Resta sintonizzato

Lavoro

Supporto formazione e lavoro, la ministra Calderone: “Da venerdì sarà possibile fare domanda”

Pubblicato

il

In occasione della presentazione della piattaforma SIISL, presso la sede dell’INPS, la ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Marina Calderone, ha così parlato dell’ormai imminente introduzione del Supporto per la formazione e il lavoro per chi esce dal Reddito di Cittadinanza.

Ecco le sue dichiarazioni:

“Siamo alla vigilia di una bomba sociale? No, assolutamente no, perché i numeri ci dicono che la situazione è assolutamente gestibile. Da venerdì primo settembre sarà possibile fare la domanda per il Supporto per la formazione e il lavoro (Sfl), il nuovo strumento per gli occupabili che escono dal Reddito di cittadinanza, che partirà insieme alla nuova piattaforma SIISL, e non sarà un click day”.

Poi, aggiunge: “La procedura sarà attiva dalla mezzanotte e un secondo di domani sera, non è un click day e non c’è un problema di esaurimento delle risorse, le persone potranno fare domanda e si attiveranno i processi. Il 60% dei soggetti usciti, in quanto occupabili dalla platea del Reddito di Cittadinanza tra luglio e agosto, hanno già una politica attiva in corso. I corsi indicati in piattaforma in termini di numeri di posti disponibili, sono ampiamente capienti rispetto a quella che è la platea che stiamo osservando”.

Poi, prosegue: “Dalla legge Biagi ad oggi, le politiche attive non hanno dato risposte strutturali in termini di incrocio tra domanda e offerta di lavoro. Con molta umiltà dico che questo percorso, questa piattaforma è un omaggio a Marco Biagi, che considero ancora il più visionario, il più importante riformista in tema di lavoro. E’ la prima pietra. Poi ci sarà la costruzione del percorso per l’Assegno di inclusione (Adi), in vigore dal primo gennaio 2024”.

campania

La “bidella pendolare” è stata trasferita, si torna a parlare della giovane Giusy

Pubblicato

il

Si torna a parlare della bidella pendolare di Napoli, Giuseppina ‘Giusy’ Giuliano, che ogni giorno, a suo dire, percorreva in treno “mezza” Italia per andare a lavorare dal capoluogo campano a Milano. Inizialmente in tanti avevano espresso la propria solidarietà per la giovane, ma con il passare del tempo venne fuori che in realtà quei viaggi non sarebbero stati così frequenti e che la giovane aveva usufruito di un lungo periodo di malattia e congedo.

Oggi, tuttavia, Giusy non fa più la “pendolare”. La giovane bidella, che si dice “felicissima”, infatti, è stata assegnata provvisoriamente ad una scuola di Caivano. La vicenda di Giuseppina esplose sui media all’inizio dell’anno quando raccontò di essere costretta a fare Napoli-Milano in treno quasi ogni giorno. La giovane raccontò che le conveniva di più viaggiare ogni giorno che prendere un alloggio e vivere a Milano.

Ma la realtà risultò un’altra. La sua presenza nella scuola milanese non era così assidua e da molti mesi era assente. Ora, però, tutto è cambiato e per lei ci sono solo 20 chilometri al giorno da percorrere per raggiungere il posto di lavoro. Giuseppina è stata assegnata in via provvisoria all’Istituto superiore ‘Morano’, lo stesso dove la scorsa estate la premier Meloni incontrò docenti e studenti. La stessa giovane bidella, sui social ha indicato come luogo del suo lavoro attuale l’istituto del Parco Verde.

Continua a leggere

campania

Napoli. Disoccupati assediano il Comune  “Ci hanno promesso progetti, invece ci arrivano denunce”

Pubblicato

il

Senza lavoro non ci sarà pace”. E’ stato necessario l’intervento della celere per ‘difendere’ il palazzo del Consiglio comunale di Napoli, in via Verdi, dall’assalto di centianaia di disoccupati. Movimento 7 Novembre, Comitato 167 Scampia accusano l’Amministrazione comunale di non aver mantenuto le promesse fatte in questi mesi. Una delegazione è stata accolta nella sede del Consiglio comunale. Nel frattempo, i manifestanti hanno affisso degli striscioni anche sulle impalcature della Galleria Umberto e da Palazzo Reale, con vista su piazza Trieste e Trento. La scritta recita “Senza lavoro non ci sarà pace”. I disoccupati di Napoli promettono alle istituzioni un inverno caldissimo.

Continua a leggere

Lavoro

Comune di Napoli, riattivata la procedura per il reclutamento di personale nell’ambito dell’intervento “Rafforzamento della capacità amministrativa”

Pubblicato

il

NAPOLI – Riattivazione della procedura, mediante nuova prova scritta, per il reclutamento di personale a tempo determinato e pieno, finanziata con le risorse del piano operativo PON Metro 2014 – 2020 – ReAct EU nell’ambito dell’intervento denominato “Rafforzamento della capacità amministrativa del Comune di Napoli”.

Le nuove prove scritte avranno luogo presso la sede del Palapartenope in Napoli nelle date del 6 e 7 ottobre 2022 con orari delle sedute che verranno successivamente comunicati in questa pagina.

Per maggiori informazioni consultare il sito https://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/45850

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy