de’ Tirreni e Vietri sul Mare.

Tra i tanti i messaggi pubblicati sui social per ricordare il 26enne c’è anche quello del Direttivo Ultras della Salernitana: “Un altro angelo granata è volato in cielo…continua a tifare da lassù. Riposa in pace.

Continua a leggere

Cava de' Tirreni

San Valentino da incubo: amante in fuga si spezza una gamba e un braccio per scappare dal marito geloso

Pubblicato

il

Un vero San Valentino da incubo quello trascorso da un amante a Cava dè Tirreni, in provincia di Salerno.

Una donna, titolare di una profumeria locale era in casa con l’amante poliziotto quando sono sopraggiunti i suoi familiari.

Poiché entrambi sono sposati con i figli hanno pensato di far tentare la fuga all’uomo al fine di nascondere la tresca amorosa.

All’arrivo del marito, del fratello, del padre e della sorella della donna con il fidanzato hanno provato a cercare l’amante ovunque, sotto il letto, nell’armadio, ma nulla, sembrava essere sparito. La donna, intanto, ovviamente negava tutto.

Il marito, però, ha deciso di andare nel cortile del palazzo ed è lì che ha trovato il “malcapitato” con un braccio ed una gamba rotti.

L’amante, infatti, per scappare via, si era lanciato dal balcone del secondo piano pur di non essere scoperto.

A quel punto l’uomo ha dovuto ammettere tutto. Arrivata l’ambulanza l’amante è stato trasportato presso la struttura ospedaliera più vicina mentre la donna continuava, nonostante tutto, a negare l’evidenza.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy