Resta sintonizzato

Attualità

CASAPULLA, E’ tutto pronto per la III edizione della Notte Bianca

Pubblicato

il

CASAPULLA – La Notte Bianca di Casapulla, una kermesse ormai entrata a pieno titolo tra gli eventi più sentiti del paese.

Sabato 16 Dicembre Casapulla si trasformerà in una cittadella dello spettacolo, dove cittadini, associazioni ed artisti daranno vita a qualcosa di straordinario ed irripetibile.

manifesto percorso notte bianca 2017Anche quest’anno la Notte Bianca sarà un evento del paese e della gente, un’occasione unica per ritrovarsi per le strade del centro storico in un clima di gioia e convivialità.
Novità assoluta dell’edizione 2017 saranno i diversi colori che caratterizzeranno tutto il percorso, illuminando le diverse postazioni degli artisti e creando un’atmosfera suggestiva ed affascinante. Inoltre si ritorna nel centro storico, dove tutto ebbe inizio e dove le corti e le piazze si animeranno con spettacoli ed esibizioni, mentre colori e profumi senza tempo invaderanno le strade.
Il contributo di ogni singola Associazione sarà, come nelle scorse edizioni, indispensabile e prezioso, sia nella programmazione dei tanti spettacoli previsti, sia nella realizzazione della serata, con i tanti stand che andranno a collocarsi lungo il percorso e che saranno la cartina di tornasole della ricchezza sociale e culturale di Casapulla.
La Direzione artistica è affidata, come nelle due precedenti edizioni, alla Gigio Rosa Promotions.

Programma eventi e spettacoli.

La manifestazione si aprirà con la tradizionale Fiaccolata per la Pace, che partirà dalle due parrocchie di Casapulla e si concluderà in Piazza Municipio, dove sarà allestito un palco.

Le corti ospiteranno lo spettacolo teatrale “La notte delle Streghe” della Compagnia “La Mansarda-Teatro dell’Orco”, lo spettacolo musicale in abiti d’epoca dell’ottocento della “Società di danza”, il concerto di musica popolare della formazione casapullese “Folk Lab Music” e un concerto di musica Jazz/Swing della “Casapulla Swing Band”. Nelle piazze, invece, si esibiranno in uno spettacolo…. di fuoco, “Le Lapille”, le cinque ragazze “terribili” che aprirono la Notte Bianca 2015 e furono un’autentica rivelazione per i tanti ospiti che affollarono quell’edizione; inoltre, molto attesa è l’esibizione di ImmaginAria, uno spettacolo di danza aerea pieno di suspence e di grande impatto.

Non mancheranno, lungo il percorso e durante tutta la notte, spettacoli itineranti, come “Une promenade insolite” di Madame Crinoline e le Grandi Bolle di Mandarino Volante, stand gastronomici, stand delle Associazioni cittadine, gazebo Telethon, sport in strada, mercatini di Natale, mostre e installazioni, banda itinerante, spettacoli di danza.

In Piazza dei Sospiri (Piazza Stroffolini) si svolgerà un evento di Show-Cooking con la partecipazione straordinaria della Maître Pâtissier Anna Chiavazzo e la nota influencer food Ornella Buzzone, chef e socia di Public House Burger.

Sul palco esibizioni di artisti locali e grandi ospiti, mentre Radio Marte, la radio ufficiale dell’evento, sarà presente con la regia mobile sistemata lungo il percorso con interviste e tante curiosità.

Per tutte le informazioni dettagliate è possibile visitare e consultare la pagina facebook “Notte Bianca Casapulla”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Concorso Asia, proteste degli interinali: “Siamo stati fatti fuori, senza alcuna tutela”

Pubblicato

il

NAPOLI – Comunato il bando Asia Napoli per ben 500 posti di lavoro, non poche sono state le critiche rivolte al Comune. Il concorso, infatti, penalizza i lavoratori precari che otterranno meno punti degli inoccupati nonostante l’esperienza accumulata

Sono circa 120 interinali che stamane hanno protestato davanti a Palazzo San Giacomo, sede del Comune. Le critiche sono rivolte in maniera particolare ai requisiti espressi nel bando. Basti pensare che mentre un disoccupato o un inoccupato ottiene 5 punti, a chi come loro ha accumulato esperienza sul campo garantisce solo due punti. 

“Siamo stati fatti fuori, senza alcuna tutela – afferma Luigi – la formazione che ci è stata fatta è stata buttata nella spazzatura, così come i nostri sacrifici. Abbiamo cominciato a lavorare da interinali a Capodanno, con freddo, in mezzo ai topi, in un momento in cui la città rischiava di essere sommersa dai rifiuti. Per il bando non siamo stati nemmeno considerati”. 

Per Francesco “…siamo di fronte a un bando anticostituzionale. Per altre società del Comune è stato previsto un punteggio per i precari, mentre per l’Asia no. Non ha senso penalizzarci in questo modo rispetto a disoccupati e inoccupati. Di fatto, aver lavorato per quest’azienda ci ha penalizzati”. 

Continua a leggere

Attualità

Musica al carcere di Poggioreale, Manfredi: “Credere nel valore della cultura come prima risposta ai bisogni di chi soffre e chiede di trovare dignità”

Pubblicato

il

Portare la musica in carcere significa credere nel valore della cultura come prima risposta ai bisogni di chi soffre e chiede di ritrovare dignità. Questa mattina ho fatto visita a un gruppo di detenuti della Casa Circondariale di Poggioreale, nell’ambito del progetto ‘Napoli città della musica’, insieme ai rapper Paky e Geolier. Come Comune puntiamo molto sulle attività educative: ci stiamo adoperando perché vengano impiegati in lavori di pubblica utilità che consentano di reinserirsi nella società.

Lo scrive il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, i visita presso il carcere di Poggioreale nella omonima zona.

Continua a leggere

Attualità

L’assessore Ferrante premia l’ASD Polisportiva Silenziosa Partenopea F. Rubino

Pubblicato

il

NAPOLI – L’Assessora allo sport e alle pari opportunità, Emanuela Ferrante, ha premiato presso Palazzo San Giacomo, l’ASD Polisportiva Silenziosa Partenopea F. Rubino di Napoli per la conquista del risultato storico di Vicecampioni d’Italia FSSI calcio a 5 under 21. L’Associazione, da sempre partecipa alle competizioni con l’obiettivo di stimolare la partecipazione delle persone non udenti allo sport, come momento di aggregazione sociale, di crescita ed integrazione.

“La conquista del secondo posto, dimostra che lo sport rimane un’ottima strategia di integrazione ed inclusione per tutti. La pratica sportiva mette le persone a confronto ed in relazione tra di loro, incrementando le abilità, facendo acquisire consapevolezza di se stessi e consentendo l’inclusione“, ha dichiarato l’Assessora Ferrante.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante