Resta sintonizzato

Cronaca

Violenza alla stazione: senzatetto disabile aggredito da baby gang

Pubblicato

il

Siamo a Sarno, comune della provincia di Salerno, dove si è verificato un episodio vergognoso ai danni di un senzatetto. In particolare, il clochard sarebbe stato aggredito da alcuni adolescenti presso la stazione ferroviaria, con un gruppo di giovani che si è scagliato contro di lui e altri a riprendere e diffondere il filmato sui social.

Tuttavia, diversi utenti hanno segnalato il filmato al deputato Francesco Emilio Borrelli, tra cui Roberto Robustelli del Sole residente a Sarno:

“Questo è quanto successo alle 5,30 della scorsa domenica alla stazione centrale di Sarno. A quanto pare questi ragazzi tornavano da una notte brava, si sono fermati alla stazione e hanno iniziato ad insultare Antonio, questo ragazzo disabile e con gravi disturbi psichici che già da molto tempo, pare viva perennemente nella stazione ferroviaria di Sarno. Ho voluto approfondire la questione, il ragazzo che ha realizzato il video non sembra essere di Sarno ma del napoletano e credo, a questo punto, che anche l’autore dell’aggressione non sia del luogo. Le nuove generazioni spaventano sempre di più, manca l’educazione e il rispetto verso il prossimo, una piaga sociale pericolosa che dobbiamo cercare in tutti i modi di contrastare. Abbiamo allertato subito i servizi sociali per aiutare al più presto Antonio”.

Ecco il commento di Borrelli:

“Abbiamo inoltre allertato le forze dell’ordine su questa vicenda, affinché si prendano seri provvedimenti. Perché certi ragazzi hanno eretto la violenza a modello di vita, facendola diventare protagonista soprattutto nelle notti del fine settimana? È un problema sociale che deriva dal modo in cui le generazioni precedenti hanno lasciato il mondo ai più giovani. Se certi comportamenti, derivanti dagli istinti barbari e primordiali che tentano di emergere, sono sempre più presenti nelle nuove generazioni, tutti dobbiamo assumerci delle responsabilità. Farlo, vuol dire rivedere tutte le scelte fatte fino ad oggi in materia di educazione, di trasmissione dei valori e di giustizia. Basta tolleranza, chi sbaglia deve pagare. Ai giovani va insegnato il senso del rispetto, della legalità, che bisogna conquistarsi il proprio posto in società con il lavoro ed il sacrificio, e non prendersi quel che si vuole con la violenza e la prepotenza”.

Cronaca

Roma, abbandona la madre in casa per andare in vacanza: anziana morta di stenti

Pubblicato

il

Tragico ritrovamento avvenuto lo scorso 12 giugno a Montelibretti, nei pressi di Roma, dove un’anziana di 84 anni è morta di stenti dopo che la figlia l’ha abbandonata senza cibo né acqua e senza neanche un telefono per chiedere aiuto, andandosene in vacanza in Abruzzo con i due figli.

Tuttavia i carabinieri si sono recati nell’appartamento per notificare un atto e si sono accorti del decesso dell’anziana, poiché hanno avvertito un forte odore e non ricevevano risposte dall’interno. A quel punto sono entrati da una finestra lasciata aperta e hanno rinvenuto il corpo della donna.

Pertanto la figlia 49enne è stata rintracciata e fermata dai carabinieri della Compagnia di Monterotondo, venendo associata ai domiciliari con l’accusa di abbandono di incapace.

Continua a leggere

Cronaca

Sbaragliata banda dedita ai furti nel Sannio: 8 arresti tutti provenienti dai campi rom di Giugliano e di Secondigliano

Pubblicato

il

Otto persone sono state arrestate (per due sono stati disposti gli arresti domiciliari) al termine delle indagini della Procura di Benevento perché gravemente indiziate, a vario titolo, dei reati di associazione a delinquere dedita alla commissione, più delitti di furto pluriaggravato e furto in abitazione, ricettazione, simulazione di reato e falsità materiale.

Il provvedimento restrittivo è stato emesso dal gip del Tribunale di Benevento, su richiesta della locale Procura della Repubblica retta da Aldo Policastro, al termine delle indagini condotte dai carabinieri.
Le indagini hanno smascherato un sodalizio criminale, composto da soggetti stranieri provenienti dai campi rom di Giugliano in Campania e Secondigliano, che commetteva materialmente i delitti, introducendosi furtivamente in bar/tabacchi, esercizi commerciali ed abitazioni, utilizzando per l’occasione veicoli intestati fittiziamente a terzi sui quali venivano collocate targhe alterate o precedentemente asportate da altri veicoli.

“Gravi indizi di colpevolezza – si legge in una nota del procuratore Policastro – sono stati acquisiti anche nei confronti di soggetti italiani che facevano parte del sodalizio, gestori di rivendite di auto, che avrebbero rifornito il gruppo di autovetture da impiegare per la commissione dei reati impegnandosi anche per trovare intestatari fittizi“.

Continua a leggere

Cronaca

Lutto nel mondo del cinema: è morta l’attrice francese Anouk Aimèe

Pubblicato

il

Lutto nel mondo del cinema per la scomparsa dell’attrice francese Anouk Aimée, magnifica interprete de ‘La Dolce Vita’ di Federico Fellini al fianco di Marcello Mastroianni, morta all’età di 92 anni.

Inoltre, tra i film che la videro come protagonista ricordiamo ‘Un uomo, una donna’ di Claude Lelouch. Ecco il post su Instagram con il quale la figlia dell’attrice Manuela Papatakis ha annunciato la morte della madre:

“Con mia figlia Galaad e mia nipote Mila, abbiamo l’immensa tristezza di annunciarvi la scomparsa della mia mamma, Anouk Aimée. Ero proprio accanto a lei quando questa mattina si è spenta nella sua casa, a Parigi”.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy