Resta sintonizzato

Politica

SANT’ANTIMO. La Polizia Locale irrompe durante l’evento di Buonanno e fa rimuovere la cartellonistica pubblicitaria

Pubblicato

il

SANT’ANTIMO – Se il buonanno si vede dal mattino… Parafrasando un vecchio proverbio si può benissimo fotografare la mattinata di oggi e il modus operandi, nel non rispettare le regole, insito nella coalizione di centro sinistra a trazione PD.

Stamattina presso il rinomato Bar Civico 66 di via Roma, il candidato a Sindaco Massimo Buonanno ha indetto una reunion dei suoi candidati per un aperitivo insieme, come di moda in questa campagna elettorale, e lo fa con tanto di pubblicità elettorale fatta attraverso la presenza del suo bel faccione stampato su un roll-up richiudibile.

Mezzo di Comunicazione che ha attirato le attenzioni della Polizia Locale che alla vista di tale pubblicità hanno fermato l’auto e non potendo censurare l’evento, data la libertà di espressione sancita dalla Costituzione italiana, hanno pensato far rispettare le regole che i tre candidati a Sindaco si sono dati insieme alla Commissaria Prefettizia, ossia quella di non fare pubblicità elettorale prima dell’apertura della campagna elettorale, facendo richiudere immediatamente il roll-up.

Premettendo che tale regola è una cattiva interpretazione della legge elettorale da parte dei Commissari prefettizi e sovraordinati, la quale andrebbe in vigore 30 giorni prima delle elezioni e quindi non è assolutamente normata la pubblicità antecedente i trenta giorni, salvo esplicita pubblicità elettorale che esponga una chiara ed evidente indicazione di voto. Così come non è normato neanche l’uso della pubblicità mobile, tanto è vero che la legge risale al 1974 quando di mobile esisteva solo il mezzo di comunicazione degli “uomini sandwich” ma comunque questi ultimi non erano usati dalla politica.

Ad onor del vero l’immagine sul roll-up di Buonanno oltre che ad essere considerata comunicazione visiva di tipo mobile non riportava neanche nessuna indicazione di voto, e quindi secondo gli esperti del settore della Comunicazione, il candidato a Sindaco del PD non ha infranto nessuna legge ma quello che si contesta al candidato a Sindaco del PD è il principio del rispetto delle regole date.

Se un candidato a Sindaco, in accordo con i suoi competitor, davanti agli occhi di un organo istituzionale decide di sottostare a delle regole, seppur male interpretando la legge, con quale criterio poi esce da quel tavolo e disattende gli accordi? E questa non è la prima volta, dato che la Comunicazione visiva è stata usata, seppur su territorio privato ma alla vista della pubblica utenza, durante l’apertura del suo comitato elettorale domenica scorsa.

Quindi se questi sono i principi mossi dal candidato a Sindaco Buonanno, dopo non bisogna chiedersi come mai si è durati solo 11 mesi nella scorsa legislatura. Un merito però va dato al candidato di centro sinistra, quello di aver sdoganato l’osservazione giusta della legge, permettendo anche ai suoi competitor di fare campagna elettorale in maniera equa e forse anche superiore.

Continua a leggere
Pubblicità

Capri

Nuova giunta comunale di Capri, figura anche l’assessorato alla Gentilezza

Pubblicato

il

C’è anche l’assessorato alla Gentilezza e al Made in Capri nella nuova giunta comunale targata Paolo Falco.

La nuova giunta caprese sarà resa ufficiale domani mattina in occasione dell’insediamento del Consiglio comunale.
Da quanto si apprende, la Giunta che amministrerà il Comune di Capri sarà composta dal vicesindaco Roberto Bozzaotre con deleghe a Lavori pubblici, Mobilità, Collegamenti marittimi, Servizi cimiteriali.
Per le quote rosa l’incarico di assessore è andato a Melania Esposito con deleghe a Turismo, Cultura e Beni culturali, Gentilezza e a Ludovica Di Meglio, con deleghe agli Affari Legali, al Patrimonio comunale, alla Comunicazione istituzionale, al Rapporto con altri enti, scuola e infanzia.
Il sindaco Falco ha tenuto per sé le deleghe a Sanità, Igiene pubblica, Sviluppo del porto turistico.

Nel Consiglio comunale convocato per domani mattina ci sarà anche la nomina dei componenti delle commissioni consiliari permanenti per lo statuto e i regolamenti, per la programmazione ed il bilancio e per la programmazione territoriale e turistica.

Continua a leggere

POLITICA

Autonomia, De Luca: “Non è un’Italia più giusta né più forte. L’hanno approvata di notte perché soffrono di insonnia”

Pubblicato

il

“Non è un’Italia più giusta né un’Italia più forte, è un’Italia a rischio”.

Lo ha detto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca commentando le parole con cui la premier Giorgia Meloni ha definito il Paese dopo l’autonomia approvata questa notte.

“Il Governo – ha detto De Luca – andava di corsa stanotte, loro come sapete soffrono di insonnia. Non sapevano che fare stanotte e hanno approvato questo decreto”.

Continua a leggere

POLITICA

Torre Annunziata, “Gay nei forni crematori”: il candidato sindaco del centrodestra Carmine Alfano prova a scusarsi

Pubblicato

il

Era finito nella bufera dopo gli audio, pubblicati dall’edizione online dell’Espresso, nei quali pronuncia frasi offensive, sessiste e discriminatorie verso i gay, per i quali evocava i “forni crematori”.
“Condanno e respingo ogni forma di discriminazione per ragioni di orientamento sessuale. Non ho mai, e ripeto mai, espresso giudizi né valutato il modo di essere di una persona sulla base del suo orientamento sessuale. Le frasi riportate dall’Espresso le ho dette in un contesto di estrema goliardia ed hanno un significato sarcastico, paradossale e clamorosamente inverosimile, senza l’intenzione di offendere qualcuno”. E’ la replica del candidato sindaco del centrodestra al ballottaggio a Torre Annunziata,  Carmine Alfano.

A Torre Annunziata si vota domenica e lunedì prossimi per l’elezione del nuovo primo cittadino, a due anni dal commissariamento prefettizio a seguito dello scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni camorristiche. L’altro candidato, espressione del centrosinistra, è Corrado Cuccurullo.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy