Resta sintonizzato

Cronaca

Paura nella notte a Villaricca: anziana aggredita e rapinata in casa

Pubblicato

il

VILLARICCA: Aggredisce e rapina una donna anziana in casa, Carabinieri arrestano 30enne

L’ha aggredita in casa sua per derubarla di alcuni gioielli di scarso valore, poi è fuggito. La vittima è una pensionata 81enne di Villaricca che questa notte è stata rapinata nella propria abitazione. L’autore, fermato e arrestato dai Carabinieri della Stazione di Villaricca per rapina in abitazione, è M. C., 30enne originario del posto già noto alle Forze dell’Ordine.

L’uomo si è introdotto nel parco dove abita l’anziana e ha suonato al suo campanello. Ha chiesto ripetutamente di poter entrare; l’anziana, colta di sprovvista e nel panico, ha aperto ed è stata travolta dal 30enne che l’ha strattonata e colpita violentemente facendola cadere a terra. La vittima ha iniziato ad urlare e il malvivente si è precipitato nella camera da letto per acciuffare un marsupio contenente della bigiotteria priva di valore per poi fuggire.

I vicini – terrorizzati – hanno chiamato il 112 e chiesto aiuto ai carabinieri. La pattuglia, allertata dal 112, era poco distante ed in pochi attimi è arrivata in via napoli. I militari hanno visto il 30enne scappare e lo hanno rincorso riuscendo a bloccarlo. L’uomo è stato arrestato ed è in carcere in attesa di giudizio.

L’anziana donna è stata portata all’ospedale per le cure del caso e fortunatamente se la caverà con 12 giorni di riposo.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caivano

CAIVANO. Duro colpo ai signori della droga nel Parco Verde: boom di arresti

Pubblicato

il

CAIVANO, PROVINCIA DI NAPOLI, BERGAMO, CASERTA, ISERNIA, BENEVENTO, IMPERIA, COSENZA, FORLì CESENA: Duro colpo al traffico di droga nel Parco Verde, una delle piazze di spaccio più grandi d’Europa. Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli eseguono 49 misure cautelari. Tra i sodali guadagni fino a 130mila euro mensili.

Dalle prime luci dell’alba, nel comune di Caivano, nella provincia napoletana e in quelle di Bergamo, Isernia, Imperia, Benevento, Cosenza, Forlì Cesena e Caserta, i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, supportati dai Comandi Arma territorialmente competenti, stanno dando esecuzione ad una misura cautelare personale emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 49 soggetti ritenuti vicini al clan “Sautto – Ciccarelli” e gravemente indiziati, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, reati aggravati dal metodo e dalle finalità mafiose.

Le indagini, condotte dai militari del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna e coordinate dalla DDA partenopea, hanno inflitto un duro colpo al traffico di stupefacenti nel Parco Verde di Caivano, una delle piazze di spaccio più grandi d’Europa, attiva 24 ore al giorno, 7 giorni su 7.

E’ stata, altresì, ricostruita l’organizzazione e l’operatività delle suddette piazze di spaccio, definendo ruoli e responsabilità degli indagati.

In poche centinaia di metri, difesi da porte blindate e cancelli per eludere i controlli delle forze dell’ordine, sono stati individuati e monitorati ben 14 “punti vendita” in cui veniva smerciato lo stupefacente a “clienti” provenienti da tutta la regione.

Documentato anche il flusso di denaro che, complice l’attività senza sosta delle piazze di spaccio, consentiva enormi guadagni ai sodali. Tra gli elementi apicali del clan, infatti, c’era qualcuno che poteva superare anche un guadagno di 130mila euro mensili.

I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di un incontro in video-conferenza tra gli organi di informazione e la Procura della Repubblica di Napoli che si terrà alle ore 10.30 odierne.

Continua a leggere

Cronaca

[Video] Fiamme sulla circumvallazione esterna di Napoli: un’ auto va a fuoco

Pubblicato

il

Qualche ora fa, sulla circumvallazione esterna di Napoli, poco prima dell’uscita Lago Patria (Giugliano), un’auto è andata in fiamme, diventando un pericolo per tutti i passanti.

Fortunatamente non ci sono stati feriti nell’accaduto, ma il traffico è andato in tilt, formando una coda di macchine bloccate fino all’arrivo dei vigili del fuoco e dei soccorsi, che hanno messo in sicurezza il tratto stradale.

Continua a leggere

Cronaca

Giugliano. Tamponamento a catena sull’asse mediano e traffico in tilt

Pubblicato

il

Brutto tamponamento a catena a Giugliano, nei pressi di Gloria Store sull’asse mediano.

Fortunatamente l’impatto non sembra essere stato troppo violento e non ci sono feriti gravi.

L’incidente però sta provocando il blocco della circolazione con traffico in tilt: sulla corsia si sta formando una lunga colonna d’auto.

Si attende l’arrivo del carro-attrezzi per poter sbloccare la situazione. Ancora non è chiara la dinamica dello schianto.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante