Resta sintonizzato

Cultura e spettacolo

Nasce UNISCA: il Coordinamento della filiera del Settore Creativo, dello Spettacolo e delle Arti Performative

Pubblicato

il

Costruire un nuovo soggetto che provi a supportare il futuro dell’intera filiera del mondo dello spettacolo in un periodo di così lunga e forzata inattività.

Apparentemente una missione impossibile. Ma ogni tanto le sfide si vincono e dopo alcuni mesi di intenso e proficuo percorso conoscitivo e di studio dei principali scopi e oggetti si è costituita il 12 ottobre a Bologna UNISCA Coordinamento della filiera del Settore Creativo, dello Spettacolo e delle Arti Performative.

UNISCA è una Associazione autonoma e indipendente formata da realtà molto eterogenee ma tutte connesse dalla passione nei valori fondanti di arte, spettacolo e lavoro come elementi costitutivi della convivenza civile, della democrazia e della libertà di ciascuno e di tutti.

In un mondo sempre più omologato nelle tendenze e nei gusti di successo commerciale a prescindere dalla qualità artistica ma anche operativa, UNISCA vuole alimentare e sostenere l’identità culturale e le autonomie artistiche e organizzative delle realtà territoriali del nostro Paese, nella consapevolezza dell’appartenenza ad un unico sistema interdipendente produttivo, con ruoli diversi ma ognuno necessario agli altri.

Nel rispetto del passato, senza la conoscenza del quale non è possibile alcun progresso e non c’è possibilità di migliorare il futuro, è necessario modificare il significato dell’espressione “dietro le quinte” alimentando il peso specifico di nuove generazioni di operatori professionali e qualificati nel mondo dello spettacolo dal vivo.

A tal fine UNISCA vuole valorizzare la maestria, la creatività e la professionalità, attraverso la formazione e attraverso il confronto tra le esperienze, così che lo stesso diventi arricchimento umano personale e sociale, e accresca le capacità culturali generando uno spirito emulativo positivo.

Soddisfatto della nascita di UNISCA, il Presidente Massimo Pontoriero sottolinea:

«L’Associazione è voce e strumento per veicolare e rappresentare autorevolmente, nel confronto con le istituzioni, proposte di sintesi tra le realtà di tutta la filiera del Settore, siano esse finalizzate ad una riforma strutturale del sistema, o all’assunzione di provvedimenti specifici».

L’Associazione è anche un osservatorio permanente volto a monitorare, analizzare e documentare la realtà individuando opportunità, limiti, distorsioni del Settore come le pratiche illegali e l’abuso di posizioni dominanti.

Il Portavoce Claudio Trotta riflette a proposito della genesi della associazione ricordando che «Paradossalmente UNISCA, che vuole alimentare il pensiero sano e vitale della importanza del Mondo dello Stare Insieme, è nata dopo mesi di conversazioni in rete, dalle proprie case, fra persone che spesso si sono conosciute solo durante il lungo black out che il mondo dello spettacolo dal vivo e degli eventi sta ingiustamente ancora subendo».

Con queste premesse, citando la canzone cantata da Frank Sinatra diretto da Count Basie, The
best is yet to come!

UNISCA ha come oggetto principale l’ottenimento di benefici collettivi per i propri associati e per le categorie dei lavoratori, delle imprese e delle attività dell’intera filiera del Settore, perseguendo i seguenti scopi:

  1. Garantire il pluralismo delle idee, la partecipazione e il dialogo tra tutti coloro che rappresentano in vario modo la filiera del Settore, costituire spazi di libero scambio, col fine di elaborare delle proposte di sintesi;
  2. Elaborare proposte per la riforma strutturale del Settore;
  3. Rapportarsi con il Governo, le Istituzioni, le Autorità, gli enti pubblici e privati, nazionali ed internazionali, e tutti gli altri soggetti rappresentativi del Settore.

L’etica che l’Associazione promuove comprende trasparenza, equità, solidarietà, indipendenza, rispetto, lealtà, con la finalità di offrire alle nuove generazioni una realtà dinamica e plurale di pari opportunità.

Le Associazioni fondatrici di UNISCA sono

Associati:

  1. A.M.A.M.I. Associazione Manager e Agenti Musicali Italiani = Giovanna Maria
    Mascetti
  2. ARIACS – Associazione dei Rappresentanti Italiani di Artisti di Concerti e
    Spettacoli = Franco Silvestri
  3. CAFIM – Confederation of European Music Industry = Claudio Formisano
  4. CAM – Coordinamento Associazioni dei Musicisti = Andrea Marco Ricci
  5. FIJ – Federazione Nazionale Il Jazz Italiano = Angelo Valori
  6. FNAS – Federazione Nazionale delle Arti in Strada = Giuseppe Boron
  7. Forum Nuovi Circhi = Aurelio Rota
  8. ITALSHOW – Associazione Legge 4/2013 per i Professionisti dello
    Spettacolo = Tania Borelli
  9. MIA – Musica Indipendente Associata = Federico Montesanto
  10. SHOWNET – Rete delle Cooperative dello Spettacolo = Marco Olivieri
  11. Slow Music ETS = Claudio Trotta
  12. UNA – Unione Nazionale Autori = Luigi Fontana Sbriccoli

Aderenti Esterni:

  1. ARCI = Carlo Testini
  2. ASSOARTISTI (Confesercenti) = Elio Giobbi

Il consiglio direttivo che è stato eletto è formato da Maria Letizia Compatangelo, Claudio Formisano, Giovanna Maria Mascetti, Massimo Pontoriero (Presidente), Claudio Trotta.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura e spettacolo

Ritorna l’appuntamento con i “Mercatini di Natale” a Bucciano

Pubblicato

il

BUCCIANO Ritorna l’appuntamento con i “Mercatini di Natale” a Bucciano (BN)

I prossimi 11 e 12 dicembre, nello splendido scenario del piccolo paese sannita, la magia del Natale incanterà grandi e piccini

Ritorna l’appuntamento con i Mercatini di Natale a Bucciano (BN).

La settima edizione, quella prevista per i prossimi 11 e 12 Dicembre, che vuole dare un segnale di speranza e di ripresa a tutto il paese pedemontano.

Scenario della manifestazione, sarà il bellissimo borgo di Pastorano, frazione di Bucciano, con i suoi caratteristici vicoli che ospiteranno artigiani ed espositori, dalle ore 16 alle ore 23.

Stand gastronomici, prodotti artigianali, intrattenimento e tanto altro, in un luogo incantato dove si potrà respirare l’aria di Natale con un tuffo nella tradizione e nel passato.

L’iniziativa, fortemente voluta e patrocinata dal comune di Bucciano, è organizzata e promossa dalla associazione culturale Polis, nell’ambito della rassegna culturale “Sentieri Aperti”.

Soddisfazione è stata espressa dal presidente dell’associazione Polis, Massimo Meccariello.

Dopo lo stop forzato dello scorso anno, causa Covid, ritorna l’appuntamento con i Mercatini di Natale a Bucciano. Una iniziativa fortemente voluta dal comune di Bucciano, che ci tengo a ringraziare a nome mio e di tutta l’associazione che mi onoro di presiedere – ha dichiarato Meccariello – . Una iniziativa che rappresenta un’occasione importante per valorizzare i nostri luoghi storici, prodotti enogastronomici e artigianato locale e che consente ai piccoli artigiani di promuovere le loro creazioni, anche amatoriali . ha proseguito Meccariello- . L’evento che si terrà nel caratteristico borgo di Pastorano lungo via San Giovanni, passando attraverso corti e cortili immersi nell’atmosfera natalizia, si svolgerà nel pieno rispetto delle normative anti – covid e vedrà numerose iniziative anche e soprattutto per i bambini.

Come associazione culturale – ha concluso il presidente Meccariello – ci impegniamo a dare un contributo per esprimere la volontà comune di ripartire con occasione di socialità e per continuare a supportare le nostre realtà artigianali locali, fortemente provate in questo periodo e per dare loro un segnale di speranza e rinnovata fiducia nel futuro”.

Continua a leggere

Cultura e spettacolo

Afragola Film Festival: “Al di là della visione” dal 1 al 3 dicembre 2021

Pubblicato

il

AFRAGOLA – Si avvicina una data importante per il comune di Afragola, quella del tanto atteso Afragola Film festival. Si tratta dell’evento “Al di là della visione – Film Festival di Architettura e Design di Afragola”, nato dalle attuali riflessioni, a livello internazionale, sulla periferia come centro e dall’esigenza di creare occasioni di confronto creativo nelle periferie con la prospettiva di innescare un volano di interessi e collaborazioni per la rigenerazione urbana e sociale nei contesti insediativi disagiati.

L’inaugurazione avrà luogo al Cinema Teatro Gelsomino il primo dicembre alle ore 9 in punto. L’evento seguirà anche nei due giorni successivi (2 e 3 dicembre) nei quali molti saranno i film ammirati. Al termine della visione di ciascuna delle pellicole in concorso seguirà un dibattito di riflessione.

Presente all’evento anche l’On. Vicenzo Spadafora, oltre che numerose personalità dello spettacolo quali Francesco Colucce, Alessandro d’Aletri, Gianfranco Gallo, Alessandro Haber e Violante Placido.

Durante la celebrazione ci sarà la consegna di due ambiti premi: il premio alla miglior attrice aggiudicato a Rosaria de Cicco ed il premio alla carriera che sarà conferito alla celebre regista Cinzia TH Torrini.

Continua a leggere

Cultura e spettacolo

Al Museo Ferroviario di Pietrarsa la natività più grande del mondo

Pubblicato

il

NAPOLI – Al Museo Ferroviario di Pietrarsa la natività più grande del mondo. L’opera è stata creata dalla Bottega Cantone&Costabile. Il paesaggio supera i 4,5 metri di altezza.

La mostra ‘Il Natale dei Napoletani’ si terrà dal 26 novembre 2021 al 9 gennaio 2022 e si potrà visitare la mostra negli orari di apertura del museo: il giovedì dalle 14 alle 20, il venerdì dalle 9 alle 16.30, sabato, domenica e festivi dalle 9.30 alle 19.30.

Alla cerimonia di inaugurazione sono intervenuti Catello Maresca, Magistrato e sostituto Procuratore della Repubblica, Mons. Adolfo Russo, direttore del Museo Diocesano. Presente anche Cosimo Alberti, attore di Un Posto al Sole, che ha allietato gli ospiti con una Ninna Nanna al Bambino Gesù.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante