Resta sintonizzato

Politica

SANT’ANTIMO. Il candidato a Sindaco Domenico Russo vanta l’amicizia di un ex Ministro ma dimentica il suo nome e lo scambia per un altro

Pubblicato

il

SANT’ANTIMO – Nella città di Nicola Romeo c’è un potenziale futuro Sindaco che non ha senso democratico e mal digerisce le domande a cui non si posseggono risposte adeguate. È quanto successo stamattina al candidato a Sindaco Domenico Russo che all’interno del suo post, mentre tentava di promuovere un ipotetico pseudoendorsement da parte del leader del M5S Giuseppe Conte, ostentava una sua certa amicizia con chi ha funto da tramite alla presentazione tra i due, ossia il Ministro del Governo Conte – come scritto nel post – Sergio Costa, solo che talmente è forte l’amicizia tra l’ex Ministro e il “Peter Pan” in salsa santantimese, che il candidato a Sindaco dal sangue blu dimentica il suo nome e lo hasgtagga col nome di #EnricoCosta.

Ovviamente tale errore grossolano non è sfuggito all’attenzione del sottoscritto che prontamente ha chiesto a Domenico Russo quale fosse realmente il suo amico l’ex Ministro all’Ambiente Sergio Costa o l’ex Ministro per gli Affari Regionali – però dei Governi Renzi e Gentiloni e non Conte come scritto nel suo post – Enrico Costa. Qual è stata la risposta di Russo?

Il “Peter Pan” non smentisce la sua natura. L’io bambino predominante in lui gli ha dettato una risposta antidemocratica ai massimi livelli, ossia, ha cancellato il commento del sottoscritto, il commento di un giornalista che nel pieno delle sue facoltà pone una domanda lecita e legittima, bloccato il profilo del sottoscritto dalla sua pagina Facebook e subito corretto l’hashtag da #EnricoCosta a #SergioCosta.

Allora la riflessione non vi si pone sull’accaduto che per quanto irrisorio e insignificante però comunque lascia profilare un modus operandi alquanto autoritario, ma su una previsione futura della ipotetica gestione amministrativa di un potenziale Domenico Russo sindaco della città.

Mentre al sottoscritto gli è stata imposta la mannaia del blocco social per una domanda, ritenuta scomoda, cosa sarebbe in grado di fare ai cittadini che protesterebbero o manifesterebbero per una decisione non condivisa? Nella vita reale non si possono bloccare né tanto meno eliminare le persone, quindi quale sarà il metro di confronto che il Domenico Russo intenderà adottare nei confronti di chi non la pensa come lui, o peggio ancora gli farà notare i suoi errori, anche grossolani? Ai posteri l’ardua sentenza!

Continua a leggere
Pubblicità

Politica

CAIVANO, De Luca presenta il nuovo progetto urbanistico: i dettagli

Pubblicato

il

Il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca è intervenuto a margine di un’iniziativa pubblica a Caivano. Ecco le sue dichiarazioni:

“Parte un progetto urbanistico, un cantiere per una centrale operativa territoriale e, a breve, partiranno i lavori per una casa di comunità e per un ospedale di comunità, quello che sentiamo invocare, anche a livello nazionale, come la medicina territoriale, gli ospedali vicini ai quartieri, ai cittadini. Qui avremo un ospedale di comunità e sarà davvero una svolta in termini di civiltà e di servizi che noi offriamo a Caivano”.

Poi, prosegue: “Aprirà inoltre, entro l’estate un altro ospedale del circondario, quello di Giugliano in Campania, con un investimento importante di 70 milioni di euro. Sarà anche avviato un progetto urbanistico, finanziato dalla Regione. Avremo la chiusura dei porticati degli alloggi popolari per ricavare spazi pubblici da destinare ai ragazzi e parte la formazione con le aziende locali. La Regione destinerà 7mila euro di contributo a fondo perduto per ogni contratto a tempo indeterminato che fanno le aziende insediate nel territorio di Caivano. Credo che stiamo dando un segno di grande attenzione”.  

Continua a leggere

Caivano

Caivano, Ciciliano: “prosegue il piano straordinario di interventi”

Pubblicato

il

Il Commissario Straordinario per Caivano, Fabio Ciciliano, comunica l’apertura di diversi nuovi cantieri e l’inizio di importanti opere di riqualificazione funzionali al rilancio economico e sociale del territorio. Questi interventi fanno parte del piano straordinario approvato dal Governo Meloni nel dicembre 2023: un percorso che ha portato alla rinascita già di diverse infrastrutture e che vedrà, a breve, l’apertura di altri numerosi cantieri.
Tra le opere che partiranno questa settimana, si evidenziano:
I lavori di adeguamento della rete idrica comunale: un intervento atteso da lungo tempo dalla popolazione di Caivano, mirato ad affrontare i continui guasti e le perdite d’acqua nella rete idrica. Grazie alla collaborazione con Invitalia S.p.A., è iniziato l’intervento di adeguamento e ampliamento della rete che migliorerà significativamente la qualità dei servizi idrici offerti alla comunità.
La riqualificazione della Villa Comunale “Falcone e Borsellino” rappresenta un momento importante per la comunità di Caivano. Con la creazione di un’area ludico-sportiva e il ripristino delle aree verdi, si dà risposta alle richieste espresse anche dal Consiglio Comunale delle bambine e dei bambini, nato grazie all’impegno del Ministro per la Pubblica Amministrazione, Paolo Zangrillo.
La Scuola Materna “Collodi” sarà oggetto di lavori di manutenzione per la realizzazione del Polo Mille Giorni, un’iniziativa straordinaria che verrà suddivisa in più fasi lavorative. La prima fase, avviata oggi, si concentrerà sulla sistemazione degli spazi esterni e sulle aree destinate al polo Mille Giorni, frutto di una partnership con Save the Children. In una seconda fase, i lavori interesseranno l’intero complesso scolastico Collodi, garantendo agli studenti un ambiente sicuro e confortevole per il loro apprendimento.
“Questi interventi rappresentano solo una parte delle azioni che stiamo compiendo per il rilancio di Caivano. Continuiamo a lavorare con rapidità e determinazione per garantire una nuova prospettiva di sviluppo per la comunità. Come Commissario Straordinario, desidero ringraziare tutti coloro che stanno contribuendo con impegno e dedizione a questo importante piano di interventi. Solo grazie alla collaborazione di tutti potremo realizzare appieno il potenziale di Caivano e garantire un futuro migliore per le generazioni a venire. Presto verranno annunciate altre importanti iniziative volte a consolidare il percorso di crescita e rinascita della città.” dichiara il Commissario Ciciliano.

Continua a leggere

Attualità

Il presidente della Polonia: “Pronti a schierare armi nucleari”

Pubblicato

il

La Polonia è “pronta” ad accogliere armi nucleari sul suo territorio: lo ha detto il presidente Andrzej Duda.

 “Se i nostri alleati decidono di schierare armi nucleari nel quadro della condivisione nucleare sul nostro territorio per rafforzare la sicurezza del fianco orientale della Nato, siamo pronti a farlo”, ha detto Duda al quotidiano popolare Fakt.

 L’esercito russo adotterà le misure necessarie per garantire la sicurezza nazionale se la Polonia ospiterà armi nucleari: lo ha annunciato il Cremlino, come riporta la Tass. 

(fonte: Ansa.it)

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy