Resta sintonizzato

Politica

SANT’ANTIMO. Cartelle pazze della TARI. Peppe Italia accusa Massimo Buonanno. Buonanno si difende chiamandolo “ex, ex, ex, ex”

Pubblicato

il

SANT’ANTIMO – Comincia ad infiammarsi la campagna elettorale. Galeotte furono quelle cartelle pazze della TARI che in questi giorni i cittadini santantimesi si sono viste recapitare nelle cassette postali.

I commissari prefettizi interpretando una norma che fu redatta e pubblicata in pieno Covid hanno potuto allungare di 86 giorni la scadenza di alcuni avvisi della TARI datati 2018, così chi ha pagato l’imposta in quegli anni, dato che la bonifica dei dati nel capitolo di bilancio dedicato durante questo lustro non è mai stata fatta, è dovuto recarsi al Comune per dimostrare, ricevuta alla mano, dell’avvenuto pagamento. Ovviamente tutto questo con un ulteriore esborso da parte dell’ente comunale per avviare la spedizione delle missive.

A tal riguardo, coglie l’occasione l’ex Consigliere Peppe Italia che stamattina attraverso la sua pagina social pubblica un video (guarda qui) dove accusa l’ex Amministrazione Buonanno di essere stata negligente sull’aggiornamento dei dati anagrafici degli onesti pagatori, favorendo così chi non ha mai pagato poiché tale provvedimento adottato dai Commissari, continua a non scalfirli.

Non si è fatta attendere la risposta dell’ex capo dell’Amministrazione, l’ex Sindaco Massimo Buonanno, che attraverso il suo profilo social pubblica un video (guarda qui) che, a suo dire, smentirebbe ciò che asserisce Peppe Italia ma che in realtà, comunicativamente parlando, diventa solo una sorta di sbeffeggiamento nei confronti del leader di Agorà, apostrofandolo per la maggior parte della durata del video con l’appellativo “ex, ex, ex, ex”, cosa avrà voluto dire non si sa, fatto sta che la risposta del Buonanno appare più una difesa a tutti i costi perché argomenta poco e scarica il barile sul numero esiguo dei funzionari al Settore Tributi, lasciando velatamente interpretare una sorta di accusa a chi doveva bonificare materialmente e non l’ha fatto, dimenticando che il ruolo della politica è proprio quello di controllare il lavoro dei dipendenti della macchina burocratica.

Chi ha ragione in tutto questo? Restate collegati con noi perché affronteremo la questione con altri addetti ai lavori. State sintonizzati, vi terremo aggiornati.

Continua a leggere
Pubblicità

Bagnoli

Bagnoli, Francesco Silvestro (FI): “Grazie al Governo, finalmente svolta concreta con il protocollo d’intesa”

Pubblicato

il

“Dopo 30 anni di attese e false speranze arriva finalmente una svolta concreta per Bagnoli grazie al lavoro del governo Meloni. Ieri mattina è stato firmato il protocollo d’intesa tra il commissario straordinario, Gaetano Manfredi ed il Governo nella persona del nostro presidente del consiglio, Giorgia Meloni. Sono stati stanziati un miliardo e 218 milioni per quella che sarà l’operazione di bonifica e rigenerazione urbana piu’ grande d’Europa. Insomma, il Governo risponde con i fatti e azioni concrete per il rilancio del Mezzogiorno d’Italia”.
A dichiararlo è il senatore di Forza Italia Francesco Silvestro alla cerimonia di firma del protocollo d’intesa a Bagnoli.

Continua a leggere

Politica

Fondo Coesione, sindaci della Campania chiedono incontro con il ministro Fitto

Pubblicato

il

Il presidente di Anci Campania, Carlo Marino, in una lettera inviata al ministro per gli Affari europei, il Sud e le Politiche di Coesione Raffaele Fitto, ha chiesto un incontro con una delegazione di sindaci della Campania per arrivare a una soluzione per lo sblocco dei fondi di coesione.

“Signor Ministro – scrive Marino – da presidente di Anci Campania vorrei sottoporle una questione di estrema urgenza che riguarda i comuni della nostra regione. Da oltre un anno, infatti, questi Enti locali attendono con grande trepidazione e preoccupazione l’erogazione del Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC). Questa situazione di incertezza ha provocato finora, come lei ben sa, disagi e sofferenze, con numerose progettazioni che rimangono in uno stato di limbo, impedendo lo sviluppo di iniziative cruciali per il benessere delle nostre comunità e la coesione territoriale”.

“Voglio, nel contempo – sottolinea Marino – ringraziarla sentitamente per aver favorito, con lodevole sensibilità istituzionale, il recente via libera ai 388 milioni di euro destinati al completamento della programmazione 2014-2020. Tale intervento rappresenta una vera e propria boccata d’ossigeno per i Comuni campani, e una significativa iniezione di fiducia per i sindaci e le comunità che essi rappresentano. Questo gesto dimostra, una volta di più, il suo impegno nel sostenere le necessità del nostro territorio. Tuttavia, ora è necessario arrivare alla sintesi finale, al momento atteso di una soluzione definitiva. Sappiamo, dopo l’incontro avuto il 9 luglio con il Presidente della giunta regionale della Campania, che la nostra Regione si è resa pienamente disponibile ad accogliere tutte le richieste avanzate dal suo Ministero sul Fsc“.
“In quest’ottica – prosegue il sindaco di Caserta – Anci Campania ritiene di fondamentale importanza poterla incontrare, con una piccola ma significativa delegazione di sindaci, rappresentativa delle diverse realtà territoriali. Riteniamo che questo incontro possa essere un’occasione per sottolineare ancora una volta, come già avvenuto nel nostro appuntamento di febbraio, l’importanza di agire con tempestività e unità per superare ostacoli residuali, semmai ce ne fossero ancora”.
“Confidiamo – si conclude la missiva – nella sua disponibilità a riceverci, ad ascoltare le nostre istanze a proporci come interfaccia attiva per una soluzione condivisa, come il dovere istituzionale ci suggerisce di fare. Perché, signor Ministro, è tempo di dare finalmente certezze ai Comuni della Campania. Tutti noi, infatti, siamo fermamente impegnati nella difesa degli interessi dei cittadini della Campania, e siamo certi che anche lei condivide questo obiettivo prioritario”.

Continua a leggere

Attualità

Incidenti stradali, ministro Piantedosi: “Serve cultura della sicurezza. Accanto ai grandi investimenti per migliorie strutturali”

Pubblicato

il

“Occorre la cultura della sicurezza oltre ai grandi investimenti che si stanno facendo per i miglioramenti sia tecnologici che strutturali”.

Lo ha detto il ministro dell’interno, Matteo Piantedosi, parlando con i giornalisti – a margine di un evento promosso dall‘Aci di Napolidel grave incidente stradale avvenuto ieri in provincia di Avellino con quattro giovanissimi morti.

“Dobbiamo andare avanti. Se noi guardiamo i dati dei decenni scorsi vediamo che gli incidenti si sono ridotti ma dobbiamo procedere fino a quando questo fenomeno verrà debellato”, ha aggiunto.


(fonte: Ansa)

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy