Resta sintonizzato

POLITICA

Morte Luigi Necco: in ricordo di un grande giornalista

Pubblicato

il

Era la notte del 13 marzo 2018, quando all’ospedale Cardarelli di Napoli il noto giornalista sportivo napoletano Luigi Necco, esalò il suo ultimo respiro. Necco, fu volto storico per 15 anni di 90′ Minuto della Rai, deceduto a 84 anni a causa di una grave insufficienza respiratoria.

Pertanto, ai suoi funerali, era presente anche il comune di Napoli con un gonfalone e una corona di fiori, oltre a diversi cittadini accorsi per l’ultimo saluto. Tra loro, vi erano il vice sindaco di Napoli Raffaele Del Giudice, l’assessore regionale Amedeo Lepore, l’ex direttore del Tg4 Emilio Fede, il sindaco di Benevento Clemente Mastella e l’ex presidente del tribunale di Napoli Carlo Alemi.

Inoltre, Necco è stato per cinque anni anche il Consigliere comunale a Napoli, dedicando gli ultimi anni della sua vita ai progetti di legalità per le scuole, con la Prefettura di Napoli e l’Ordine dei Giornalisti della Campania.

Oggi ricorre il quinto anniversario della sua morte, ma il suo ricordo resterà indelebile nella memoria di tutti.

Attualità

Putin: “Possibile tregua in Ucraina per le prossime Olimpiadi”

Pubblicato

il

Il presidente della Russia, Vladimir Putin, ha confermato di aver parlato con Xi Jinping, l’omologo cinese, circa la possibilità di una tregua in Ucraina in concomitanza delle prossime Olimpiadi.
Anche se il presidente ucraino Voldymyr Zelensky si è mostrato alquanto scettico su questa evenienza.
Il presidente Xi Jinping ha detto che la Cina “sostiene la convocazione di una conferenza di pace internazionale riconosciuta da Russia e Ucraina al momento opportuno con pari partecipazione e discussione equa di tutte le opzioni”.

Russia e Cina s’impegneranno a rafforzare i legami militari, in base alla dichiarazione congiunta firmata a Pechino dai presidenti Vladimir Putin e Xi Jinping.

Continua a leggere

Cronaca

Scafati, tragedia nel cantiere: operaio 25enne muore schiacciato da carico pesante

Pubblicato

il

Nell’arco di ventiquattro ore, in Campania si è arrivati alla seconda morte sul lavoro.
In via Melchiade, a Scafati, poche ore fa, si è consumata un’altra tragedia ai danni di un operaio: un ragazzo, di 25 anni, è morto schiacciato da un carico pesante che stava alzando.
Soltanto ieri pomeriggio, 16 maggio, la comunità afragolese ha dovuto dire addio a Raffaele Boemio -> https://www.minformo.com/2024/05/17/afragola-operaio-finisce-in-unimpastatrice-del-cantiere-addio-a-raffaele/(si apre in una nuova scheda)

Continua a leggere

Bagnoli

Presidente Anci Campania: “Le risorse per Bagnoli non vanno sottratte al Fondo per lo Sviluppo e la Coesione”

Pubblicato

il

Carlo Marino, sindaco di Caserta e presidente di Anci Campania, ha affermato in una nota:

Anci Campania è particolarmente felice che si prospetti una soluzione per la bonifica di Bagnoli, un progetto che ha un’importanza strategica per Napoli. Napoli non è solo la capitale del Sud, ma anche una delle grandi capitali del Mediterraneo. Tuttavia, è essenziale che questa importante iniziativa non sottragga risorse agli altri 549 Comuni della Campania. Se dal fondo di 5,9 miliardi venissero tolti 1,2 miliardi per Bagnoli, si ridurrebbero inevitabilmente le risorse e le opportunità per tutti gli altri comuni della regione. Anci Campania invita il Governo a trovare, attraverso un percorso istituzionale che coinvolga direttamente il Presidente del Consiglio dei Ministri, i fondi necessari per la bonifica di Bagnoli al di fuori di quelli già programmati dal Fsc. Siamo fiduciosi si possa trovare una soluzione”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy