Resta sintonizzato

Cronaca

Milano, scippa un orologio di lusso dal polso di un uomo e poi spacca il naso ad una poliziotta: arrestato minorenne

Pubblicato

il

Attimi di panico a Milano, dove lo scorso venerdì tre giovani sono stati sorpresi dagli agenti della Squadra Mobile mentre tampinavano alle spalle un padre e un figlio, nella zona del quadrilatero della moda.

A quel punto i giovani, si sono avvicinati alle loro spalle bloccando alla vittima entrambe le braccia e strappandogli l’orologio dal polso, dal valore di circa 20mila euro. Tuttavia gli agenti, avendo assistito alla scena, si sono subito messi all’inseguimento dei delinquenti, che nella fuga hanno preso direzioni diverse.

Pertanto l’autore materiale dello scippo ha lanciato a terra l’orologio, poi recuperato dal figlio 30enne della vittima. In seguito, una volta giunto in via dell’Annunziata con ancora gli agenti alle costole, per eludere il controllo degli altri equipaggi della Polizia di Stato presenti sul posto, ha iniziato a decelerare entrando in uno stabile.

Proprio in quegli istanti, un agente che aveva continuato ad inseguirlo è rimasto ferito, poiché il giovane chiudendo il portone del palazzo l’ha colpito in pieno. A quel punto è stato bloccato e identificato in un minorenne marocchino, il quale è riuscito a divincolarsi dalla morsa degli agenti prima di essere accompagnato al Cpa Beccaria, entrando nuovamente in uno stabile dove ha colpito violentemente una poliziotta con una testata, procurandole la frattura scomposta delle ossa del naso e del setto nasale.

Infine, è stato definitivamente fermato e arrestato per rapina aggravata in concorso e per resistenza a pubblico ufficiale, oltre ad essere indagato in stato di libertà per lesioni.

Cronaca

Ponza, arrestato per mazzette il coordinatore di Fratelli d’Italia: Danilo D’Amico in manette

Pubblicato

il

Danilo D’Amico, un consigliere comunale di maggioranza di Ponza, esponente di Fratelli d’Italia, è stato arrestato questa mattina. Avrebbe chiesto una mazzetta a una ditta per farle assegnare un appalto.
Il politico è stato bloccato dai militari della locale stazione della compagnia di Formia sotto agli uffici comunali, mentre intascava cinquemila euro.

L’appalto per cui D’Amico avrebbe chiesto il denaro è quello da 50mila euro per il mantenimento del verde sull’isola. La tangente sarebbe stata chiesta a una società romana.

D’Amico, 33 anni, aveva avuto  la delega ai lavori pubblici affidatagli dal sindaco Franco Ambrosino. E’ il coordinatore del partito di Giorgia Meloni a Ponza ed è impegnato nello stesso partito nella direzione provinciale di Latina.

“Siamo sbigottiti. Ponza è più forte di chi le vuole male e male si comporta”, dichiara il sindaco di Ponza.

Continua a leggere

Caserta

Mamma con i due bimbi a piedi al centro dell’autostrada: tragedia sfiorata nel Casertano

Pubblicato

il

Una donna, in evidente stato confusionale, insieme a due bambini, stava percorrendo a piedi l’autostrada, camminando al centro della carreggiata. La Polizia di Stato di Caserta le ha prestato soccorso.
I poliziotti della Stradale di Caserta Nord, ricevuta la segnalazione della presenza di persone in autostrada, sono intervenuti sulla autostrada A/30, interccettando la donna che, colta da malore, stava vagando in mezzo alla carreggiata assieme a due bambini piccoli.

Considerata la situazione di pericolo, sono stati attivati i protocolli d’urgenza per rallentare il flusso veicolare dell’autostrada, così da salvaguardare la sicurezza dei tre pedoni e delle vetture che sopraggiungevano a forte velocità.

I poliziotti hanno fermato la donna risultata essere poco collaborativa.
È stata allontanata dalla careggiata, fino all’arrivo del 118, che ha trasportato la persona in ospedale, mentre i bambini sono stati messi al sicuro nell’auto di servizio.
I due bambini sono stati accompagnati presso gli uffici della Polizia Stradale di Caserta Nord, dove sono accuditi fino all’arrivo del padre, al quale sono stati affidati.

Continua a leggere

Cronaca

Napoli, approda nel porto di Napoli la Geo Barents con a bordo 48 migranti

Pubblicato

il

La nave ong Geo Barents è approdata nel porto di Napoli con a bordo 48 migranti, di diverse nazionalità.
Le operazioni coordinate dalla Prefettura, si sono svolte secondo il piano concordato e hanno coinvolto la Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Napoli, il Comune di Napoli, l’Asl Napoli 1 centro, l’Autorità portuale, l’Ufficio Sanitario marittimo, la Protezione civile regionale, Forze dell’ordine, Capitaneria di Porto, Vigili del fuoco, Croce Rossa Italiana e la Caritas diocesana.

Dopo una prima identificazione e preliminare verifica delle loro condizioni di salute, i migranti sono stati trasferiti al residence dell’Ospedale del mare, messo a disposizione dall’Asl Napoli 1 Centro, per il prosieguo delle operazioni di polizia e gli accertamenti sanitari.

Successivamente, i migranti saranno assegnati ai centri di accoglienza straordinaria della regione, ad eccezione del minore non accompagnato, presi in carico dal Comune di Napoli.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy