Resta sintonizzato

Cronaca

NAPOLI – BRANCO ANCORA IN AZIONE, GIOVANE MASSACRATO SENZA MOTIVO

Pubblicato

il

Un ragazzo poco più che ventenne, un lavoro onesto con il quale garantire dignità alla propria famiglia, una giornata massacrante e il ritorno, finalmente, a casa: nulla di nuovo, se non fosse per sei bestie che, a bordo di tre scooter, hanno deciso di concludere la serata a discapito del malcapitato Samuel (nome di fantasia, le indagini sono ancora in corso), ragazzo del Ghana in cerca di un futuro migliore.

Lo accerchiano, lo provocano, lo insultano e, senza alcuna ragione o reazione da parte sua, iniziano a picchiarlo: sono in sei contro uno. Vigliacchi, squadristi, rifiuti umani. Lo massacrano di botte a tal punto da ridurgli il volto ad una maschera di sangue: ora Samuel è ricoverato in un nosocomio napoletano, rischia di perdere un occhio. Solo l’intervento, seppur tardivo, di alcuni agenti della Polizia Locale appostati poco più avanti che ha causato la fuga dei criminali ha evitato conseguenze ancora più gravi al giovane, che voleva solo concludere in pace la sua giornata di lavoro. Che non potrà riprendere per un po’, a causa delle profonde ferite infertegli. Al danno fisico si aggiunge quello economico.

Forse la “colpa” di Samuel è stata quella di indossare la pelle di un colore diverso, e per questo preda ancora più facile del branco violento e pure razzista.

Succede a Napoli, la notte del 21 febbraio, zona Corso Umberto, nell’indifferenza e nel silenzio generale. In una città d’amore, che tuttavia non offre adeguata tutela ai propri figli.

Il tema della sicurezza emerge sempre più drammaticamente giorno dopo giorno, evidenziando l’inadeguatezza delle risorse umane messe in campo, impegnate negli ultimi tempi più a manganellare i manifestanti che a garantire ordine e rispetto delle Leggi. Un boom di turisti e di incassi, al quale tuttavia non corrispondono investimenti in sicurezza che possano fornire un’adeguata risposta al degrado dilagante.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Prende a sberle la vittima per sottrarle il portafogli

Pubblicato

il

Eseguita dalla polizia, del comando di Pozzuoli, un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli, ai danni di un trentenne, già noto alle forze dell’ordine, che dovrà rispondere di rapina.

Lo scorso 13 gennaio, l’uomo colpì la parte lesa a suon di schiaffi diretti verso il volto, appropriandosi del portafogli contenente 250 euro, una tessera sanitaria, una carta di credito prepagata e la patente.

Continua a leggere

Caserta

Gricignano di Aversa (Ce), rubano alimenti sul posto di lavoro: denunciati

Pubblicato

il

Continui e inspiegabili ammanchi di prodotti alimentari sono stati denunciati, nei giorni scorsi, dal responsabile del deposito di una società di stoccaggio e logistica situata nella zona ASI di Gricignano di Aversa, in provincia di Caserta.

Le immediate indagini, avviate dai carabinieri della locale Stazione a seguito del controllo inventariale, hanno permesso di riscontrare l’effettivo ammanco delle merci che, per quantitativi, tipologia e frequenza non potevano essere giustificati né amministrativamente né a causa del deterioramento.

La successiva analisi dei filmati estratti dalle telecamere già installate presso il deposito di alimenti freschi, ha consentito di accertare che due dipendenti, in più occasioni e in maniera continuativa, avevano sottratto prodotti alimentari e, dopo averli riposti in bustoni in plastica e borse frigo, li caricavano all’interno delle proprie autovetture lasciate in sosta nel vicino parcheggio adiacente al deposito.

Nella mattinata di ieri, nel corso di un mirato servizio di controllo eseguito dai Carabinieri alla fine del turno di servizio, i due dipendenti, riconosciuti grazie alle immagini immortalate dalle telecamere, sono stati fermati a bordo delle rispettive autovetture e, nel corso della perquisizione sono stati trovati in possesso di vari generi alimentari occultati all’interno di buste e collocati nel bagagliaio delle loro auto.

La merce recuperata, per un valore di circa 250,00 euro, è stata restituita al legittimo proprietario.

I due, accompagnati in caserma, sono stati denunciati in stato di libertà. Dovranno rispondere di furto aggravato in concorso.

Continua a leggere

Cronaca

Tragico incidente sul lavoro, operaio morto sul colpo

Pubblicato

il

Tragico incidente sul lavoro avvenuto a Laglio, in provincia di Como, nel quale un operaio ha perso la vita.

Stando ad una prima ricostruzione, l’uomo era alla guida di un escavatore quando questo si è ribaltato e lo schiacciato. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, che non hanno potuto far altro che constatarne il decesso, mentre Vigili del Fuoco e forze dell’ordine hanno messo in sicurezza l’intera area.

Intanto indagano i carabinieri della Compagnia di Como, al fine di ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy