Resta sintonizzato

Attualità

Luoghi aperti ed eventi per il Ferragosto napoletano, mostre, spettacoli, concerti e chiese del Comune di Napoli

Pubblicato

il

hi resterà a Napoli nel weekend di Ferragosto non resterà con le mani in mano. Oltre ai musei statali, sono diversi i luoghi messi a disposizione dal Comune.  Martedì 15 agosto apertura straordinaria in occasione della celebrazione della Madonna Assunta, grazie alla Reale Arciconfraternita e Monte del SS. Sacramento dei Nobili Spagnoli e al Comitato Partidarios De Santiago. Alle 20.30 concerto del Coro Suaviternova diretto dal maestro Pietro Biancardi, che proporrà la musica sacra. L’evento è inserito nel cartellone di “Vedi Napoli d’estate e poi torni. Emozioni oltre stagione”, progetto sostenuto e promosso dall’Assessorato al Turismo e alle Attività produttive del Comune di Napoli.

Castel Nuovo

aperto tutti i sabati dalle 8:30 alle 18:30. Aperto il 15 agosto, con ingresso libero e senza obbligo di prenotazione, consentendo l’accesso alla Piazza d’Armi (Cortile Monumentale) dalle ore 8:30 alle ore 14:00, con ultimo ingresso alle ore 13.

Palazzo delle Arti Napoli (Pan)

Aperto il 15 agosto dalle 9:30 alle 14.00. Aperto tutti i sabati e le domeniche del mese dalle 9:30 alle 19:30. Mostre in corso: Dalla Miraglia al Vesuvio – Nicola Rivelli (visitabile fino al 31 agosto); Amazing Naples – Christophe Mourey (visitabile fino al 31 agosto)

Convento di San Domenico Maggiore

aperto tutti i sabati dalle 9.00 alle 19.00. Chiuso il 15 agosto

Chiesa di San Severo al Pendino

Aperto tutti i sabati dalle 13.00 alle 19.00. Chiuso il 15 agosto chiuso

Complesso Monumentale dell’Annunziata

Aperto tutti i sabati dalle 9.00 alle 13.30. Chiuso il 15 agosto chiuso

Spazio Comunale di Piazza Forcella

Aperto sabato e domenica e festivi dalle 9.00 alle 18.00. 15 agosto aperto dalle 9.00 alle 18.00

Restate a Napoli

La rassegna di spettacoli gratuiti in piazza del Plebiscito propone come eventi principali (ore 21), dal 12 al 15 agosto, La Nina, Rosalia Porcaro, Maria Nazionale e Roberto Colella. Nel tardo pomeriggio, ore 19.30, toccherà ai principali volti emergenti della musica partenopea come Annibale, Vesuviano, Peppoh e Walter Ricci.  

Non essendo in programma eventi in queste date, la Casina Pompeiana resterà chiusa, come pure Castel dell’Ovo e il Cimitero delle Fontanelle.

Attualità

Napoli, partirà il restauro dell’arco monumentale di Port’Alba: stanziati 200mila euro

Pubblicato

il

Si accende la luce sulla porta seicentesca di Port’Alba.
Si farà quindi il restauro dell’arco monumentale all’incrocio tra piazza Dante e la via dei libri: trovate le risorse da investire ad hoc.

Il Comune di Napoli, negli ultimi giorni, ha infatti stanziato 200mila euro per il rifacimento della porta. Ma il nodo cruciale resta quello dell’arco che, da circa 10 anni, per un contenzioso tra Comune e privati sulle responsabilità della manutenzione, è tenuto a freno da reti di contenimento installate dopo cadute reiterate di calcinacci. La svolta – decisiva – è arrivata: uno stanziamento corposo, con i lavori che partiranno “presto – assicurano dal Comune – sicuramente entro l’autunno”.

Continua a leggere

Attualità

Ita e Lufthansa, prima intesa informale in Ue: c’è il sì ma con condizioni

Pubblicato

il

La Commissione europea ha adottato, a livello tecnico, il suo primo orientamento positivo informale sulle nozze tra Ita e Lufthansa in vista del verdetto ufficiale che sarà reso noto entro il 4 luglio.

E’ quanto apprende l’Ansa da fonti europee vicine al dossier che riportano “progressi decisivi”.
L’intesa prevede condizioni per la tutela della concorrenza nello scalo di Milano-Linate e sui collegamenti di corto e di lungo raggio, con l’apertura delle rotte alle compagnie rivali.

Continua a leggere

Attualità

Siccità, la Campania tra le regioni più a rischio per lo stress idrico

Pubblicato

il

In Campania è di 4,7 il tasso di stress idrico secondo quanto emerge dalla rilevazione di Community Valore acqua per l’Italia di The European House – Ambrosetti.

Tra le Regioni più a rischio, la Campania si colloca al quinto posto dopo Basilicata, Calabria, Sicilia e Puglia. Lo stress idrico è definito come il rapporto tra i prelievi idrici e la disponibilità di acque superficiali e sotterranee. La siccità italiana ha raggiunto «livelli preoccupanti» tanto che è stata registrata nel 2022 una perdita del 51,5% delle risorse idriche rinnovabili rispetto alla media storica dal 1950.

Nel 2023 temperature in crescita ed effetti dell’azione dell’uomo hanno generato nuova pressione sulla risorsa idrica. Sono già dodici le Regioni ad alto stress idrico – con il Sud ai primi posti – e destinate ad aumentare.


(fonte: il Mattino)

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy