Resta sintonizzato

Curiosità

Estero. Bimbo nasce con tre peni: registrato primo caso di trifallia al mondo

Pubblicato

il

Un caso medico senza precedenti quello registrato nelle scorse ore a Duhok, in Iraq. Si tratta di un bimbo nato con tre peni, per quello che è passato alla storia come il primo e unico caso di trifallia mai certificato. I genitori inizialmente, lo avevano portato in ospedale a causa di un gonfiore allo scroto. Poi la scoperta e l’operazione per l’asportazione dei due peni sviluppatisi senza uretra.

I medici, hanno escluso che il bambino, fosse stato esposto a farmaci durante la gravidanza o avesse una storia familiare di anomalie genetiche. Il piccolo, è stato operato nel 2020 e ora gode di ottima salute.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcio

Raffaella Fico a “Si Gonfia la Rete”: “Tifosa del Monza? No, il mio cuore è azzurro e su Balotelli…”

Pubblicato

il

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuta Raffaella Fico, showgirl.
Insieme a Gaetano Gaudiero saremo in onda con ‘La paranza del sabato’ dalle 9:00 alle 12:00, tratteremo di attualità e non solo, ci saranno tante sorprese e tutorial. Ci rapporteremo con le persone che ci seguono. Se dovessero farmi qualche domanda parleremo anche di quello, sono una grande tifosa del Napoli.
Balotelli al Napoli? Non devono chiederlo a me, sono cose societarie! Le persone hanno sempre modo di potersi riscattare. Non credo ma mai dire mai. Tifosa del Monza? No, il mio cuore è azzurro, non tradirei mai la mia squadra. Momento del Napoli? Sono fiduciosa, la squadra si è risolevvata. E’ stata sfortunata a causa degli infortuni ma c’è la possibilità di recuperare, spero che ci possano sorprendere.
Pro Gattuso o contro? Non mi colloco ma i tifosi del Napoli sono esigenti. Noi siamo molto calorosi, seguiamo il tifo in un altro modo. Gattuso ha avuto un suo periodo non brillante, anche a causa dei problemi di salute. Lo terrei? Io darei sempre una seconda chance alle persone, alla fine lavora bene. Sarri? Lo conosciamo bene, un terreno già coltivato”
Continua a leggere

Attualità

Villaricca, giovane ripreso a defecare fuori un negozio di bici: i dettagli

Pubblicato

il

Le telecamere di videosorveglianza di un negozio di biciclette a Villaricca, in provincia di Napoli, hanno ripreso un giovane intento a defecare all’esterno della struttura. Dalle immagini, si può notare il ragazzo che si accovaccia per evacuare, poi, come per nascondersi dalle telecamere, si circonda dei cartoni che si trovavano in quel punto. Il proprietario del negozio ha così commentato lo sgradevole episodio: “Vorrei tanto conoscere questa m… che ha fatto questo gesto fuori al mio negozio… chi lo riconosce è pregato di presentarcelo!”.

 

 

 

Continua a leggere

Attualità

Caserta, truffa alla concessionaria Mercedes: arrestate 4 persone

Pubblicato

il

I Carabinieri della Compagnia di Caserta, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 4 persone, per associazione a delinquere, truffa, sostituzione di persona, falsità in atti pubblici, riciclaggi e auto riciclaggio. Le indagini ebbero inizio nel maggio del 2019, quando due persone furono arrestate mentre cercavano di acquistare presso una concessionaria Mercedes di Caserta, un’autovettura, esibendo documenti d’identità contraffatti.

I successivi approfondimenti investigativi, hanno permesso di risalire ad un’organizzazione ben strutturata e organizzata, con base operativa a Casoria, con una precisa ripartizione di ruoli, compiti e responsabilità, finalizzata all’acquisto fraudolento di veicoli e alla successiva rivendita degli stessi. In particolare, gli indagati procedevano all’acquisto di veicoli, stipulando contratti di finanziamento presso varie concessionarie Mercedes Benz Italia S.P.A sul territorio nazionale, facendo uso di documenti fiscali e d’identità falsi, appartenenti ad ignari professionisti.

Successivamente, le auto venivano trasferite a società gestite dagli altri membri del sodalizio, che avevano il compito di rivenderle a terzi acquirenti inconsapevoli. I numerosi e ravvicinati trasferimenti dei veicoli, avvenivano tutti mediante la stipula di falsi passaggi di proprietà autenticati presso un‘agenzia automobilistica di Casoria, di proprietà di uno degli indagati. Gli inquirenti, sono riusciti a ricostruire ben otto episodi di truffa e sostituzione di persona consumati in tutta Italia, oltre a vari reati di falso, riciclaggio e auto riciclaggio:  inoltre, le loro condotte delittuose hanno arrecato alla casa automobilistica e ai soggetti truffati, danni complessivi di circa 93.600 euro.

 

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante