Resta sintonizzato

Battipaglia

Battipaglia: infermiere aggredito da marito di una paziente

Pubblicato

il

Ennesimo episodio di violenza nei confronti del personale sanitario. Questa volta è accaduto a Battipaglia, un infermiere torna a casa con i punti di sutura in testa.

Il tutto è accaduto ieri intorno alle 17.45, quando un signore ha accompagnato la moglie al pronto soccorso per “dolore toracico “. La signora è stata immediatamente assistita e sono passati pochi secondi dal triage all’entrata in sala visite. 

Per motivi ancora da chiarire il marito della paziente incomincia ad insultare verbalmente contro l’infermiere. Il sanitario viene colpito dall’aggressore con un oggetto contundente. Trauma cranico e ferita lacerocontusa per il professionista.

Battipaglia

Studente campano morto in un college a New York

Pubblicato

il

Uno studente campano, originario di Battipaglia, in provincia di Salerno, è stato trovato morto in un college di New York negli Stati Uniti. Si tratta di Claudia Mandia, 17 anni. Il decesso sarebbe avvenuto nella notte tra giovedì e venerdì scorsi, a poche ore dal suo 18esimo compleanno che sarebbe avvenuto sabato. La sua famiglia era atterrata negli USA proprio per festeggiarlo, ma una volta giunti lì hanno appreso la notizia che li ha devastati.

La famiglia ha posto sotto accusa l’istituto affermando che il ragazzo sarebbe stato “sottoposto a inimmaginabili trattamenti da parte dell’amministrazione”. Si è inoltre detta “scioccata e distrutta da questa morte insensata”, aggiungendo che è “in corso una indagine completa” e che è sua intenzione procedere ad “azioni appropriate”.

Nel frattempo gli avvocati americani nominati dai genitori del giovane escludono che la morte possa essere giunta dopo aver abusato di sostanze come alcol o droga. L’autopsia è già stata effettuata, si attendono i risultati che chiariscano le cause del decesso. Claudio Mandia frequentava la Er Academy di Tarrytown, nella contea di Westchester. È un istituto molto esclusivo che richiede il pagamenti di rette da oltre 50mila dollari l’anno.

Continua a leggere

Battipaglia

Neonata muore durante il parto: cinque sanitari indagati per omicidio colposo

Pubblicato

il

Quattro medici e un’ostetrica dell’ospedale Santa Maria della Speranza di Battipaglia, in provincia di Salerno, sono indagati per omicidio colposo per la morte di un feto, partorito già senza vita il 4 giugno scorso.

La Procura di Salerno ha avviato un’indagine per capire cosa abbia portato al decesso, e se sia in qualche modo riconducibile a un errore medico. I carabinieri hanno sequestrato le cartelle cliniche della donna e quelle relative alla gravidanza.

Nel registro degli indagati è stata iscritta l’intera equipe del reparto di Ostetricia e Ginecologia, ovvero i sanitari che hanno avuto a che fare con la donna, una giovane di Battipaglia alla 36esima settimana di gravidanza, dal momento del suo ricovero fino al parto.

Il feto è stato sottoposto all’autopsia il 14 giugno. I risultati verranno comunicati entro i 60/90 giorni come da prassi.

I funerali si sono svolti questa mattina nella chiesa Maria Santissima del Carmine, nel rione Stella.

Le versioni dei sanitari e quella della famiglia della donna differiscono totalmente.

Secondo i medici, all’arrivo in ospedale, il 4 giugno, il feto era già morto: il tracciato e l’ecografia non avrebbero riscontrato battito cardiaco della piccola; si sarebbe verificata una emorragia che avrebbe comportato la morte del feto in utero, già prima del parto.

Secondo i familiari, invece, una visita medica effettuata il lunedì precedente non avrebbe rivelato nessun problema e il feto sarebbe stato vivo e la donna lo avrebbe sentito scalciare fino a dieci minuti prima del parto; motivo per cui hanno deciso di presentare denuncia, contestando presunti errori all’equipe medica che avrebbero causato la morte della bambina.

Continua a leggere

Attualità

Tragedia a Battipaglia: annega uomo 70enne

Pubblicato

il

Questa mattina, a Battipaglia, un uomo di 70 anni, residente a Pompei, è annegato.

Il 70enne ha avuto un malore mentre era in mare ed è deceduto annegando.

I bagnini, alla vista del corpo in mare, si sono tuffati ma non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo.

Sul posto sono intervenuti gli agenti di Polizia Municipale, che indagano sull’accaduto.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy