Resta sintonizzato

Attualità

Pisa, Regata Storia delle Antiche Repubbliche Marinare:

Pubblicato

il

PISA – Si è svolta oggi a Pisa, sull’Arno, dalle ore 17.30 la 67esima edizione della Regata Storica delle Antiche Repubbliche Marinare (la manifestazione sarà trasmessa in diretta su Rai2 a partire dalle ore 17.10), quando i galeoni di Amalfi, Genova, Pisa e Venezia si sfideranno a colpi di vogata incitati dalla folla che gremirà i Lungarni.

La gara è stata vinta da Pisa che ha preceduto sul traguardo Amalfi, Genova e Venezia. A difendere i colori azzurri in questo primo round c’erano Gabriele Amato (capovoga), Silvia Ingenito, Enzo Sotero, Stefano Cuomo, Raffaele Carrano, Giulia Landolfi, Lisa Marie Franzese e Lucia Carrano (timoniere Vincenzo di Palma, riserve Vincenzo Sotero e Andrea Carrano) che hanno poi sfilato, durante la premiazione, sul palco in piazza dei Cavalieri raccogliendo l’applauso della folla.

«Di questo equipaggio siamo molto fieri perché uno dei componenti che sedeva sul galeone B a giugno oggi fa parte dell’equipaggio titolare – ha detto il sindaco di Amalfi, Daniele Milano nel corso della premiazione di ieri – Per questi ragazzi è un lavoro di prospettiva perché saranno loro poi a prendere il posto dei titolari nel prossimo futuro. E questo è l’augurio che faccio a ciascuno di loro. Sono particolarmente orgoglioso di questo equipaggio perché per la stragrande maggioranza si tratta di ragazzi e ragazze di Amalfi e della Costiera dove fare sport è più difficile che altrove. E quindi il loro sforzo vale doppio. L’idea di questa competizione mista è nata nella pausa pandemica quando stavamo per organizzare l’edizione di Amalfi dove si è poi svolta la prima edizione di questo mini palio. Noi abbiamo voluto questa gara soprattutto per aprire alle donne la competizione tra le repubbliche marinare ma anche per creare una sorta di primavera del galeone principale».

La cerimonia di ieri pomeriggio in piazza dei Cavalieri è poi proseguita con la presentazione degli equipaggi che oggi si sfideranno nella 67esima edizione della Regata Storica che prenderà il via alle ore 17.30. L’equipaggio di Amalfi, guidato dal timoniere Vincenzo di Palma e allenato da Antonio.

Attualità

Education at a Glance 2022: in Italia ancora troppo pochi i laureati

Pubblicato

il

ITALIA – Secondo il report Education at a Glance 2022 redatto dell’Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) in Italia sono ancora troppo pochi i laureati.

In numeri sono chiari: tra il 2000 e il 2021, sottolinea lo studio, i livelli di istruzione in Italia sono cresciuti più lentamente della media registrata tra gli altri Paesi Ocse. Nel nostro Paese infatti in questi due decenni la quota di giovani tra i 25 e i 34 anni che ha conseguito un titolo universitario è aumentata del 18% (dal 10% del 2000 al 28% del 2021), una percentuale al di sotto della media, fissata al 21%.

L’Italia resta così uno dei pochi Paesi Ocse in cui la laurea non è il titolo più diffuso tra i giovani appartenenti a questa fascia di età. Ciò di certo rappresenta un problema non indifferente poiché un titolo di studio terziario generalmente garantisce migliori livelli occupazionali e, di conseguenza, anche retributivi.

Continua a leggere

Attualità

Caro bollette, Giovani Confapi Napoli annuncia la chiusura di due strutture ricettive e tre ristoranti

Pubblicato

il

NAPOLI – «Il caro bollette ha già fatto le prime vittime nella nostra regione: due strutture ricettive e tre ristoranti nell’area sud della provincia di Napoli chiuderanno a fine mese perché impossibilitati a pagare bollette che sono arrivate a rincari del 600 per cento». Lo ha affermato il Presidente del gruppo Giovani Confapi di Napoli, Massimo Di Santis.

«Ho avuto comunicazione dagli imprenditori che ottobre sarà l’ultimo mese di lavoro- aggiunge – perché già a settembre hanno bruciato sostanzialmente tutto l’utile dell’estate appena trascorsa. Per pagare le successive bollette, dicono, dovrebbero indebitarsi. Il gioco, arrivati a questo punto, non vale la candela».

«E la cosa preoccupante è che nelle stesse condizioni si trovano tanti piccoli e medi imprenditori alle prese con il pagamento di utenze che non sono più sostenibili. È necessario – conclude – che il Governo di prossima nomina attui subito una modifica all’impianto normativo delle politiche energetiche e sganci il costo del gas da quello dell’energia elettrica e che, soprattutto, impedisca manovre speculative ai danni dei cittadini da parte delle multinazionali del settore».

Continua a leggere

Attualità

Indice criminalità 2022, Napoli prima per furti con strappo e rapine di motocicli

Pubblicato

il

NAPOLI – Secondo l’Indice della criminalità 2022 del Sole 24 Ore si conferma Milano la città con più furti rilevati, verificatisi in particolar modo negli esercizi commerciali e zone di sosta. La città metropolitana è settima per denunce di violenze sessuali; seconda per rapine in pubblica via; terza per associazioni per delinquere.

Segue Milano, Rimini (complice i flussi turistici) successivamente Torino, Bologna, Roma, Firenze e Napoli che si posiziona al decimo posto.

La geografia dei reati 2021 conferma, poi, una serie di scenari ormai consolidati: Milano capitale dei furti in generale davanti a Rimini e Roma; Barletta in cima alla classifica di quelli d’auto; Napoli prima per furti con strappo e di motocicli, ma anche di contrabbando. E, ancora: Gorizia in cima alla classifica delle truffe e delle frodi informatiche; Vibo Valentia prima per minacce.

Emergono però una serie di novità come il primato di La Spezia nei reati legati agli stupefacenti – incluso lo spaccio – e quello di Matera sul fronte delle denunce di incendi.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante