Resta sintonizzato

Attualità

“Switch off” del digitale terrestre

Pubblicato

il

NAPOLI – Il conto alla rovescia volge ormai al termine. Oggi, mercoledì 20 ottobre, è il giorno in cui avrà inizio in tutta Italia lo “switch off” del digitale terrestre. Una novità che darà il via a un periodo di transizione lungo due anni durante il quale lo standard di trasmissione della tv passerà da DVB-T al DVB-T2, di qualità migliore, con conseguente migrazione dalla codifica Mpeg2 a quella Mpeg4.

La “rivoluzione”, come gli addetti ai lavori l’hanno definita, coinvolgerà gli occhi degli spettatori ma anche i loro portafogli, visto che i televisori messi in vendita prima del 2010 dovranno essere sostituiti con dispositivi ad alta definizione o collegati a decoder per la ricezione del segnale ad alta definizione.

Tuttavia, nella fase inziale la conversione al nuovo sarà limitata solo ad alcune trasmissioni e potrà essere comunque affrontata attingendo a due appositi bonus messi a disposizione dal Governo e cumulabili tra loro. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Lo switch off interesserà nella prima fase soltanto i canali tematici di Rai e Mediaset, mentre tutti gli altri resteranno visibili a prescindere dai dispositivi in dotazione.

Per essere certi che la televisione sia pronta alla nuova “era” basta un test: digitare sul proprio telecomando 501 per Raiuno Hd, 505 per Canale 5 Hd e 507 per LA7 Hd. Se almeno di questi canali è visibile, allora la tv è pronta. Se, invece, così non fosse servirà correre in negozio.

Il bonus Tv-Decoder. Introdotto dal ministero dello Sviluppo economico, prevede un contributo fino a 30 euro per l’acquisto di un decoder terrestre o satellitare oppure di una nuova televisione. È riservato a persone con un reddito familiare Isee fino a 20 mila euro e potrà essere richiesto fino al 21 dicembre 2022, salvo esaurimento delle risorse stanziate.

Viene erogato sotto forma di sconto praticato dal venditore sul prezzo del prodotto comprato: basta quindi presentare al venditore una richiesta di acquisto per beneficiarne. Il modulo di domanda è scaricabile dal sito del Mise. In aggiunta, occorre dichiarare di essere residenti in Italia e di appartenere ad un nucleo familiare in linea con i criteri di reddito stabiliti e che altri componenti dello stesso nucleo non abbiano già fruito del bonus.

Il secondo bonus è quello per la rottamazione Tv: si tratta di uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto, per un massimo di 100 euro, cui si può accedere rottamando un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018. È rivolto a tutti, nei limiti di uno a nucleo familiare, e non prevede limiti di Isee.

La rottamazione può essere effettuata direttamente nei negozi che aderiscono all’iniziativa consegnando la propria tv.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Napoli, la PolFer ferma un presunto rapinatore: i dettagli

Pubblicato

il

Blitz della Polizia Ferroviaria, che sono riusciti ad individuare il presunto rapinatore, che lo scorso mercoledì, aveva prima seguito e poi derubato una donna dopo il prelievo al bancomat. Tuttavia, lo stesso, è stato bloccato in Piazza Garibaldi il giorno seguente. In particolare, l’uomo, alla vista dei poliziotti ha tentato la fuga, ma è stato fermato e da una perquisizione presso la sua abitazione, sono stati rinvenuti due anelli e il cellulare della vittima, nonché capi d’abbigliamento corrispondenti a quelli utilizzati per commettere il reato.

Pertanto, Giuseppe Di Costanzo, 29enne napoletano con precedenti di Polizia, è stato arrestato per rapina aggravata e condotto in carcere.

Continua a leggere

Attualità

Sorpreso mentre tenta di sfondare la porta della ex: arrestato stalker 29enne

Pubblicato

il

I carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Torre Annunziata, hanno tratto in arresto un 29enne del posto, per atti persecutori. In particolare, gli agenti, sono intervenuti presso l’abitazione di una donna, la quale aveva chiesto aiuto. Infatti, la vittima si era chiusa in casa, mentre il 29enne pretendeva di entrare. Pare che già in passato la donna, avesse denunciato simili comportamenti da parte dell’ex compagno, ma questa volta l’uomo, sembrava avere cattive intenzioni.

Tuttavia, i carabinieri, sono saliti proprio mentre lui, stava sfondando la porta con calci e pugni. A quel punto, lo hanno bloccato e arrestato. Ora, si trova in carcere in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Attualità

Pozzuoli, sindaco Figliola: “no aperitivi e eventi che comportino eccessivi assembramenti dal 7 dicembre”

Pubblicato

il

POZZUOLI –Pozzuoli un’ordinanza del sindaco che impone delle restrizioni sulla movida, tra cui il divieto di programmare eventi che comportino eccessivi assembramenti.

Il sindaco, Vincenzo Figliolia, a seguito dell’incremento dei casi da Covid-19, anticipa un provvedimento che sarà emesso nelle prossime ore: “Firmerò un’ordinanza con la quale sarà vietata per le prossime festività, a partire già dal 7 dicembre, l’organizzazione di eventi che comportino eccessivi assembramenti di persone nei luoghi pubblici e mi riferisco in particolare ai cosiddetti “aperitivi” della movida”.

“La pandemia- prosegue il sindaco – non e’ ancora debellata e non ci possiamo permettere di abbassare la guardia. Mi appello pertanto al buon senso dei cittadini, dei giovani soprattutto, invitandoli a rispettare le misure gia’ in vigore con l’ordinanza regionale e di utilizzare sempre i dispositivi di protezione individuale nelle aree all’aperto di maggior affollamento”.

Il primo cittadino ha annuncia che “saranno intensificati i controlli da parte della polizia municipale. Capisco che i giovani vogliono divertirsi ma lo possono fare anche in altro modo, evitando gli assembramenti che facilitano la trasmissione del virus. Ne va di mezzo – conclude – la nostra salute e questo non lo possiamo dimenticare”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante