Quella trascorsa è stata una notte di paura per gli abitanti di Fuorigrotta: un grosso boato ha svegliato improvvisamente tutti i residenti.

Erano le 3.30 circa quando un rumore molto forte è stato sentito in gran parte del quartiere napoletano: era una bomba carta, posta su un’auto in strada.

La macchina si trovava in via Leopardi, 130, all’interno di un parco residenziale noto come Rione delle Colonne.

L’ordigno, stando a quanto accertato durante i rilievi, era stato appoggiato sulla parte anteriore destra dell’automobile. Scoppiando ha danneggiato il veicolo e ha causato un incendio, spento dai vigili del fuoco. E’ rimasta danneggiata anche un’altra vettura che era parcheggiata accanto all’auto coinvolta.

Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti quella di un regolamento di conti o di una intimidazione, ma non sono emersi riscontri in questo senso.

L’automobile risulta di proprietà di una donna del posto, incensurata, che non ha legami con la criminalità e che avrebbe riferito alle forze dell’ordine di non avere ricevuto nessuna minaccia e di non sapere per quale motivo fosse stata presa di mira.

Le indagini sono affidate ai poliziotti del commissariato San Paolo. Dopo i sopralluoghi sono stati avviati accertamenti per capire se quel tratto di via Leopardi sia coperto da sistemi di videosorveglianza pubblica.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.