Resta sintonizzato

Eventi

SANT’ANTIMO – Oggi, lunedì 13 maggio, si terrà l’evento “L’altra faccia di Medusa: la verità raccontata dalle donne”

Pubblicato

il

Giusy Ferriero, candidata al Consiglio Comunale di Sant’Antimo con la lista “Marzocchella Sindaco” al supporto di Nicola Marzocchella, ha voluto condividere il suo pensiero in merito all’evento che si terrà oggi, lunedì 13, in via Raffaele Viviani, 5, nel paese santantantimese.

L’idea di questo convegno nasce dall’esigenza di raccontare le sfumature di ogni donna, poiché spesso viene visto solo ciò che è palese ma raramente tutta la fatica, la passione, l’ardore che ci spinge a combattere e resistere giorno dopo giorno. Sant’Antimo è Donna.
Ciò che desidero è Garantire un ambiente equo e progressista, sostenere l’uguaglianza di genere, l’imprenditorialità femminile, potenziare l’istruzione e la formazione, promuovere la partecipazione politica delle donne, combattere la violenza di genere, implementare politiche e programmi di prevenzione e garantire protezione e soprattutto una voce per tutti, educazione alla cultura del rispetto e dell’uguaglianza, tutela della salute mentale, depatologizzare la libertà di amare ed essere se stessi. Per costruire insieme un paese a misura di umanità! Questo evento è aperto a tutti ma soprattutto a chi cerca una voce e vuole ritrovarsi e riscoprire che non è solo! Ma soprattutto è rivolto alle donne!
A tutte le donne! che donano amore, cura e sostegno!
A tutte le donne! che combattono in silenzio per se stesse e per le altre donne.
A tutte le donne! che proteggono e che ispirano.

Grazie! per il vostro impegno incondizionato e la vostra dedizione che rendono il mondo un posto migliore.

Continua a leggere
Pubblicità

Caivano

“La Primavera di Caivano”, venerdì 21 giugno parte la “Festa della Musica”: inaugura la rapper BigMama

Pubblicato

il

Una sola parola: cultura. Grazie a “La Primavera di Caivano”, progetto che, da giugno a dicembre 2024, punta a coinvolgere i giovani e le famiglie in una serie di attività di inclusione e promozione del benessere collettivo, portando sul territorio eventi artistici gratuiti e incontri speciali con importanti artisti.

Promosso da Regione Campania – Assessorato alle Politiche Giovanili, in collaborazione con il Comune di Caivano e attuato da Scabec – Società Campana Beni Culturali, il progetto ha l’intento di sfruttare la forza della cultura per fornire una risposta concreta alle molteplici sfide che la comunità affronta nel quotidiano.

La terza area di intervento porta sul territorio “Festival dalla cultura musicale”, la manifestazione che offre agli studenti la possibilità di incontrare da vicino artisti di rilievo e che mette in calendario concerti gratuiti di alcuni dei protagonisti del panorama musicale nazionale, come BigMama e i The Kolors.

Venerdì 21 giugno alle 21 sarà proprio la rapper irpina BigMama ad inaugurare le attività di questo progetto. Nel giorno della Festa della Musica, a partire dalle 18:00 si alterneranno sul palco in Area Mercato a Caivano Vale Lp, Etta e Tony Rings prima del grande concerto gratuito di BigMama, tra i protagonisti indiscussi della 74esima edizione del Festival di Sanremo. Inoltre, nel corso della giornata, alcuni di questi artisti incontreranno gli studenti delle scuole di Caivano per un momento di confronto e di consapevolezza.

Le prenotazioni gratuite sono attive da lunedì 10 giugno alle ore 12:00.
Apertura dei cancelli alle ore 18:00 e inizio del concerto a partire dalle ore 19:00.

Continua a leggere

Eventi

Torre del Greco, domenica arriva “Spazzapnea” per proteggere e pulire il mare

Pubblicato

il

Torna, per il sesto anno consecutivo, Spazzapnea: l’operazione “fondali puliti”, affinché il mare sia protetto e sia evitata la dispersione di rifiuti nell’ambiente.

Una competizione nazionale nel segno della tutela della natura in programma nella mattinata di domenica 9 giugno e che si svolgerà in contemporanea in sette diverse città italiane.

Tra queste anche Torre del Greco che, grazie al coordinamento di Apnea Academy e Spazzapnea odv e al coinvolgimento del Circolo Nautico guidato da Gianluigi Ascione e della Guardia Costiera, torna protagonista dopo il buon successo della passata stagione.

Scopo della manifestazione è premiare chi riuscirà a recuperare più rifiuti dai fondali dell’area prescelta, che nel caso di Torre del Greco sarà quella a ridosso del porto: si tratta di una gara durante la quale i partecipanti, divisi in squadre, si trasformano in veri e propri spazzini del mare.
L’evento, nato nel 2018 a Genova, con l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla tutela dell’ambiente marino e riproposto poi in altre locali (come Capri, Venezia, Bari e Palermo), ha sempre riscosso notevole riscontro, attirando un pubblico sempre più vasto.

Continua a leggere

Cultura e spettacolo

“Chiamatemi Robert Capa”, il 14 giugno a Palazzo Venezia a Napoli la presentazione del libro di Enrico Inferrera

Pubblicato

il

Il 14 giugno, alle ore 17, presso Palazzo Venezia a Napoli, si terrà la presentazione del nuovo libro di Enrico Inferrera intitolato “Chiamatemi Robert Capa. Odio la guerra e devo fotografarla”, edito da Edizioni Creativa nella collana Le Pleiadi, nelle librerie da aprile 2024. L’opera rende omaggio alla figura leggendaria del fotoreporter Robert Capa, pseudonimo di Endre Ernő Friedmann.

Il libro esplora la vita e le opere del celebre fotografo.
Inferrera guida il lettore attraverso le esperienze di Capa, dalle sue origini ungheresi alle sue imprese come fotoreporter in prima linea durante le guerre che hanno segnato il Novecento. Un aspetto distintivo di questa pubblicazione è la scelta di evocarne le fotografie attraverso i magistrali disegni di Costanza Gorick, conferendo al testo un contenuto unico e affascinante.

“Chiamatemi Robert Capa” non è solo una biografia, ma un viaggio emozionante attraverso i grandi eventi storici e le sfide personali e professionali di Capa, mettendo in luce il suo impatto decisivo sul mondo della fotografia e del giornalismo.
Attraverso incontri e passioni, come gli amori con Gerda Taro e Ingrid Bergman, Capa rivela il suo entusiasmo e le sue fragilità, disegnando un’epoca e delineando i limiti dell’uomo contemporaneo nella sua ricerca della felicità.

Il libro riflette il paradosso che ha segnato la vita di Robert Capa. Le sue fotografie, cariche di dolore e umanità, catturano l’essenza della guerra e delle sue devastazioni, ma anche la resistenza, il coraggio e la speranza delle persone comuni. Inferrera esplora questo dualismo con profondità e sensibilità, offrendo una potente riflessione sulla natura del conflitto e sul ruolo del fotografo come testimone della storia. Propone, inoltre, una tesi inedita e audace: l’esperienza di Capa incarna i temi e le inquietudini dell’esistenzialismo. Attraverso un’analisi accurata, l’autore mostra come il fotoreporter abbia vissuto e rappresentato la condizione umana con una lucidità e un’intensità che richiamano le riflessioni di filosofi come Camus e Sartre.

“Chiamatemi Robert Capa” è un inno alla vita e un manifesto contro ogni guerra.

Il 14 giugno, a Palazzo Venezia, si terrà la presentazione del libro, moderata dalla giornalista Nicole Lanzano. All’evento parteciperanno l’autore, Enrico Inferrera, e la Prof.ssa Filomena Lombardo, che ha curato la prefazione.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy