Resta sintonizzato

Cronaca

Non c’è pace per Alberto Scagni: sequestrato e picchiato in carcere da due detenuti

Pubblicato

il

Era il primo maggio scorso, quando Alberto Scagni uccise brutalmente la sorella Alice. Da allora, l’uomo è stato associato a diversi carceri, con un’aggressione subita presso la casa circondariale ‘Genova-Marassi’.

Tuttavia, è notizia di questa mattina, che egli è stato massacrato di botte da due detenuti maghrebini all’interno della sezione ‘detenuti protetti’ del carcere di Sanremo. Pertanto, grazie all’intervento degli agenti penitenziari ha evitato conseguenze peggiori, venendo trasferito in ospedale in gravi condizioni.

Intanto, i due responsabili sono stati arrestati con l’accusa di tentato omicidio e sequestro di persona.

Cronaca

Acquasanta Terme, arrestata la moglie del vicesindaco Luigi Capriotti

Pubblicato

il

Violenta lite in famiglia per Luigi Capriotti, vicesindaco di Acquasanta Terme ed ex consigliere comunale di Fratelli d’Italia.

Stando alle prime informazioni, l’uomo sarebbe stato ferito con un colpo di pistola al braccio dalla moglie Giovanna Pompei, al termine di un’accesa discussione. In un primo momento si pensava si fosse trattato di un incidente, ma poi le indagini hanno rivelato che lo sparo è stato volontario e quindi la donna è stata arrestata per tentato omicidio e posta ai domiciliari.

Pertanto, la donna dovrà comparire nella giornata odierna davanti al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Ascoli per l’udienza di convalida.

Continua a leggere

Cronaca

Tragico incidente sul lavoro, operaio morto schiacciato da un macchinario: aveva 52 anni

Pubblicato

il

Tragico incidente sul lavoro avvenuto stamane a Pratola Serra, in provincia di Avellino, nel quale un operaio di 52 anni ha perso la vita.

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo è rimasto schiacciato da un macchinario mentre lavorava nello stabilimento industriale Stellantis, e neanche gli immediati soccorsi hanno potuto salvargli la vita.

Pertanto, sono intervenuti sul posto i carabinieri e l’ispettorato del lavoro, che stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto.

Continua a leggere

Cronaca

Pozzuoli, minacciava e perseguitava il marito dopo il divorzio: arrestata

Pubblicato

il

Non si era rassegnata alla fine della loro relazione e anche dopo la separazione aveva continuato a perseguitarlo, talvolta maltrattandolo e vessandolo anche fisicamente.

Pertanto l’uomo, stanco dei continui soprusi dell’ex moglie, ha deciso di rivolgersi ai carabinieri della stazione di Pozzuoli per sporgere denuncia. Inoltre, sullo smartphone dell’uomo vi erano anche chat contenenti diverse minacce di morte, con l’ultimo episodio che risale al pomeriggio di ieri, quando la donna si è presentata nel negozio dell’uomo aggredendolo e danneggiando tutto.

A quel punto gli agenti, visionando anche le immagini delle telecamere dell’attività, hanno arrestato la 44enne per atti persecutori associandola al carcere femminile di Pozzuoli.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy