Resta sintonizzato

Giugliano

GIUGLIANESE morto sul lavoro: s’indaga sulle colpe di due persone

Pubblicato

il

Sono indagate due persone per il decesso di Tommaso Tesone, 39 enne di Giugliano, ucciso nel parcheggio della ditta dove lavorava.

Si tratta della TnT, spedizioni. Il parcheggio si trova nella zona industriale di Teverola.

La salma dell’uomo è stata sequestrata, su disposizione del magistrato, per l’autopsia, che è stata svolta ieri.

Una delle due persone, il conducente del mezzo che ha travolto Tommaso, è accusata di omicidio stradale mentre per la rappresentante legale della ditta c’è l’accusa di omicidio colposo. Entrambi sono atti dovuti, necessari per il prosieguo delle indagini.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Giugliano

Giugliano: l’ombra di false dichiarazioni nella documentazione dei Consiglieri Comunali

Pubblicato

il

GIUGLIANO IN CAMPANIA – Non trova pace il tema della trasparenza e della legalità nel Comune di Giugliano. Dopo l’articolo che riportava ombre su alcuni rimborsi ed assunzioni di consiglieri comunali, la nostra redazione ha raccolto un’ulteriore indiscrezione: nella documentazione inerente le dichiarazioni dei consiglieri comunali pare ci siano delle dichiarazioni mendaci.

Ogni consigliere comunale, infatti, prima di essere proclamato in Consiglio Comunale, deve rilasciare e firmare delle dichiarazioni, tra le quali cause di incompatibilità e/o eventuali processi in corso. C’è da precisare che non tutti i reati sono ostativi per la funzione da Consigliere Comunale, ma laddove si dovesse verificare un caso di dichiarazione mendace, il soggetto che fa la mendace dichiarazione potrebbe addirittura decadere dal ruolo di Consigliere Comunale.

Se le nostre indiscrezioni dovessero essere confermate, ci sembra strano che questa vicenda sia passata inosservata dalla Segretaria Generale del Comune, la dott.ssa Teresa Di Palma. Ad ogni buon conto ogni singolo Consigliere Comunale che sta leggendo questo articolo, può verificare o meno la nostra notizia: basta fare una richiesta di accesso agli atti, recuperare le dichiarazioni dei Consiglieri Comunali e verificare se queste siano vere o meno.

Continua a leggere

campania

Giugliano in Campania Varcaturo. Fuggono dai Carabinieri poi si schiantano sul marciapiede.

Pubblicato

il

I carabinieri della sezione radiomobile di Giugliano in Campania hanno denunciato per ricettazione e possesso di chiavi alterate un 15enne rom. Il giovane era insieme ad altri 4 uomini, a bordo di un’utilitaria con la sola targa posteriore. Il conducente dell’auto ha notato la pattuglia e ha pigiato l’acceleratore per seminarla. L’inseguimento si è protratto da via Licola Mare fino a via Scipione L’Africano, quando l’auto dei fuggiaschi si è schiantata contro un marciapiedi.
Il minore non ha fatto in tempo a fuggire a piedi, gli altri si sono dileguati nelle campagne.
Nel veicolo 2 picconi, cacciaviti, 1 punta di un trapano, 1 chiave a grimaldello e molle in acciaio. Materiale verosimilmente utilizzato per i furti di auto. La Fiat Punto utilizzata per la fuga è stata sequestrata perché provento di un furto commesso il 7 marzo scorso

Continua a leggere

Attualità

Camorra, quattro nuove interdittive antimafia, l’intervento del prefetto nei comuni di Napoli, Casoria, Roccarainola e Giugliano in Campania

Pubblicato

il

Aziende a rischio infiltrazioni della camorra: il prefetto di Napoli adotta altre quattro interdittive antimafia nei confronti di imprese dell’area metropolitana di Napoli. Nella giornata di ieri, il prefetto di Napoli, Michele di Bari, nell’ambito dell’attività di prevenzione antimafia, ha adottato ulteriori quattro provvedimenti interdittivi nei confronti di ditte che operano nel settore dell’edilizia e dell’attività di distribuzione di alimenti e bevande, ed hanno la propria sede legale nei comuni di Napoli, Casoria, Roccarainola e Giugliano in Campania. 

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy