Resta sintonizzato

Cronaca

Camorra, ras del clan Mallardo obbligato al soggiorno a Minturno

Pubblicato

il

Patrizio Picardi, 59enne di origini campane fortemente legato al clan camorristico Mallardo di Giugliano, si è visto notificare questa mattina un decreto di applicazione della misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di Minturno.

Ad eseguire il provvedimento ci hanno pensato i carabinieri del Reparto Operativo-Nucleo Investigativo di Latina. In particolare l’uomo, detto ‘o nason’, è ritenuto pericoloso in quanto dedito alla commissione di reati che mettono in pericolo la sicurezza e la quiete pubblica, e dovrà perciò ottemperare ad una serie di prescrizioni, tra le quali:

-il divieto di frequentare altre persone gravate da precedenti penali;

-il divieto di uscire nelle ore notturne;

-il divieto di detenere armi;

-il divieto di allontanamento dal centro cittadino dove domicilia, per la durata di 3 anni e 6 mesi.

Tuttavia il 59enne, lo scorso gennaio, era stato scarcerato dalla Corte d’Appello di Napoli che aveva accolto l’istanza presentata dai suoi avvocati che facevano emergere l’insufficienza del provvedimento cautelare per decorrenza dei termini. Una decisione che aveva annullato con rinvio la precedente sentenza che condannava Picardi a sei anni per estorsione. Egli prima della scarcerazione, era detenuto al regime del 41 bis nel carcere di Parma.

Ora Picardi ha scelto di essere ristretto all’obbligo di soggiorno a Minturno, in provincia di Latina.

Cronaca

Prende a sberle la vittima per sottrarle il portafogli

Pubblicato

il

Eseguita dalla polizia, del comando di Pozzuoli, un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli, ai danni di un trentenne, già noto alle forze dell’ordine, che dovrà rispondere di rapina.

Lo scorso 13 gennaio, l’uomo colpì la parte lesa a suon di schiaffi diretti verso il volto, appropriandosi del portafogli contenente 250 euro, una tessera sanitaria, una carta di credito prepagata e la patente.

Continua a leggere

Caserta

Gricignano di Aversa (Ce), rubano alimenti sul posto di lavoro: denunciati

Pubblicato

il

Continui e inspiegabili ammanchi di prodotti alimentari sono stati denunciati, nei giorni scorsi, dal responsabile del deposito di una società di stoccaggio e logistica situata nella zona ASI di Gricignano di Aversa, in provincia di Caserta.

Le immediate indagini, avviate dai carabinieri della locale Stazione a seguito del controllo inventariale, hanno permesso di riscontrare l’effettivo ammanco delle merci che, per quantitativi, tipologia e frequenza non potevano essere giustificati né amministrativamente né a causa del deterioramento.

La successiva analisi dei filmati estratti dalle telecamere già installate presso il deposito di alimenti freschi, ha consentito di accertare che due dipendenti, in più occasioni e in maniera continuativa, avevano sottratto prodotti alimentari e, dopo averli riposti in bustoni in plastica e borse frigo, li caricavano all’interno delle proprie autovetture lasciate in sosta nel vicino parcheggio adiacente al deposito.

Nella mattinata di ieri, nel corso di un mirato servizio di controllo eseguito dai Carabinieri alla fine del turno di servizio, i due dipendenti, riconosciuti grazie alle immagini immortalate dalle telecamere, sono stati fermati a bordo delle rispettive autovetture e, nel corso della perquisizione sono stati trovati in possesso di vari generi alimentari occultati all’interno di buste e collocati nel bagagliaio delle loro auto.

La merce recuperata, per un valore di circa 250,00 euro, è stata restituita al legittimo proprietario.

I due, accompagnati in caserma, sono stati denunciati in stato di libertà. Dovranno rispondere di furto aggravato in concorso.

Continua a leggere

Cronaca

Tragico incidente sul lavoro, operaio morto sul colpo

Pubblicato

il

Tragico incidente sul lavoro avvenuto a Laglio, in provincia di Como, nel quale un operaio ha perso la vita.

Stando ad una prima ricostruzione, l’uomo era alla guida di un escavatore quando questo si è ribaltato e lo schiacciato. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, che non hanno potuto far altro che constatarne il decesso, mentre Vigili del Fuoco e forze dell’ordine hanno messo in sicurezza l’intera area.

Intanto indagano i carabinieri della Compagnia di Como, al fine di ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy