Resta sintonizzato

Cronaca

Parete, 74enne uccide il vicino: resta in cella

Pubblicato

il

Armando Ortodosso, 74 anni, resta in carcere. A stabilirlo è stato il gip Daniele Grunieri del tribunale di Napoli Nord, che ha emesso ordinanza di custodia cautelare in carcere seppur dopo non aver convalidato il fermo disposto per mancanza di pericolo di fuga.
L’Ortodosso, sabato nel pomeriggio verso le 16, in quel di Parete (Ce), ha ucciso a colpi di pistola il vicino sessantenne Sebastiano Tessitore, al culmine di una lite scoppiata per questioni di parcheggio.
Armando Ortodosso, ex guardia giurata, ha confessato l’omicidio.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Neonato morto trovato su nave da crociera: fermata la mamma per omicidio

Pubblicato

il

Una donna, di origine filippina, è stata fermata dalla Procura di Grosseto con l’accusa di aver ucciso il bambino da lei partorito su una nave da crociera circa due giorni prima.
La donna farebbe parte dell’equipaggio e avrebbe tenuto nascosta la gravidanza.
Sono stati i suoi colleghi a dare l’allarme domenica sera, quando la nave, battente bandiera delle Bahamas, incrociava al largo dell’Argentario.
A bordo sono intervenuti i carabinieri.
Questa mattina, è stato deciso il fermo della donna che al momento si trova all’ospedale.
La salma del neonato è all’obitorio del ‘Misericordia’, si attendono gli esiti dell”autopsia.

Continua a leggere

Cronaca

Vendita di banconote contraffatte all’estero, in manette 4 persone: la situazione

Pubblicato

il

Maxi operazione condotta dai carabinieri della stazione operativa di Napoli e della Sezione Criptovalute del Comando Carabinieri Antifalsificazione Monetaria, che hanno eseguito quattro misure cautelari nei confronti di altrettanti soggetti.

Pertanto dei quattro arrestati due sono residenti in provincia di Brescia, uno a Napoli e uno già in carcere a Viterbo, e sono tutti gravemente indiziati a vario titolo per aver venduto valuta e monete in Euro contraffatte, commerciate anche all’estero, insieme ai produttori.

In particolare, essi agivano tramite canali su Telegram e con la spedizione di plichi postali da diversi sportelli su tutto il territorio nazionale, mentre i relativi pagamenti da parte dei clienti erano attuati in criptovalute come Bitcoin e Monero, moneta digitale difficilmente tracciabile.

Nel corso dell’indagine sono stati monitorati e analizzati oltre 57mila messaggi su Telegram, che hanno permesso di denonimizzare e identificare i gestori del marketplace coinvolto, denominato ‘Tanhus Market’, individuare altri 3 canali di vendita e di tracciare oltre 900 pagamenti in criptovalute per un controvalore di oltre 200mila euro.

Continua a leggere

Cronaca

Milano, Filippo Champagne aggredito nei pressi della stazione centrale

Pubblicato

il

Ennesimo episodio di violenza avvenuto a Milano, dove il noto influencer Filippo Champagne è stato aggredito nei pressi della stazione centrale.

L’uomo è il fratello del capogruppo della Lega Massimiliano Romeo, che ieri sera appena uscito da un ristorante insieme ad un amico è stato selvaggiamente aggredito, come riferito da lui stesso in una story su Instagram:

“Stavamo andando a bere un caffè. Mi ha aggredito, guardate la collana. Siamo stanchi di questa situazione, siamo tutti stanchi. Sicurezza zero, questa è Milano”.

Intanto i carabinieri indagano sulla vicenda, nel tentativo di rintracciare il responsabile datosi alla fuga.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy