Tre nigeriani ed un immigrato del Niger sono stati arrestati dai Carabinieri, che hanno smantellato una organizzazione legata alla mafia nigeriana con base a Castel Volturno (Caserta) e sequestrato circa sei chili di eroina e cocaina.

L’inchiesta, coordinata dalla DDA di Napoli, ha accertato che la droga veniva importata da “corrieri ovulatori” che accettavano di ingerire ovuli contenenti droga di un peso che varia da 500 grammi ad un 1 kg e mezzo in cambio di compensi tra i 3 mila ed i 6 mila euro.

I Carabinieri della Compagnia di S. Maria Capua Vetere e della stazione di Grazzanise (Caserta), tramite i piani di volo e le liste di passeggeri hanno ricostruito la sistematicità con cui l’organizzazione, radicata in Italia ed in altri Paesi europei, inviava i corrieri in Italia.

La droga proveniva da Nigeria, Kenya, Madagascar, Ruanda, Brasile, Turchia, Spagna, ed era destinata alle piazze di spaccio di Sant’Antimo (Napoli), Padova, Latina e Cisterna di Latina.

(ANSA)

LASCIA UN COMMENTO